Stefano Durazzo

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Stefano Durazzo
Bologna Durazzo Stefano.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"

1633 STEPHANUS DURATIUS - DURAZZO STEFANO.jpg

'
Titolo cardinalizio
Età alla morte 74 anni
Nascita Multedo
16 giugno 1593
Morte Roma
11 luglio 1667
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[]]
Professione religiosa [[]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale 1618
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo
nominato arcivescovo 5 marzo 1635
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile 22 aprile 1635 dal cardinal Lorenzo Magalotti
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
28 novembre 1633 da Urbano VIII (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Stefano Durazzo (Multedo, 16 giugno 1593; † Roma, 11 luglio 1667) è stato un cardinale e arcivescovo italiano.

Cenni biografici

Nacque a Multedo, alle porte di Genova, il 5 agosto 1594, ultimogenito dei sette figli di Pietro e di Aurelia nata Saluzzo. Il padre divenne poi doge di Genova dal 1619 al 1621, e anche il fratello Cesare rivestirà questa carica dal 1665 al 1667. La sua famiglia appartenente alla corrente politica di quella nobiltà genovese cosiddetta nuova.

Intraprese la carriera ecclesiastica trasferendosi a Roma nel 1611, dove fu ordinato sacerdote nel 1618. Non vi sono dati sulla sua preparazione culturale, probabilmente si laureò in legge in quella città.

Nel 1621 fu nominato referendario di entrambe le Segnature con l'appoggio di ben sette cardinali genovesi allora presenti nella Curia romana. Nel 1623 si comprò il chiericato di Camera e l'anno successivo divenne prefetto dell'Annona. In tale carica nel 1624 evitò all'urbe la carestia, acquistando grano in Sicilia con l'aiuto del cardinale Giannettino Doria, arcivescovo di Palermo.

Fu creato cardinale da papa Urbano VIII nel concistoro del 28 novembre 1633. Il 23 maggio 1634 ricevette la berretta rossa con il titolo di cardinale presbitero di san Lorenzo in Panisperna. Fu legato pontificio a Ferrara dal 1634 al 1637.

Il 25 marzo 1635 fu nominato arcivescovo di Genova e consacrato dal cardinale Lorenzo Magalotti il 22 aprile, carica che tenne fino al 1664. Il suo episcopato fu caratterizzato da forti contrasti con la Repubblica di Genova, per la sua forte personalità e per la tenace volontà di affermare il suo potere su vari aspetti della società genovese, in particolare nel voler tenere sotto il suo controllo ospedali, confraternite e i seminari.

Nel 1642 permise l'istituzione delle quarantore, volute dalla Bracelli N.S.R.M.C., con l'impegno della religiosa a occuparsi del decoro delle chiese dove fosse esposto solennemente il Santissimo Sacramento.

Fu tesoriere della Congregazione dell'immunità ecclesiastica nel 1636 e ancora dal 1639 al 1641. Nel 1640 fu legato a Bologna, carica che rivestì fino al 1642. Prese parte al conclave del 1644 che vide l'elezione di Innocenzo X e al successivo del 1655 che elesse papa Alessandro VII. Nel 1666 optò per il titolo cardinalizio di san Lorenzo in Lucina, titolo spettante al cardinale protopresbitero. Partecipò al conclave del 1667 con l'elezione di Clemente IX.

Morì a Roma il 11 luglio 1667. Inizialmente fu sepolto nella chiesa di santa Maria in Monterone e la salma fu successivamente riportata in patria.

Genealogia episcopale

Predecessore: Cardinale presbitero di San Lorenzo in Panisperna Successore: CardinalCoA PioM.svg
Fabrizio Verospi 9 gennaio 1634 - 11 ottobre 1666 Emmanuel-Theódose de la Tour d'Auvergne de Bouillon I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Fabrizio Verospi {{{data}}} Emmanuel-Theódose de la Tour d'Auvergne de Bouillon
Predecessore: Arcivescovo di Genova Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Domenico de' Marini Ch 5 marzo 1635 - ottobre 1664 Giambattista Spínola il vecchio I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Domenico de' Marini Ch {{{data}}} Giambattista Spínola il vecchio
Predecessore: Cardinale protopresbitero Successore: CardinalCoA PioM.svg
Francesco Maria Brancaccio 1666- 11 luglio 1667 Giulio Gabrielli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco Maria Brancaccio {{{data}}} Giulio Gabrielli
Predecessore: Cardinale presbitero di San Lorenzo in Panisperna Successore: CardinalCoA PioM.svg
Francesco Maria Brancaccio 11 ottobre 1666 - 11 luglio 1667 Ernst Adalbert von Harrach zu Rohrau I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco Maria Brancaccio {{{data}}} Ernst Adalbert von Harrach zu Rohrau
Bibliografia
  • Matteo Sanfilippo «DURAZZO, Stefano». In: Dizionario Biografico degli Italiani, Roma : Istituto dell'Enciclopedia Italiana, Vol. 42 (online)

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.