Giuseppe Andrich

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Giuseppe Andrich
StemmaAndrich r2 c1.jpg
Vescovo
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"

Giuseppe andrich.jpg

Christum oportet crescere
Titolo
Incarichi attuali
Vescovo emerito di Belluno-Feltre
Età attuale 80 anni
Nascita Canale d'Agordo
28 marzo 1940
Morte
Sepoltura
Appartenenza Diocesi di Belluno e Feltre
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Belluno, 28 giugno 1965 da mons. Gioacchino Muccin
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 29 maggio 2004 da Giovanni Paolo II
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Belluno, 27 giugno 2004 dal card. Angelo Scola
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti Vescovo di Belluno-Feltre
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
[1285 Scheda] nel sito della CEI
Scheda nel sito della diocesi o congregazione

Giuseppe Andrich (Canale d'Agordo, 28 marzo 1940) è un vescovo italiano.

Biografia

La formazione e il ministero sacerdotale

Dopo le scuole elementari, entrò nel Seminario di Feltre. Frequentò quindi il ginnasio, il liceo e la teologia nel Seminario Gregoriano di Belluno.

Il 28 giugno 1965 venne ordinato presbitero dal vescovo Gioacchino Muccin, e fino al 1967 fu cappellano di Castion. Nello stesso anno fu nominato Assistente della Gioventù di Azione Cattolica, e in questo incarico rimase fino al 1977. Fu pure assistente del Movimento Studenti, della FUCI e del Movimento Lavoratori di Azione Cattolica.

All'inizio degli anni '70 perfezionò lo studio della liturgia presso il Pontificio Ateneo Sant'Anselmo di Roma; dal 1973 iniziò la docenza della stessa materia nello studio teologico del Seminario.

Dal 1967 fino al 1994, salvo una breve interruzione, insegnò Religione Cattolica in alcuni istituti superiori di Belluno.

Dal 1967 al 1989 animò i campi scuola nella Casa di San Marco d'Auronzo, prima come assistente di Azione Cattolica e poi come responsabile della pastorale giovanile diocesana. A San Marco continuò, anche dopo aver lasciato la pastorale giovanile, l'animazione spirituale dei gruppi di volontariato delle varie attività per ragazzi e per disabili.

Negli anni '70 fu direttore della commissione diocesana di comunicazioni sociali

Arciprete della cattedrale di Belluno dal 1977 al 1982 e rettore del Seminario Gregoriano dal 1982 al 2004, nel gennaio 1996 venne chiamato dal vescovo Pietro Brollo a ricoprire l'ufficio di vicario generale della diocesi; l'ufficio gli venne confermato anche dal successore Vincenzo Savio.

Il ministero episcopale

Il 31 marzo 2004, a seguito della morte del vescovo Savio, venne eletto dal Collegio dei Consultori amministratore diocesano; il 29 maggio dello stesso anno papa Giovanni Paolo II lo elesse vescovo di Belluno-Feltre.

Ricevette l'ordinazione episcopale nella cattedrale di Belluno il 27 giugno 2004, per l'imposizione delle mani del cardinale Angelo Scola, patriarca di Venezia, co-consacranti gli arcivescovi Paolo Romeo, nunzio apostolico in Italia, e Pietro Brollo, arcivescovo di Udine.

Il 10 febbraio 2016 papa Francesco ne accoglie le dimissioni per raggiunti limiti di età.

Stemma episcopale

Il motto presente nello stemma è Christum oportet crescere ("Cristo deve crescere") e richiama Gv 3,22-36.

Gli elementi presenti nello stemma mettono in risalto quanto il motto esprime:

Genealogia episcopale e successione apostolica

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di Belluno-Feltre Successore: Stemma vescovo.png
Vincenzo Savio 29 maggio 2004 - 10 febbraio 2016 Renato Marangoni I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Vincenzo Savio {{{data}}} Renato Marangoni
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.