José Garibi y Rivera

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
José Garibi y Rivera
Cardinale
Coat of arms of Jose Garibi Rivera.svg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
battezzato
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
Diligite aletrutrum

Jose Garibi y Rivera (1961).jpg

Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 83 anni
Nascita Guadalajara
30 gennaio 1889
Morte Guadalajara
27 maggio 1972
Sepoltura cattedrale metropolitana di Guadalajara
Conversione
Appartenenza Arcidiocesi di Guadalajara
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 25 febbraio 1912 dall'arcivescovo José de Jesús Ortíz y Rodríguez
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo 16 dicembre 1929 da papa Pio XI
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 7 maggio 1930 dall'arcivescovo Francisco Orozco y Jiménez
Elevazione ad Arcivescovo 22 dicembre 1934 da papa Pio XI
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creato
Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto.
(vedi)
Creato
Cardinale
15 dicembre 1958 da Giovanni XXIII (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 13 anni, 5 mesi e 12 giorni
Cardinale elettore
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Creazione a
pseudocardinale
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Consacrazione {{{Consacrazione}}}
Insediamento {{{Insediamento}}}
Fine pontificato {{{Fine pontificato}}}
Pseudocardinali creati {{{Pseudocardinali creati}}}
Sede {{{Sede}}}
Opposto a
Sostenuto da
Scomunicato da
Confermato cardinale {{{Confermato cardinale}}}
Nomina a pseudocardinale annullata da {{{Annullato da}}}
Riammesso da
Precedente {{{Precedente}}}
Successivo {{{Successivo}}}
Incarichi ricoperti
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato

Successione apostolica

Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

José Garibi y Rivera (Guadalajara, 30 gennaio 1889; † Guadalajara, 27 maggio 1972) è stato un cardinale e arcivescovo messicano.

Cenni biografici

Nato il 30 gennaio 1889 a Guadalajara, Messico. Il più giovane dei tre figli di Miguel Garibi y Reyes e Joaquina Rivera y Robledo; suo fratello e sua sorella erano Juan Manuel y Carmen. È stato battezzato da padre Lorenzo Altamirano; il suo nome di battesimo era José Mariano. Il 26 marzo 1889 è stato cresimato nella cattedrale dell'Assunzione di Maria di Guadalajara, da Pedro Loza y Pardavé(ch), arcivescovo di quella sede. Ha ricevuto la prima comunione il 25 giugno 1897 nella Chiesa di Nuestra Señora del Pilar da Padre Arnulfo Jiménez, parroco della stessa.

Formazione e ministero sacerdotale

Ha frequentato il Colegio del Señor San José (istruzione primaria); co-fondatore della Congregazione Mariana di Nuestra Señora de Guadalupe e San Estanislao de Kotska, 1897; Seminario di Guadalajara, dal 18 ottobre 1900 al 1906 (scienze umane, latino, greco, filosofia e teologia); Convento francescano di Zapopán, 1º ottobre 1906 - 30 settembre 1907 (decise di non aderire all'ordine); Seminario di Guadalajara, 1907-1912; Pontificia Università Gregoriana di Roma, ottobre 1913-4 luglio 1916 (dottorato in teologia e licenza in diritto canonico); ha alloggiato presso il Pontificio Collegio Pio Latinoamericano di Roma.

Ha ricevuto gli ordini minori il 2 febbraio 1908 da José de Jesús Ortiz(ch), arcivescovo di Guadalajara, nella chiesa di Nuestra Señora de la Soledad di Guadalajara, il suddiaconato il 25 giugno 1911, dallo stesso arcivescovo e nella stessa chiesa, il diaconato il 20 agosto 1911, sempre dallo stesso arcivescovo e nella stessa chiesa. Nominato professore di latino nel Seminario di Guadalajara, 5 novembre 1911, ha occupato tale carica fino al 26 agosto 1913.

Ordinato sacerdote il 25 febbraio 1912 nella chiesa di Nuestra Señora de la Soledad di Guadalajara, da José de Jesós Ortiz, arcivescovo di Guadalajara. Ulteriori studi a Roma, 1913-1916. Si è recato a Chicago per incontrare il suo arcivescovo, Francisco Orozco y Jiménez(ch), nell'ottobre 1916; è andato a San Antonio, Texas, poi a Laredo; e infine, il 13 novembre, in Messico, dove la situazione era molto tesa.

Prefetto del Seminario di Totatiche, dal 20 novembre 1916 al 22 ottobre 1917, vicario cooperatore ad Atotonilco, ottobre-novembre 1917, vicario cooperatore della parrocchia di Jesús, dal 28 novembre al dicembre 1917. Secondo ausiliario della curia arcidiocesana di Guadalajara, il 3 dicembre 1917, Professore di filosofia al Seminario Maggiore di Guadalajara, il 28 aprile 1918, Cappellano di San Nicolás de Bari, annesso alla parrocchia di Nuestra Señora del Pilar, dal 1º febbraio al 16 settembre 1919. Cappellano della chiesa di Nuestra Señora de la Soledad, dal 20 gennaio all'agosto 1920, Professore di teologia pastorale, ascetica, mistica, catechesi pedagogica e storia ecclesiastica nel Seminario di Guadalajara, 1920.

Sindaco ufficiale della curia arcidiocesana, dal 14 giugno 1920 fino al 1924, Dottorato canonico del capitolo metropolitano della cattedrale di Guadalajara, 22 ottobre 1923, ne ha preso possesso il 17 marzo 1924. Incaricato della costruzione del Templo Expiatorio, il 24 marzo 1924, Segretario della Sacra Mitra, il 2 luglio 1924. Segretario generale della Camera e del Governo dell'arcidiocesi di Guadalajara, dal 1925 al 7 maggio 1930.

Durante la persecuzione religiosa, mentre l'arcivescovo Orozco era confinato a "La Lobera", monsignor Garibi e padre Narciso Aviña governavano l'arcidiocesi; Monsignor Garibi ha firmato la sua corrispondenza come Mariano Reyes, il suo secondo nome e il secondo cognome di suo padre. Nel 1929, l'arcivescovo Orozco è stato espulso dal Messico negli Stati Uniti d'America; lo ha accompagnato monsignor Garibi. Sono andati a Laredo: Monsignor Garibi vi è rimasto come cappellano di una comunità di monache di Guadalajara fino al novembre 1929, e l'arcivescovo si è recato a Chicago. Nominato Precentore del capitolo della cattedrale metropolitana di Guadalajara, il 16 novembre 1929, è stato inviato a Roma dall'arcivescovo ed è arrivato là nel dicembre 1929.

Ministero episcopale

Eletto vescovo titolare di Roso e nominato Vescovo ausiliare di Guadalajara il 16 dicembre 1929 (l'elezione avvenne mentre si trovava a Roma) è arrivato in Messico l'11 marzo 1930. L'arcivescovo Orozco è stato autorizzato a tornare a Guadalajara il 30 marzo 1930.

Consacrato il 7 maggio 1930 nella cattedrale metropolitana di Guadalajara, da Francisco Orozco Jiménez, arcivescovo di Guadalajara, assistito da Ignacio Placencia y Moreira(ch), vescovo di Zacatecas, e da Miguel de la Mora y Mora(ch), vescovo di San Luis Potosí. Il suo motto episcopale era Diligite alterutrum.

Vicario generale dell'arcidiocesi di Guadalajara dal 1º gennaio 1933. Promosso arcivescovo titolare di Bizia e nominato vescovo coadiutore di Guadalajara, con diritto di successione, il 22 dicembre 1934. Succeduto alla sede metropolitana di Guadalajara, il 18 febbraio 1936, Assistente al Soglio Pontificio, il 13 maggio 1948. Presidente della Conferenza Episcopale Messicana per sei mandati consecutivi.

Cardinalato

Creato Cardinale presbitero nel concistoro del 15 dicembre 1958, ha ricevuto la Berretta rossa e il titolo di Sant'Onofrio, il 18 dicembre 1958. Ha preso parte al Concilio Vaticano II, 1962-1965, al conclave del 1963 che ha eletto papa Paolo VI. Legato Pontificio al Congresso Missionario Nazionale di Guadalajara, il 30 ottobre 1966, ha rinunciato al governo pastorale dell'arcidiocesi il 1º marzo 1969. Ha perduto il diritto a partecipare al conclave per aver superato gli ottant'anni, il 1º gennaio 1971. È stato il primo cardinale messicano.

Morte

Morto di edema polmonare e insufficienza cardiaca, all'Hospital de la Santíssima Trinidad di Guadalajara il 27 maggio 1972. Esposto nel Seminario Arcidiocesano di Guadalajara e, successivamente, nella cattedrale metropolitana di Guadalajara; i funerali ebbero luogo il 30 maggio 1972 in quella cattedrale e le sue spoglie sono state sepolte nella sua cripta, sotto l'altare maggiore.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo titolare di Roso Successore: BishopCoA PioM.svg
Trudo Johannes Jans, O.F.M. 16 dicembre 1929 - 22 dicembre 1934 Heinrich Ritter, C.S.Sp. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Trudo Johannes Jans, O.F.M. {{{data}}} Heinrich Ritter, C.S.Sp.
Predecessore: Arcivescovo titolare di Bizia Successore: Archbishop CoA PioM.svg
- 22 dicembre 1934 - 18 febbraio 1936 Luis María Altamirano y Bulnes I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Luis María Altamirano y Bulnes
Predecessore: Arcivescovo metropolita di Guadalajara Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
José Francisco Orozco y Jiménez 18 febbraio 1936 - 1º marzo 1969 José Salazar López I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
José Francisco Orozco y Jiménez {{{data}}} José Salazar López
Predecessore: Cardinale presbitero di Sant'Onofrio Successore: CardinalCoA PioM.svg
Emmanuel-Célestin Suhard 18 dicembre 1958 - 27 maggio 1972 Pio Taofinu'u, S.M. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Emmanuel-Célestin Suhard {{{data}}} Pio Taofinu'u, S.M.
Predecessore: Presidente della Conferenza dell'Episcopato Messicano Successore: Mitra heráldica.svg
Octaviano Márquez y Tóriz 1960 - 1963 Octaviano Márquez y Tóriz I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Octaviano Márquez y Tóriz {{{data}}} Octaviano Márquez y Tóriz
Voci correlate