Luigi Poggi

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Luigi Poggi
Cardinale
Poggistemma.jpg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
In fide et caritate

Poggifoto.jpg

Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 92 anni
Nascita Piacenza
25 novembre 1917
Morte Roma
4 maggio 2010
Sepoltura Basilica di Sant'Antonino, Piacenza
Appartenenza Diocesi di Piacenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale 28 luglio 1940
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo 3 aprile 1965 da Paolo VI
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Roma, 9 maggio 1965 dal cardinale Amleto Giovanni Cicognani
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
26 novembre 1994 da Giovanni Paolo II (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 15 anni, 5 mesi e 8 giorni
Cardinale elettore
Incarichi ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Biografia su vatican.va
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Luigi Poggi (Piacenza, 25 novembre 1917; † Roma, 4 maggio 2010) è stato un diplomatico e arcivescovo italiano, archivista dell'Archivio Segreto Vaticano e bibliotecario della Biblioteca Apostolica Vaticana.

Cenni biografici

Nacque a Piacenza il 25 novembre 1917. Studiò nel Collegio Alberoni di Piacenza. Venne ordinato presbitero il 28 luglio 1940 a Piacenza.

Formazione e attività diplomatica

Dal 1940 al 1944 studiò a Roma al Pontifico Ateneo di Sant'Apollinare dove conseguì il dottorato in utroque iure. In questi anni svolse il ministero festivo inizialmente nella parrocchia dei Santi Fabiano e Venanzio e poi nella chiesetta di Valcannuta presso il "Pontificio Collegio Pio Brasiliano".

Dal 1944 al 1946 seguì i corsi di formazione diplomatica alla Pontificia Accademia Ecclesiastica. In questi due anni svolse il ministero nella parrocchia di San Salvatore in Lauro e, più tardi, nel Collegium Tarsicii eretto nella chiesa di Santa Lucia di via Monte Brianzo.

Nel 1945 iniziò il lavoro presso la Prima Sezione della Segreteria di Stato (l'attuale Seconda Sezione - Rapporti con gli Stati). Dal 1947 al 1950 si occupò dell'assistenza spirituale dei detenuti del carcere romano di Regina Coeli.

Nella primavera 1963 gli venne affidata una missione presso il governo della Repubblica Tunisina e a Tunisi cominciò i negoziati per arrivare ad un modus vivendi tra Santa Sede e il governo tunisino circa la situazione giuridica della Chiesa cattolica in Tunisia. Il modus vivendi venne firmato nella primavera del 1964.

Ministero episcopale

Il 3 aprile 1965 fu nominato Arcivescovo titolare di Forontoniana e Delegato apostolico nell'Africa Centrale, (Cameroun, Ciad, Congo-Brazzaville, Gabon e Repubblica Centroafricana) con sede a Yaoundé. Il 9 maggio dello stesso anno ricevette l'ordinazione episcopale. Grazie al suo operato negli anni seguenti vengono stabilite relazioni diplomatiche tra la Santa Sede e il Camerun, il Gabon e la Repubblica Centroafricana.

Nel maggio 1969 venne nominato Nunzio apostolico in Perù dove rimane fino all'agosto 1973, quando venne richiamato a Roma con la qualifica di Nunzio Apostolico con incarichi speciali e con la missione di avere contatti con i governi di Polonia, Ungheria, Cecoslovacchia, Romania e Bulgaria per migliorare la situazione della Chiesa cattolica in quei paesi. In seguito alla sua azione diplomatica nel luglio 1974 furono istituzionalizzati i rapporti tra la Santa Sede e il governo polacco e Monsignor Luigi Poggi venne nominato Capo della Delegazione della Santa Sede per i contatti permanenti di lavoro con il governo della Polonia.

Il 19 aprile 1986 fu nominato Nunzio apostolico in Italia. Per decisione di Giovanni Paolo II, da quella data anche la Nunziatura apostolica in Italia fu incaricata - come lo sono le altre Rappresentanze Pontificie - di studiare le pratiche relative alla preparazione dei processi informativi sui possibili candidati alla dignità episcopale e le proposte relative alle provviste vescovili in Italia. Analogamente, anche lo svolgimento delle pratiche concernenti le proposte per l'eventuale erezione, unione o modificazione dei confini delle diocesi italiane sono diventate di pertinenza della Nunziatura Apostolica a Roma.

Il 9 aprile 1992 Giovanni Paolo II lo nominò Pro-Archivista e Pro-Bibliotecario di Santa Romana Chiesa.

Cardinalato

Da Giovanni Paolo II fu creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 26 novembre 1994, della diaconia di Santa Maria in Domnica.

Il 29 novembre 1994 venne nominato Archivista e Bibliotecario di Santa Romana Chiesa, restando nell'incarico fino al marzo 1998.

Fu nominato Cardinale Protodiacono il 26 febbraio 2002.

Il 24 febbraio 2005 optò per il titolo presbiterale di San Lorenzo in Lucina.

Morte

Morì a Roma il 4 maggio 2010, all'età di 92 anni. È sepolto a Piacenza, nella Basilica di Sant'Antonino.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Onorificenze

Balì Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone-Due Sicilie) - nastrino per uniforme ordinaria Balì Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone-Due Sicilie)
— [1]

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo titolare di Forontoniana Successore: Bishopcoa.png
- 3 aprile 1965 - 26 novembre 1994 Pierfranco Pastore I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Pierfranco Pastore
Predecessore: Delegato apostolico nell'Africa Centrale Successore: Flag of the Vatican City.svg
- 3 aprile 1965 - 4 novembre 1967 - I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} -
Predecessore: Pro-nunzio apostolico in Camerun Successore: Flag of the Vatican City.svg
- 31 ottobre 1966 - 21 maggio 1969 Ernesto Gallina I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Ernesto Gallina
Predecessore: Pro-nunzio apostolico in Gabon Successore: Flag of the Vatican City.svg
- 31 ottobre 1967 - 21 maggio 1969 Ernesto Gallina I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Ernesto Gallina
Predecessore: Pro-nunzio apostolico in Repubblica Centrafricana Successore: Flag of the Vatican City.svg
- 4 novembre 1967 - 21 maggio 1969 Mario Tagliaferri I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Mario Tagliaferri
Predecessore: Nunzio apostolico in Perù Successore: Flag of the Vatican City.svg
Romolo Carboni 21 maggio 1969 - 1º agosto 1973 Carlo Furno I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Romolo Carboni {{{data}}} Carlo Furno
Predecessore: Delegato capo in Polonia Successore: Flag of the Vatican City.svg
Filippo Cortesi
(nunzio apostolico)
7 febbraio 1975 - 19 aprile 1986 Francesco Colasuonno I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Filippo Cortesi
(nunzio apostolico)
{{{data}}} Francesco Colasuonno
Predecessore: Nunzio apostolico in Italia Successore: Flag of the Vatican City.svg
Romolo Carboni 19 aprile 1986 - 9 aprile 1992 Carlo Furno I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Romolo Carboni {{{data}}} Carlo Furno
Predecessore: Archivista dell'Archivio Segreto Vaticano Successore: Coat of arms of the Vatican City.svg
Antonio María Javierre Ortas 9 aprile 1992 - novembre 1998 Jorge María Mejía I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Antonio María Javierre Ortas {{{data}}} Jorge María Mejía
Predecessore: Bibliotecario della Biblioteca Vaticana Successore: Coat of arms of the Vatican City.svg
Antonio María Javierre Ortas 9 aprile 1992 - novembre 1998 Jorge María Mejía I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Antonio María Javierre Ortas {{{data}}} Jorge María Mejía
Predecessore: Cardinale diacono di Santa Maria in Domnica Successore: Kardinalcoa.png
Henri-Marie de Lubac 26 novembre 1994 - 24 febbraio 2005 William Joseph Levada I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Henri-Marie de Lubac {{{data}}} William Joseph Levada
Predecessore: Cardinale Protodiacono Successore: CardinalCoA PioM.svg
Pio Laghi 26 febbraio 2002 - 24 febbraio 2005 Jorge Arturo Medina Estévez I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Pio Laghi {{{data}}} Jorge Arturo Medina Estévez
Predecessore: Cardinale presbitero di San Lorenzo in Lucina Successore: Kardinalcoa.png
Opilio Rossi 24 febbraio 2005 - 4 maggio 2010 Albert Malcolm Ranjith Patabendige Don I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Opilio Rossi {{{data}}} Albert Malcolm Ranjith Patabendige Don
Note