Jorge Arturo Medina Estévez

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Jorge Arturo Medina Estévez
Stemma Cardinale Medina Estevez.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Jorge Arturo Medina Estévez.jpg

{{{didascalia}}}
Oportet illum crescere
Titolo cardinalizio
Cardinale diacono di San Saba
Titolo presbiterale pro hac vice
Vescovo emerito di Valparaíso
Prefetto emerito della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti
Età attuale 92 anni
Nascita Santiago del Cile
23 dicembre 1926
Morte
Sepoltura
Appartenenza Arcidiocesi di Santiago del Cile
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 12 giugno 1954 da mons. Pio Alberto Fariña Fariña
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 18 dicembre 1984 da Giovanni Paolo II
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Roma, 6 gennaio 1985 da Giovanni Paolo II
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
21 febbraio 1998 da Giovanni Paolo II (vedi)
Cardinale elettore NO (fino al 23 dicembre 2006)
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
Biografia su vatican.va
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Jorge Arturo Medina Estévez (Santiago del Cile, 23 dicembre 1926) è un cardinale e vescovo cileno, prefetto emerito della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti.

Biografia

Formazione

Ha compiuto gli studi primari e secondari a Santiago del Cile, presso il Liceo Alemán, e prima di entrare in seminario ha frequentato la facoltà di diritto presso la Pontificia Università Cattolica del Cile. Ha ottenuto anche il titolo di baccelliere in lettere e in biologia.

Entrato nel Seminario Maggiore di Santiago, è stato ordinato sacerdote il 12 giugno 1954 da monsignor Pio Alberto Fariña Fariña.

L'insegnamento e gli incarichi presso la Curia Romana

Laureatosi in teologia nel 1955, ha insegnato filosofia nel seminario fino al 1965 e teologia nella Facoltà della Pontificia Università Cattolica del Cile fino al 1994. Della facoltà di teologia è stato, per alcuni anni, anche decano ed è stato, dal 1974 al 1985, anche Pro-Gran Cancelliere della Pontificia Università Cattolica del Cile. È stato a lungo canonico penitenziere della Cattedrale Metropolitana di Santiago e, per alcuni anni, Giudice del Tribunale Ecclesiastico di Santiago.

Nel 1962 Papa Giovanni XXIII lo ha nominato perito al Concilio Ecumenico Vaticano II. Questa nomina gli ha consentito di seguire la grande assise in tutte le sue fasi. È stato anche perito di alcune Commissioni conciliari, soprattutto di quella teologica.

Ha collaborato con vari organismi della Curia Romana. Tra questi, la Commissione di preparazione del Codice di Diritto Canonico, a partire dal 1964; la Commissione Teologica Internazionale dal 1969; ed infine il Comitato di redazione del Catechismo della Chiesa cattolica, a partire dal 1987. A questo lavoro si è dedicato fino alla promulgazione del Catechismo, avvenuta nel 1992.

Vescovo

Eletto vescovo titolare di Tibili e allo stesso tempo nominato ausiliare di Rancagua il 18 dicembre 1984, ha ricevuto l'ordinazione episcopale da Giovanni Paolo II nella Basilica di San Pietro, nella Solennità dell'Epifania del 1985.

Nel 1986 è stato nominato amministratore apostolico della diocesi di Rancagua ed il 25 novembre 1987 ne è divenuto vescovo. In questa diocesi ha prestato il suo servizio fino a quando Giovanni Paolo II lo ha nominato, il 16 aprile 1993, vescovo di Valparaíso.

Nel 1992 il Papa lo ha nominato Segretario Generale della IV Conferenza Generale dell'Episcopato Latino-americano, celebrata dal 12 al 28 ottobre dello stesso anno a Santo Domingo.

Nel 1993 è stato chiamato a predicare gli esercizi spirituali in Vaticano, alla presenza del Santo Padre.

Cardinale e prefetto della Congregazione per il Culto Divino

Il 21 giugno 1996 Giovanni Paolo II lo ha nominato Pro-Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti. Lo stesso giorno ha rinunciato al governo pastorale della Diocesi di Valparaíso. È divenuto Prefetto del dicastero il 23 febbraio 1998, dopo essere stato creato e pubblicato cardinale nel concistoro del 21 febbraio 1998, del Titolo di San Saba, diaconia elevata pro hac vice a titolo presbiterale l'1 marzo 2008.

Il 1° ottobre 2002 è diventato Prefetto emerito della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti.

Dal 24 febbraio 2005 al 23 febbraio 2007 è stato cardinale protodiacono. Come tale, ha annunciato al mondo l'elezione del nuovo Papa Benedetto XVI il 19 aprile 2005 ed ha imposto al Papa il Pallio nella cerimonia di inizio del Pontificato il 24 aprile 2005.

Genealogia episcopale e successione apostolica

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo titolare di Tibili Successore: Stemma vescovo.png
Brendan Oliver Comiskey 18 dicembre 1984 - 25 novembre 1987 André Armand Vingt-Trois I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Brendan Oliver Comiskey {{{data}}} André Armand Vingt-Trois
Predecessore: Vescovo di Rancagua Successore: Stemma vescovo.png
Alejandro Durán Moreira 25 novembre 1987 - 16 aprile 1993 Francisco Javier Prado Aránguiz I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Alejandro Durán Moreira {{{data}}} Francisco Javier Prado Aránguiz
Predecessore: Vescovo di Valparaíso Successore: Stemma vescovo.png
Francisco de Borja Valenzuela Ríos 16 aprile 1993 - 21 giugno 1996 Francisco Javier Errázuriz Ossa I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francisco de Borja Valenzuela Ríos {{{data}}} Francisco Javier Errázuriz Ossa
Predecessore: Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti
Fino al 23 febbraio 1998 con il titolo di pro-prefetto
Successore: Coat of arms of the Vatican City.svg
Antonio María Javierre Ortas 21 giugno 1996 - 1 ottobre 2002 Francis Arinze I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Antonio María Javierre Ortas {{{data}}} Francis Arinze
Predecessore: Cardinale diacono di San Saba
Titolo presbiterale pro hac vice dall'1 marzo 2008
Successore: Stemma cardinale.png
Jean Jérôme Hamer dal 21 febbraio 1998 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Jean Jérôme Hamer {{{data}}} in carica
Predecessore: Cardinale protodiacono Successore: Berretta cardinalizia.png
Luigi Poggi 24 febbraio 2005 - 23 febbraio 2007 Darío Castrillón Hoyos I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Poggi {{{data}}} Darío Castrillón Hoyos
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.