Christoph Schönborn

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Christoph Schönborn, O.P.
Cardinale
Schonbornstemma2.JPG
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
battezzato
ERRORE in "fase canonizz"
Vos autem dixi amicos

Schonbornimmagine.JPG

{{{didascalia}}}
Titolo cardinalizio
Cardinale presbitero di Gesù Divin Lavoratore
Incarichi attuali
Età attuale 79 anni
Nascita Skalsko
22 gennaio 1945
Morte
Sepoltura
Conversione
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[]]
Professione religiosa 1963
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Vienna, 27 dicembre 1970 dal card. Franz König
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo 11 luglio 1991 da Giovanni Paolo II
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Vienna, 29 settembre 1991 dal card. Hans Hermann Groër
Elevazione ad Arcivescovo 13 aprile 1995
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creato
Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto.
(vedi)
Creato
Cardinale
21 febbraio 1998 da Giovanni Paolo II (vedi)
Deposto dal cardinalato
Cardinale da
Cardinale da 26 anni, 5 mesi e 2 giorni
Cardinale elettore Fino al 22 gennaio 2025
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Creazione a
pseudocardinale
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Consacrazione {{{Consacrazione}}}
Insediamento {{{Insediamento}}}
Fine pontificato {{{Fine pontificato}}}
Pseudocardinali creati {{{Pseudocardinali creati}}}
Sede {{{Sede}}}
Opposto a
Sostenuto da
Scomunicato da
Confermato cardinale {{{Confermato cardinale}}}
Nomina a pseudocardinale annullata da {{{Annullato da}}}
Riammesso da
Precedente {{{Precedente}}}
Successivo {{{Successivo}}}
Incarichi passati
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato

Successione apostolica

Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Sito ufficiale o di riferimento
Biografia su vatican.va
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Christoph Schönborn (Skalsko, 22 gennaio 1945) è un arcivescovo e cardinale austriaco.

Biografia

Nato il 22 gennaio 1945, a Vlastislav (Skalsko) presso Litoměřice, in Boemia, oggi Repubblica Ceca, dal conte Hugo-Damian von Schönborn e della baronessa Eleonore Ottilie Hilda Maria von Doblhoff, Christoph Schönborn è discendente di un'antichissima famiglia della alta nobiltà tedesca dell'Europa centrale, che ha dato già alla Chiesa cattolica altri personaggi di rilievo, tra i quali Franz Lothar von Schönborn e Franz Georg von Schönborn-Buchheim.

Formazione e ministero sacerdotale

La famiglia, di origine boema, si trasferisce in Austria poco dopo la sua nascita. Schönborn crebbe dunque in Austria, dove studiò dapprima a Schruns e poi a Bludenz nel Vorarlberg. Dopo la maturità nel 1963 Schönborn entrò tra i Domenicani a Warburg vicino a Bonn. Dopo aver seguito gli studi di filosofia e teologia a Walberber e a Le Saulchoir, filosofia e psicologia a Vienna, teologia cattolica a Bornheim-Walberberg e, a Parigi, all'Istituto cattolico di teologia e alla Sorbona dove si specializzò in Cristianesimo slavo e bizantino, si laureò in teologia nel 1971 ottenendo nella medesima disciplina il dottorato nel 1974.

Nel frattempo Schönborn era stato ordinato presbitero il 27 dicembre 1970 a Vienna dal cardinale Franz König.

Dal 1973 al 1975 è Cappellano degli studenti presso l'Università di Graz. Nel 1976 è professore straordinario di Dogmatica presso l'Università di Friburgo (Svizzera). Dal 1978 è professore ausiliario di teologia dell'Oriente cristiano. Dal 1981 al 1991 è Ordinario di Dogmatica.

È membro della Commissione Teologica della Conferenza Episcopale Svizzera dal 1980 al 1991, della Commissione svizzera per il Dialogo fra ortodossi e cattolici romani dal 1980 al 1987, della Commissione svizzera per il Dialogo fra cattolici romani e cristiani dal 1980 al 1984, della Commissione internazionale dei Teologi dal 1980 e della "Fondazione Pro Oriente" dal 1984.

Ha svolto la funzione di Segretario della Commissione per la Redazione del Catechismo della Chiesa cattolica dal 1987 al 1992.

Ministero episcopale

L'11 luglio 1991 viene eletto Vescovo titolare di Sutri e al contempo nominato Vescovo ausiliare di Vienna. Il 29 settembre 1991 riceve l'ordinazione episcopale nella Cattedrale di Santo Stefano.

Il 13 aprile 1995 viene nominato Arcivescovo coadiutore di Vienna e il 14 settembre 1995 succede per coadiuzione all'Arcivescovo di Vienna Hans Hermann Groër.

Nel 1996 predica gli Esercizi Quaresimali in Vaticano, alla presenza di Giovanni Paolo II.

Cardinalato

Da Giovanni Paolo II è stato creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 21 febbraio 1998, del Titolo di Gesù Divin Lavoratore.

Dal giugno 1998 è Presidente della Conferenza Episcopale Austriaca.

È membro della Congregazione per la Dottrina della Fede, della Congregazione per le Chiese Orientali, della Congregazione per l'Educazione Cattolica, del Pontificio Consiglio della Cultura, della Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa, del Consiglio Speciale per l'Europa della Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi, del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione e della Commissione Cardinalizia di vigilanza dell'Istituto per le Opere di Religione (I.O.R.)[1].

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Pubblicazioni

  • Amare la Chiesa. Esercizi spirituali predicati a papa Giovanni Paolo II, Milano 1997;
  • Al centro della nostra fede. Il credo nel catechismo della Chiesa cattolica, Milano 1997;
  • Le sorgenti della nostra fede. Liturgia e sacramenti nel catechismo della Chiesa cattolica, Milano 1998;
  • Scegli la vita. La morale secondo il catechismo della Chiesa cattolica, Milano 2000;
  • Il mistero di Gesù Cristo. Dio inviò suo figlio, Milano 2002
  • L'icona di Cristo. Fondamenti teologici, Milano 2003;
  • Seguire Cristo nella vita di tutti i giorni. Spunti per un approfondimento della fede, Siena 2004;
  • Caso o disegno? Evoluzione e creazione secondo una fede ragionevole, Bologna 2007;
  • Natale. Il mito diventa realtà. Meditazioni sull'incarnazione, Bologna 2007;
  • Sfide per la Chiesa, Bologna 2007;
  • A sua immagine e somiglianza, Torino 2008;
  • La gioia di essere prete. Sui passi del Curato d'Ars, Milano 2010.

Onorificenze

Onorificenze austriache

Cappellano e Cavaliere dell'Ordine del Toson d'oro - nastrino per uniforme ordinaria Cappellano e Cavaliere dell'Ordine del Toson d'oro
— 1961
Gran Decorazione d'Onore in Oro con Fascia dell'Ordine al Merito della Repubblica Austriaca - nastrino per uniforme ordinaria Gran Decorazione d'Onore in Oro con Fascia dell'Ordine al Merito della Repubblica Austriaca
— 2008
Commendatore con stella in oro della Decorazione al merito della Bassa Austria - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore con stella in oro della Decorazione al merito della Bassa Austria

Onorificenze straniere

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Fedele Servizio (Romania) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Fedele Servizio (Romania)
— 2005[2]
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme (Santa Sede) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme (Santa Sede)
— 2005
Balì Cavaliere di Gran Croce di Onore e di Devozione del Sovrano Militare Ordine di Malta (SMOM) - nastrino per uniforme ordinaria Balì Cavaliere di Gran Croce di Onore e di Devozione del Sovrano Militare Ordine di Malta (SMOM)
— Roma, 7 febbraio 2006[3]
Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica ungherese (Ungheria) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica ungherese (Ungheria)
— 2012[4]
Cavaliere dell'Ordine Teutonico - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Teutonico
— 27 febbraio 2007

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo titolare di Sutri Successore: Bishopcoa.png
Nessuno 11 luglio 1991 - 13 aprile 1995 Paolo Sardi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Nessuno {{{data}}} Paolo Sardi
Predecessore: Arcivescovo di Vienna Successore: Arcbishoppallium.png
Hans Hermann Groer dal 1995 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Hans Hermann Groer {{{data}}} in carica
Predecessore: Cardinale Presbitero di Gesù Divin Lavoratore Successore: Kardinalcoa.png
Joseph Louis Bernardin dal 1996 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Joseph Louis Bernardin {{{data}}} in carica
Predecessore: Presidente della Conferenza Episcopale dell'Austria Successore: Mitra heráldica.svg
Johann Weber 30 giugno 1998 - 16 giugno 2020 Franz Lackner, O.F.M. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Johann Weber {{{data}}} Franz Lackner, O.F.M.
Note
Collegamenti esterni