Giulio Boschi

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Giulio Boschi
Stemma Giulio Boschi.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Immagine Giulio Boschi.jpg

{{{didascalia}}}
'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 82 anni
Nascita Perugia
2 marzo 1838
Morte Roma
15 maggio 1920
Sepoltura Cimitero di Campo Verano
Appartenenza diocesi di Perugia
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Cattedrale di Perugia, 25 maggio 1861 dal vescovo Gioacchino Pecci
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 1º giugno 1888 da papa Leone XIII
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile chiesa della Santissima Trinità a Montecitorio, Roma, 11 giugno 1888 dal card. arc. Carlo Laurenzi
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo 19 aprile 1900 da papa Leone XIII
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
15 aprile 1901 da Leone XIII (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Scheda nel sito della diocesi o congregazione

Giulio Boschi (Perugia, 2 marzo 1838; † Roma, 15 maggio 1920) è stato un cardinale e arcivescovo italiano, Camerlengo del Collegio Cardinalizio.

Biografia

La formazione e il ministero sacerdotale

Nacque il 2 marzo 1838 a Perugia, diocesi di Perugia, undicesimo figlio di Francesco Boschi e Giusseppa Mancini. Ricevette la prima comunione e la confermazione dal vescovo di Perugia Gioacchino Pecci, in seguito Papa col nome di Leone XIII. Entrato nel seminario diocesano, in seguito proseguì gli studi a Roma alla Pontificia Università Gregoriana dove conseguì il dottorato in teologia.

Ordinato presbitero il 25 maggio 1861 a Perugia dal vescovo Gioacchino Pecci, svolse l'attività sacerdotale per la diocesi come canonico della cattedrale. Fu promosso maestro di cerimonia, e ricoprì diversi incarichi fino alla nomina ad arciprete del capitolo della cattedrale nel novembre 1878. Divenne Prelato domestico di Sua Santità nell'agosto 1880.

Il ministero episcopale

Il 1º giugno 1888 fu nominato da Leone XIII vescovo di Todi. Fu consacrato l'11 giugno seguente nella Chiesa della Santissima Trinità a Montecitorio a Roma dal cardinale di Sant'Anastasia Carlo Laurenzi, Segretario dei Memoriali e originario di Perugia, assistito dall'arcivescovo di Perugia Federico Pietro Foschi [1] e dal vescovo di Teramo Francesco Trotta [2].

Fu trasferito a Senigallia il 29 novembre 1895 e promosso alla sede metropolitana di Ferrara il 19 aprile 1900.

Il cardinalato

Fu creato cardinale presbitero da Leone XIII nel concistoro del 15 aprile 1901, ricevette il cappello rosso e il titolo di San Lorenzo in Panisperna il 18 aprile seguente. Partecipò ai conclavi del 1903, 1914 che elessero rispettivamente Papa Pio X e Benedetto XV.

Venne nominato anche vescovo di Comacchio il 7 gennaio 1909[3].

Si dimise dalla guida delle diocesi e optò per l'ordine dei cardinali vescovi e della sede suburbicaria di Frascati il 3 luglio 1919. Durante il suo episcopato, la sede tornò a essere la dimora stabile del cardinale vescovo dopo molti anni che non avveniva. L'anno seguente divenne, per pochi mesi, Camerlengo del Collegio Cardinaliziodall'8 marzo al 15 maggio giorno della sua morte.

La morte

Morì a 82 anni il 15 maggio 1920 alle ore 14:30 a Roma. Il funerale ebbe luogo il 19 maggio seguente nella Chiesa di Sant'Ignazio di Loyola alle ore 10:00. Fu sepolto nella cappella del capitolo della basilica patriarcale vaticana del cimitero di Campo Verano a Roma.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale.

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di Todi Successore: Stemma vescovo.png
Eugenio Luzzi
ch
1º giugno 1888 - 29 novembre 1895 Giuseppe Ridolfi
ch
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Eugenio Luzzi
ch
{{{data}}} Giuseppe Ridolfi
ch
Predecessore: Vescovo di Senigallia Successore: Stemma vescovo.png
Ignazio Bartoli
ch
29 novembre 1895 - 19 aprile 1900 Tito Maria Cucchi
ch
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ignazio Bartoli
ch
{{{data}}} Tito Maria Cucchi
ch
Predecessore: Arcivescovo metropolita di Ferrara Successore: Stemma vescovo.png
Pietro Respighi 19 aprile 1900 - 7 gennaio 1919 Francesco Rossi
ch
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Pietro Respighi {{{data}}} Francesco Rossi
ch
Predecessore: Cardinale presbitero di San Lorenzo in Panisperna Successore: Stemma cardinale.png
Sebastiano Galeati 18 aprile 1901 - 3 luglio 1919 Eustaquio Ilundáin y Esteban I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Sebastiano Galeati {{{data}}} Eustaquio Ilundáin y Esteban
Predecessore: Vescovo di Comacchio Successore: Stemma vescovo.png
Alfonso Archi
ch
7 gennaio 1909 - 7 gennaio 1919 Francesco Rossi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Alfonso Archi
ch
{{{data}}} Francesco Rossi
Predecessore: Cardinale vescovo di Frascati Successore: Stemma cardinale.png
Francesco di Paola Cassetta 3 luglio 1919 - 15 maggio 1920 Giovanni Cagliero, S.D.B. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco di Paola Cassetta {{{data}}} Giovanni Cagliero, S.D.B.
Predecessore: Camerlengo del Collegio Cardinalizio Successore: Camerlengo.svg
Basilio Pompilj 8 marzo - 15 maggio 1920 Rafael Merry del Val y Zulueta I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Basilio Pompilj {{{data}}} Rafael Merry del Val y Zulueta
Note
  1. cfr. Federico Pietro Foschi su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 23-07-2020
  2. cfr. Francesco Trotta su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 23-07-2020
  3. Acta Apostolicae Sedis - Commentarium Officiale 1909, op. cit., p. 241
Bibliografia
  • Jean LeBlanc, Dictionnaire biographique des cardinaux du XIX siècle - contribution à l'histoire du Sacré Collège sous les pontificats de Pio VII, Leone XII, Pio VIII, Gregorio XVI, Pio IX et Leone XIII, 1800-1903, Wilson & Lafleur, Montréal, 2007 (Collection Gratianus. Série instruments de recherche), pp. 172-173
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.