Alessandro Macioti

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Alessandro Macioti
Arcivescovo
Bishopcoa.png
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
'

Alessandro Macioti.JPG

Ritratto di mons. Alessandro Macioti; Lucerna, convento dei Cappuccini, Galleria dei nunzi
Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte 60 anni
Nascita Velletri
29 agosto 1798
Morte Roma
18 gennaio 1859
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 21 aprile 1821
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo 26 settembre 1845 da Gregorio XVI
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 5 ottobre 1845 dal card. Costantino Patrizi Naro
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale per
Cardinale per
Cardinale elettore
Incarichi ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato

Successione apostolica

Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Alessandro Macioti (Velletri, 29 agosto 1798; † Roma, 18 gennaio 1859) è stato un arcivescovo italiano, Nunzio apostolico in Svizzera.

Cenni biografici

Alessandro nacque a Velletri il 29 agosto 1798 da Michelangelo (1770-1852). I Macioti erano una famiglia influente di Velletri. Suo zio Geraldo Macioti (ch) fu vescovo ausiliare della sede suburbicaria di Velletri; un altro zio, Vincenzo Macioti (Ch) fu vescovo di Amelia e successivamente di Ferentino.

Si addottorò nel 1818 in teologia e ricevette l'ordinazione sacerdotale nel 1821. Divenne canonico della cattedrale di Velletri e docente al seminario locale. Papa Gregorio XVI lo nominò cameriere segreto il 10 febbraio 1831. Il 20 agosto 1832 entrò al servizio della curia romana come prelato della casa pontificia. Divenne canonico della Basilica di Santa Maria Maggiore e il 30 agosto 1832 e coadiutore del sottodatario Attone Benigni, quando questi morì ne prese il posto dal 29 dicembre 1835. Allo stesso tempo divenne segretario della Congregazione lauretana.

Preconizzato per la nunziatura per la Svizzera, papa Gregorio XVI lo nominò arcivescovo titolare di Colossi nel 1845. La consacrazione episcopale gli fu impartita il 5 ottobre dello stesso anno dal cardinale vicario Costantino Patrizi Naro; co-consacranti furono l'arcivescovo titolare di Nicomedia Giovanni Francesco Cometti Rossi (Ch) e mons. Carlo Gigli (Ch), vescovo di Tivoli.

Fu nunzio in Svizzera dal 1845 al 1848 (de jure fino a dopo la metà del 1850), nel periodo della guerra del Sonderbund, nel corso della quale Macioti si rivelò impossibilitato nel risolvere la situazione e fu quindi richiamato a Roma.

Papa Pio IX lo nominò coadiutore dell'Elemosiniere apostolico il 6 giugno 1850, Assistente al Soglio Pontificio il 21 giugno, poi consultore della Congregazione per gli affari ecclesiastici straordinari e assessore (segretario) della Santa Inquisizione (prima dell'11 aprile 1856). Il 1º maggio 1856 divenne canonico di San Pietro in Vaticano.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Sottodatario della Dataria apostolica Successore: Emblem Holy See.svg
Attone Benigni 29 dicembre 1835-21 ottobre 1845 Alberto Barbolani di Montauto I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Attone Benigni {{{data}}} Alberto Barbolani di Montauto
Predecessore: Segretario della Congregazione Lauretana Successore: Emblem Holy See.svg
Attone Benigni 29 dicembre 1835-21 ottobre 1845 Alberto Barbolani di Montauto I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Attone Benigni {{{data}}} Alberto Barbolani di Montauto
Predecessore: Arcivescovo titolare di Colossi Successore: Archbishop CoA PioM.svg
Giovanni Giuseppe Canali 26 settembre 1845-18 gennaio 1859 Charles-Amable de la Tour d'Auvergne Lauraguais I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Giuseppe Canali {{{data}}} Charles-Amable de la Tour d'Auvergne Lauraguais
Predecessore: Nunzio apostolico nella Confederazione Elvetica Successore: Emblem Holy See.svg
Girolamo d'Andrea 21 ottobre 1845-6 giugno 1850 Giuseppe Maria Bovieri (incaricato d'affari) I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Girolamo d'Andrea {{{data}}} Giuseppe Maria Bovieri (incaricato d'affari)
Predecessore: Assessore della Congregazione della Romana e Universale Inquisizione Successore: Emblem Holy See.svg
Prospero Caterini
(fino al 1853)
11 aprile 1856-18 gennaio 1859 Raffaele Monaco La Valletta I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Prospero Caterini
(fino al 1853)
{{{data}}} Raffaele Monaco La Valletta
Bibliografia

Urban Fink, Alessandro Macioti su DSS. URL consultato il 08-03-2020

(FR) Philippe Bountry, Prélats Référendaires et officers de curie en fonctions sous la restauration ( 1814- 1846) su École française de Rome, pp. 357 358. URL consultato il 08-03-2020