Francesco Colasuonno

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Francesco Colasuonno
Colasuonno FRANCESCO 31 5 2003.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Colasuonnofoto.jpg

{{{didascalia}}}
Laetus serviam
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 78 anni
Nascita Grumo Appula
2 gennaio 1925
Morte 31 maggio 2003
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 28 settembre 1947 dall'arcivescovo Marcello Mimmi
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 6 dicembre 1974 da Paolo VI
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Bari, 9 febbraio 1975 dal cardinale Corrado Ursi
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
21 febbraio 1998 da Giovanni Paolo II (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine Vescovi
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Biografia su vatican.va
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Francesco Colasuonno (Grumo Appula, 2 gennaio 1925; † 31 maggio 2003) è stato un cardinale e arcivescovo italiano.

Biografia

Nacque a Grumo Appula, nell'Arcidiocesi di Bari, il 2 gennaio 1925. Fu ordinato presbitero per l'Arcidiocesi di Bari il 28 settembre 1947, nella chiesa madre del suo paese natale, da Monsignor Marcello Mimmi.

Dopo aver conseguito a Roma la laurea in teologia e in diritto canonico e dopo aver insegnato nel Seminario diocesano di Bari e in un liceo, entrò nel servizio diplomatico della Santa Sede nel 1958.

Prestò il suo servizio nella Segreteria di Stato fino al 1962 nell'allora Sezione per gli Affari Ecclesiastici Straordinari, come collaboratore del Pro-Segretario di Stato, Monsignor Domenico Tardini. Dopo la morte del Cardinale Tardini, svolse la propria opera presso le Rappresentanze Pontificie negli Stati Uniti d'America per cinque anni e mezzo, in India per cinque anni e, infine a Taipei.

Il 6 dicembre 1974 fu eletto da Papa Paolo VI Arcivescovo titolare di Tronto e allo stesso tempo nominato primo Delegato Apostolico in Mozambico.

L'ordinazione episcopale ebbe luogo nella Cattedrale di Bari il 9 febbraio 1975 per le mani del Cardinale Corrado Ursi, Arcivescovo di Napoli.

Il 7 marzo 1981 fu nominato Pro-Nunzio Apostolico in Zimbabwe.

L'8 gennaio 1985 ricevette la nomina a Pro-Nunzio Apostolico in Jugoslavia.

Il 19 aprile 1986 fu nominato Nunzio Apostolico con incarichi speciali e Capo della Delegazione della Santa Sede per i contatti permanenti di lavoro con la Repubblica di Polonia.

Il 15 marzo 1990 fu nominato Rappresentante Ufficiale della Santa Sede presso l'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche (URSS), al rango personale di Nunzio Apostolico.

I quattro anni del suo servizio diplomatico a Mosca furono d'importanza fondamentale non solo per i rapporti con la Santa Sede, ma anche per la rinascita della Chiesa cattolica dopo la lunga persecuzione nei territori che una volta facevano parte dell'Unione Sovietica. Nel periodo del suo servizio come Rappresentante Pontificio, furono nominati gli Amministratori Apostolici della Russia Europea, della Siberia e del Kazakhstan e grandi benefici arrivarono anche per i cattolici dell'Ucraina.

Il 12 novembre 1994 fu nominato Nunzio Apostolico in Italia e il 22 aprile 1995 Nunzio Apostolico a San Marino.

Da Giovanni Paolo II fu creato e pubblicato cardinale nel Concistoro del 21 febbraio 1998, diacono di Sant'Eugenio.

Il Cardinale Francesco Colasuonno morì il 31 maggio 2003 all'età di 78 anni.

Genealogia episcopale


Onorificenze

Cavaliere di Gran Croce - Ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce - Ordine al merito della Repubblica Italiana
— Roma, 24 febbraio 1998

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo titolare di Tronto Successore: Stemma vescovo.png
Michael Ryan Patrick Dempsey 6 dicembre 1974 - 21 febbraio 1998
con dignità di arcivescovo
Mario Roberto Cassari I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Michael Ryan Patrick Dempsey {{{data}}} Mario Roberto Cassari
Predecessore: Delegato apostolico in Mozambico Successore: Flag of the Vatican City.svg
- 6 dicembre 1974 - 7 marzo 1981 Giacinto Berloco I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Giacinto Berloco
Predecessore: Pro-nunzio apostolico in Zimbabwe Successore: Flag of the Vatican City.svg
- 7 marzo 1981 - 8 gennaio 1985 Patrick Coveney I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Patrick Coveney
Predecessore: Pro-nunzio apostolico in Jugoslavia Successore: Flag of the Vatican City.svg
Michele Cecchini 8 gennaio 1985 - 9 aprile 1986 Gabriel Montalvo Higuera I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Michele Cecchini {{{data}}} Gabriel Montalvo Higuera
Predecessore: Nunzio apostolico in Polonia Successore: Flag of the Vatican City.svg
Luigi Poggi 9 aprile 1986 - 15 marzo 1990 Józef Kowalczyk I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Poggi {{{data}}} Józef Kowalczyk
Predecessore: Delegato apostolico in Russia Successore: Flag of the Vatican City.svg
Lorenzo Litta 15 marzo 1990 - 12 novembre 1994 John Bukovsky I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Lorenzo Litta {{{data}}} John Bukovsky
Predecessore: Nunzio apostolico in Italia Successore: Flag of the Vatican City.svg
Carlo Furno 12 novembre 1994 - 21 febbraio 1998 Andrea Cordero Lanza di Montezemolo I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Carlo Furno {{{data}}} Andrea Cordero Lanza di Montezemolo
Predecessore: Nunzio apostolico a San Marino Successore: Flag of the Vatican City.svg
Pier Luigi Celata 22 aprile 1994 - 17 aprile 2001 Andrea Cordero Lanza di Montezemolo I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Pier Luigi Celata {{{data}}} Andrea Cordero Lanza di Montezemolo
Predecessore: Cardinale diacono di Sant'Eugenio Successore: Stemma cardinale.png
Paul Joseph Jean Poupard 21 febbraio 1998 - 31 maggio 2003 Julián Herranz Casado I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Paul Joseph Jean Poupard {{{data}}} Julián Herranz Casado
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.