Joseph Louis Bernardin

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Joseph Louis Bernardin
Stemma card. Bernardin.JPG
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Card.Joseph Louis Bernardin.jpg

As those who serve
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 68 anni
Nascita Columbia (Carolina del Sud)
2 aprile 1928
Morte Chicago
14 novembre 1996
Sepoltura Mount Carmel Cemetery di Hillside (Chicago)
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Charleston, chiesa di St. Joseph, 26 aprile 1952 dal vescovo John Joyce Russell
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 9 marzo 1966 da papa Paolo VI
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile Cattedrale di San Giovanni Battista (Charleston), 26 aprile 1966 dall'arcivescovo Paul John Hallinan
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo 21 novembre 1972 da papa Paolo VI
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
2 febbraio 1983 da Giovanni Paolo II (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Joseph Louis Bernardin (Columbia (Carolina del Sud), 2 aprile 1928; † Chicago, 14 novembre 1996) è stato un cardinale e arcivescovo statunitense.

Cenni biografici

Biografia

È nato da Joseph a Maria Naddalena Simion, una coppia di immigrati italiani originari di Fiera di Primiero, nel Trentino. Il padre lavorava nella cave di pietra del Vermont, tornato in Italia nel 1927 per sposare Maria Maddalena che faceva la sarta, era ripartito per gli Stati Uniti con lei, stabilendosi nella Carolina del Sud. Joseph è stato battezzato e confermato nella chiesa di San Pietro di Columbia. Morto il padre di cancro quando Bernardin aveva sei anni, si è occupata di sua sorella, Elaine, più piccola di lui, mentre la madre lavorava.

Formazione e ministero sacerdotale

Dapprima Bernardin voleva diventare un medico e si era iscritto presso l'Università della Carolina del Sud, ma alla fine del primo anno, nel 1945, arrivò la vocazione. Si è quindi trasferito al Saint Mary Seminary di Baltimora, nel Maryland dove ha conseguito un Bachelor of Arts in Filosofia nel 1948, per poi completare gli studi teologici alla Catholic University of America a Washington.

Il 26 aprile 1952, fu ordinato presbitero per la diocesi di Charleston da John Joseph Russell nella chiesa di St. Joseph. Durante il suo ministero sacerdotale presso la diocesi di Charleston, svolto dal 1952 al 1966, padre Bernardin è stato al servizio di quattro vescovi in ​​qualità di cancelliere, vicario generale, consigliere diocesano e amministratore diocesano. È stato pure docente presso il Liceo Cattolico. Nel 1959, Papa Giovanni XXIII lo ha nominato ciambellano privato di Sua Santità, con il titolo Very Reverend Monsignor e nel 1962 Prelato domestico di Sua Santità.

Ministero episcopale

Il 9 marzo 1966 Papa Paolo VI lo ha nominato Vescovo titolare di Lugura e Vescovo Ausiliare dell'Arcidiocesi di Atlanta; è stato consacrato nella Cattedrale di San Giovanni Battista di Charleston da Paul Hallinan, arcivescovo di Atlanta, assistito da Ernest Leo Unterkoefler, vescovo di Charleston e da Francis Frederick Reh, vescovo titolare di Macriana in Mauritania, rettore del Pontifical North American College. Il suo motto episcopale era: As those who serve. E così Bernardin, a soli 38 anni, è diventato il più giovane vescovo d'America. Dal 1966 al 1968, è stato anche rettore della Cattedrale di Cristo Re, in Georgia.

Nel 1968 si è dimesso da vescovo ausiliare di Atlanta per diventare il primo segretario generale della Conferenza Episcopale degli Sati Uniti, incarico tenuto fino al 1972. Amministratore apostolico, Sede vacante, di Atlanta nel 1968, l'anno successivo il vescovo Bernardin è stato determinante nella fondazione di uno dei programmi più influenti e di successo della conferenza, la Campagna contro la povertà per lo sviluppo umano.

Ha partecipato alla Prima Assemblea Straordinaria del Sinodo dei Vescovi, in Vaticano dall'11 al 28 ottobre 1969. Il 21 novembre 1972 Papa Paolo VI ha nominato Bernardin arcivescovo di Cincinnati, dove è rimasto per circa dieci anni. Mentre era lì, ha nominato la prima donna editore del quotidiano arcidiocesano, The Catholic Telegraph. Ha partecipato alla Terza Assemblea Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, in Vaticano dal 27 settembre al 28 ottobre 1974.

Nello stesso periodo, Bernardin è stato nominato alla Congregazione per i Vescovi, eletto al Consiglio Permanente del Sinodo dei Vescovi ed è stato eletto Presidente della Conferenza Episcopale degli Stati Uniti per il triennio 1974-1977. Ha lavorato per migliorare le relazioni tra cattolici ed ebrei, si è adoperato per una migliore comprensione tra la Chiesa cattolica e i protestanti e ha effettuato visite pastorali in Polonia e in Ungheria.

Ha partecipato alla Quarta Assemblea Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, in Vaticano dal 30 settembre al 29 ottobre 1977 e alla Quinta Assemblea Ordinaria del Sinodo dei Vescovi dal 26 settembre al 25 ottobre 1980; membro del Segretariato Generale 1980-1983.

Dopo la morte del cardinale di Chicago John Cody, l'8 luglio 1982, papa Giovanni Paolo II lo ha scelto per guidare l'arcidiocesi di Chicago. Il 25 agosto 1982 è stato insediato ufficialmente dal Delegato Apostolico, Pio Laghi. Bernardin ha trovato un'arcidiocesi allo sbando, i sacerdoti scoraggiati da anni di amministrazione arbitraria e cattiva condotta finanziaria. Con la sua pazienza e la sua disponibilità, Bernardin è riuscito a riguadagnare la fiducia del clero e dei laici.

Cardinalato

Papa Giovanni Paolo II lo ha elevato al rango di cardinale nel Concistoro del 2 febbraio 1983, ha ricevuto la Berretta rossa e il Titolo di Gesù Divin Lavoratore lo stesso giorno.

Ha partecipato alla Sesta Assemblea Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, in Vaticano dal 29 settembre al 28 ottobre 1983, membro del Segretariato Generale dal 1983 al 1986, nomina rinnovata fino al 1987 nella Seconda Assemblea Straordinaria del Sinodo dei Vescovi dal 24 novembre all'8 dicembre 1983. Ha partecipato alla Settima Assemblea Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, in Vaticano dal al 30 ottobre 1987, membro del Segretariato Generale dal 1987 al 1990; ha partecipato alla Ottava Assemblea Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, in Vaticano dal 30 settembre al 28 ottobre 1990, membro del Segretariato Generale dal 1987 al 1990; ha preso parte alla Nona Assemblea Ordinaria del Sinodo dei Vescovi dal 2 ottobre al 29 ottobre 1994, membro del Segretariato Generale dal 1994 al 1996;

Nel mese di giugno 1995 si è sottoposto a un intervento per un tumore al pancreas, riformatosi nel fegato un anno dopo e inoperabile. Il 9 settembre 1996 il presidente Bill Clinton gli ha attribuito la Medaglia Presidenziale della Libertà per il suo impegno nel promuovere l'uguaglianza razziale e il controllo degli armamenti.

Onorificenze

Medaglia Presidenziale della Libertà - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia Presidenziale della Libertà
— 1996

Morte

È morto di tumore il 14 novembre 1996 all'età di 68 anni, nella sua casa di Near North Side a Chicago; durante i due giorni di lutto, più di 100.000 persone hanno sfilato davanti alla sua bara nella Holy Name Cathedral di Chicago. Il rito funebre è stato presieduto dal suo amico Cardinale Roger Michael Mahony di Los Angeles. Finita la Messa, il corteo ha girato per 20 miglia attraverso i sobborghi e i quartieri della diocesi nel suo viaggio verso la sua tomba.

È stato seppellito nella cappella vescovile del Mount Carmel Cemetery di Hillside, nell'arcidiocesi di Chicago. Anche i suoi predecessori, i Cardinali Samuel Alphonse Stritch e John Patrick Cody sono sepolti nella stessa cappella.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale.

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo titolare di Lugura Successore: BishopCoA PioM.svg
Alfredo Caselle 9 marzo 1966-21 novembre 1972 Max Georg von Twickel I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Alfredo Caselle {{{data}}} Max Georg von Twickel
Predecessore: Segretario generale della Conferenza dei Vescovi Cattolici degli Stati Uniti Successore: United States Conference of Catholic Bishops.svg
Paul Francis Tanner 1968 - 1972 James Steven Rausch I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Paul Francis Tanner {{{data}}} James Steven Rausch
Predecessore: Arcivescovo metropolita di Cincinnati Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Paul Francis Leibold 21 novembre 1972-8 luglio 1982 Daniel Edward Pilarczyk I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Paul Francis Leibold {{{data}}} Daniel Edward Pilarczyk
Predecessore: Presidente della Conferenza dei Vescovi Cattolici degli Stati Uniti Successore: United States Conference of Catholic Bishops.svg
John Joseph Krol 1974 - 1977 John Raphael Quinn I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
John Joseph Krol {{{data}}} John Raphael Quinn
Predecessore: Arcivescovo metropolita di Chicago Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
John Patrick Cody 8 luglio 1982-14 novembre 1996 Francis Eugene George, O.M.I. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
John Patrick Cody {{{data}}} Francis Eugene George, O.M.I.
Predecessore: Gran priore per gli Stati Uniti d'America Centrali dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme Successore: Croix de l Ordre du Saint-Sepulcre.svg
John Patrick Cody 8 luglio 1982-14 novembre 1996 Francis Eugene George, O.M.I. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
John Patrick Cody {{{data}}} Francis Eugene George, O.M.I.
Predecessore: Cardinale presbitero di Gesù Divin Lavoratore Successore: CardinalCoA PioM.svg
Paul Yü Pin 2 febbraio 1983-14 novembre 1996 Christoph Schönborn, O.P. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Paul Yü Pin {{{data}}} Christoph Schönborn, O.P.
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.