Antonio Innocenti

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Antonio Innocenti
Innocentistemma.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Innocentifoto.jpg

{{{didascalia}}}
Lucet spero fide
Titolo cardinalizio
{{{titolo}}}
Età alla morte 93 anni
Nascita Poppi
23 agosto 1915
Morte Roma
6 settembre 2008
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 17 luglio 1938 dal vescovo Giovanni Giorgis
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 15 dicembre 1967 da Paolo VI
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Firenze, 18 febbraio 1968 dal card. Amleto Giovanni Cicognani
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
25 maggio 1985 da Giovanni Paolo II (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
Biografia su vatican.va
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Antonio Innocenti (Poppi, 23 agosto 1915; † Roma, 6 settembre 2008) è stato un cardinale e arcivescovo italiano.

Biografia

Nacque il 23 agosto 1915 a Poppi, in provincia di Arezzo e in diocesi di Fiesole. Dopo aver compiuto gli studi seminaristici presso il Seminario di Fiesole fu [[ordinazione sacerdotale|ordinato presbitero]] il 17 luglio 1938. In attesa di recarsi a Roma per completare la sua formazione teologica e giuridica, fu inviato in qualità di cappellano a Castelnuovo dei Sabbioni, nella zona mineraria del Valdarno, dove fece una significativa esperienza pastorale nel mondo del lavoro.

Trasferitosi a Roma, frequentò la Pontificia Università Gregoriana, dove nel 1941 conseguì la laurea in diritto canonico. Negli anni degli studi non trascurò il ministero pastorali, dedicando ogni momento libero al servizio della borgata di Primavalle e nell'Agro Romano.

Rientrato a Fiesole, insegnò diritto canonico e teologia morale presso il Seminario, svolgendo nello stesso tempo l'incarico di Segretario del Vescovo, Monsignor Giovanni Giorgis, accompagnandolo nelle visite pastorali alla diocesi.

Durante gli ultimi mesi della Seconda Guerra mondiale, trasferitosi presso la famiglia a Tosi (Firenze), si adoperò in favore della popolazione mettendo a frutto le sue cognizioni linguistiche, salvando così numerose persone dalla deportazione. Tutto questo gli valse due processi sommari. Fu anche portato dinanzi al plotone di esecuzione, ma all'ultimo momento l'ordine di sparare venne revocato.

Terminata la guerra, intraprese la fondazione dei primi circoli delle ACLI a Fiesole, riallacciando nel contempo i contatti religiosi e sociali con gli ambienti cattolici fiorentini.

Nel 1948 fu nuovamente inviato a Roma per completare gli studi teologici presso l'Università Lateranense, dove conseguì la licenza in teologia dogmatica. In questo stesso periodo proseguì a Fiesole l'insegnamento del diritto canonico.

Nel 1949 l'allora sostituto della Segreteria di Stato, monsignor Giovanni Battista Montini, lo invitò a frequentare la Pontificia Accademia Ecclesiastica e nel 1950 entrò nel servizio diplomatico della Santa Sede come addetto presso l'allora Delegazione Apostolica di Leopoldville, con giurisdizione sul Congo Belga e il Ruanda Urundi.

Nel 1953 fu inviato nella Nunziatura Apostolica in Svizzera, nel 1960 presso la Internunziatura d'Olanda e nel 1961 in quella d'Egitto. Nel 1962 venne trasferito a Bruxelles - che si preparava ad essere sede degli organismi europei - e quindi chiamato a rappresentare la Santa Sede nell'adesione al Consiglio d'Europa a Strasburgo. Dal 1964 prestò la propria opera presso la Rappresentanza pontificia a Parigi.

Il 15 dicembre 1967 fu eletto alla Chiesa titolare di Eclano e nominato Nunzio Apostolico in Paraguay. Fu ordinato vescovo il 18 febbraio 1968 nella Basilica della Santissima Annunziata a Firenze.

Il 26 febbraio 1973 fu chiamato a Roma per assumere l'incarico di Segretario della Congregazione per la disciplina dei Sacramenti, Congregazione unita a quella del Culto Divino a partire dal luglio 1975.

Il 4 ottobre 1980 fu nominato Nunzio Apostolico in Spagna, dove rappresentò la Santa Sede fino al 1985.

Da Giovanni Paolo II fu creato e pubblicato cardinale nel Concistoro del 25 maggio 1985, diacono di Santa Maria in Aquiro, Diaconia elevata pro illla vice a Titolo Presbiterale.

Dal 9 gennaio 1986 al 1º luglio 1991 fu Prefetto della Congregazione per il Clero. In tale veste, nel 1990 fu Presidente delegato all'VIII Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi sulla formazione dei sacerdoti.

Dall'8 ottobre 1988 e fino al 1º luglio 1991 fu anche Presidente della Pontificia Commissione per la conservazione del Patrimonio artistico e storico della Chiesa.

Dal 1º luglio 1991 al 16 dicembre 1995 fu Presidente della Pontificia Commissione "Ecclesia Dei".

Il 29 gennaio 1996 la sua diaconia diventò pro hac vice titolo presbiterale.

Il Cardinale Antonio Innocenti morì a Roma il 6 settembre 2008.

Onorificenze

Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna)
— 1985

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo titolare di Eclano Successore: Stemma vescovo.png
- 15 dicembre 1967 - 25 maggio 1985
con dignità di arcivescovo
Antonio Maria Vegliò I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Antonio Maria Vegliò
Predecessore: Nunzio apostolico in Paraguay Successore: Flag of the Vatican City.svg
Vittore Ugo Righi 15 dicembre 1967 - 26 febbraio 1973 Joseph Mees I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Vittore Ugo Righi {{{data}}} Joseph Mees
Predecessore: Nunzio apostolico in Spagna Successore: Flag of the Vatican City.svg
Luigi Dadaglio 4 ottobre 1980 - 9 gennaio 1986 Mario Tagliaferri I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Dadaglio {{{data}}} Mario Tagliaferri
Predecessore: Cardinale diacono e presbitero di Santa Maria in Aquiro Successore: Stemma cardinale.png
Mario Casariego y Acevedo dal 25 maggio 1985 al 6 settembre 2008
titolo presbiterale pro hac vice dal 29 gennaio 1996
Angelo Amato I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Mario Casariego y Acevedo {{{data}}} Angelo Amato
Predecessore: Prefetto della Congregazione per il Clero Successore: Coat of arms of the Vatican City.svg
Silvio Angelo Pio Oddi 9 gennaio 1986 - 30 giugno 1991 José Tomás Sánchez I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Silvio Angelo Pio Oddi {{{data}}} José Tomás Sánchez
Predecessore: Presidente della Pontificia Commissione per la conservazione del Patrimonio artistico e storico della Chiesa Successore: Coat of arms of the Vatican City.svg
- 8 ottobre 1988 - 30 giugno 1991 José Tomás Sánchez I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} José Tomás Sánchez
Predecessore: Presidente della Pontificia Commissione Ecclesia Dei Successore: Coat of arms of the Vatican City.svg
Paul Augustin Mayer 1º luglio 1991 - 16 dicembre 1995 Angelo Felici I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Paul Augustin Mayer {{{data}}} Angelo Felici
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.