Giacomo Violardo

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Giacomo Violardo
VIOLARDO GIACOMO.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

[[File:|250px]]

{{{didascalia}}}
'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 79 anni
Nascita Govone
10 maggio 1898
Morte Roma
17 marzo 1978
Sepoltura Chiesa parrocchiale di San Secondo a Govone (Cn)
Appartenenza Diocesi di Alba
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Roma, 29 giugno 1923
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 19 febbraio 1966 da Paolo VI
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Basilica di San Pietro, 19 marzo 1966 dal papa Paolo VI
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
28 aprile 1969 da Paolo VI (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Giacomo Violardo (Govone, 10 maggio 1898; † Roma, 17 marzo 1978) è stato un cardinale e arcivescovo italiano.

Biografia

La formazione e il ministero sacerdotale

Nacque il 10 maggio 1898 a Govone in provincia di Cuneo, diocesi di Alba, da una modesta famiglia di piccoli imprenditori.

Entrato nel Seminario diocesano di Alba, dovette interrompere gli studi per svolgere il servizio militare. Allo scoppio della prima guerra mondiale vi prese parte con il grado di sottotenente e fu congedato col grado di luogotenente nel 1919. Tornato in seminario, completò gli studi teologici sotto la guida dei professori Chiesa e Priero. Fu ordinato sacerdote il 29 giugno 1923 a Roma; conseguì i dottorati in "utroque iure" presso il Pontificio Ateneo Romano "S. Apollinare" e un dottorato in giurisprudenza all'Università Cattolica "Sacro Cuore" di Milano. Dopo ulteriori studi, dal 1928, fino al 1935, fu professore di teologia morale e diritto canonico presso il Pontificio Seminario regionale "Pio XI" di Fano. Fu quindi docente di diritto canonico presso la Pontificia Università Lateranense dal 1935 al 1964 e decano della facoltà di diritto canonico; svolse la funzione di Revisore della Nunziatura apostolica in Francia da febbraio a luglio 1938 e Promotore Generale di Giustizia presso il Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica. Il 23 aprile 1939 fu nominato da Pio XII Prelato domestico di Sua Santità [1], assunse l'incarico di referendario al Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica, di cui divenne sottosegretario il 24 luglio 1954[2]. Il 2 aprile 1962 divenne Segretario della Commissione Cardinalizia per l'autentica interpretazione del Codice di Diritto Canonico[3] e primo segretario della Commissione Cardinalizia per la revisione del Codice di Diritto Canonico l'anno seguente. Il 26 gennaio 1965 fu nominato Segretario della Congregazione per la Disciplina dei Sacramenti .

Il ministero episcopale

Il 19 febbraio 1966 fu nominato da Paolo VI Arcivescovo titolare di Satafi e consacrato, il 19 marzo seguente, nella Basilica di San Pietro dal Papa stesso; i coconsacranti furono Francesco Carpino, arcivescovo titolare di Sardica, assessore della Sacra Congregazione Concistoriale e Ettore Cunial, arcivescovo titolare di Soteropoli, Vicegerente della diocesi di Roma. Nella stessa cerimonia fu consacrato anche Ferdinando Giuseppe Antonelli, arcivescovo titolare di Idrica, segretario della Sacra Congregazione per le Cause dei Santi, futuro cardinale.

Il cardinalato

Creato cardinale da Paolo VI nel concistoro del 28 aprile 1969, il 30 aprile ricevette il titolo di cardinale diacono di Sant'Eustachio. il 3 luglio dello stesso anno fu nominato cardinale patrono del Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta.

Fu un eminente erudito studioso di Diritto Canonico. Oltre ai quasi mille voti al Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica, tra le sue pubblicazioni più famose ci fu "Il pensiero politico di San Girolamo" (Milano 1937) e "Il diritto matrimoniale a Sant'Ambrogio" (Milano 1940). Contribuì con dieci lunghi articoli all'Enciclopedia Cattolica e collaborò al Dizionario di Teologia Morale con diversi saggi, fra cui uno particolarmente degno di nota su Santa Caterina da Siena.

La morte

Morì nel tardo pomeriggio di venerdì 17 marzo 1978 nel palazzo del Sant'Uffizio in Vaticano, ove fu esposto fino a lunedì 20 marzo. Il corpo fu poi trasferito nella Basilica di San Pietro e collocato al centro del transetto dei Ss. Processo e Martiniano. I funerali si svolsero la mattina del 21 marzo, celebrati dall'arcivescovo titolare di Eclano Antonio Innocenti, segretario della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti; il cardinale Carlo Confalonieri, arcivescovo titolare delle sedi suburbicarie di Ostia e Palestrina, Decano del Collegio cardinalizio, impartì la benedizione finale. Fu sepolto nella Chiesa parrocchiale di San Secondo a Govone in provincia di Cuneo.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Sottosegretario del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica Successore: Emblem Holy See.svg
- 24 luglio 1954 - 26 gennaio 1965 Mario Schierano I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Mario Schierano
Predecessore: Segretario della Pontificia Commissione per l'Interpretazione Autentica del Codice di Diritto Canonico Successore: Emblem Holy See.svg
Gabriel Acacius Coussa 2 aprile 1962 - 28 marzo 1963 - I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Gabriel Acacius Coussa {{{data}}} -
Predecessore: Segretario della Pontificia Commissione per la Revisione del Codice di Diritto Canonico Successore: Emblem Holy See.svg
- 28 marzo 1963 - 26 gennaio 1965 Raimondo Bidagor I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Raimondo Bidagor
Predecessore: Segretario della Congregazione per la Disciplina dei Sacramenti Successore: Emblem Holy See.svg
Cesare Zerba 26 gennaio 1965 - 28 aprile 1969 Giuseppe Casoria I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Cesare Zerba {{{data}}} Giuseppe Casoria
Predecessore: Vescovo titolare di Satafi
(titolo personale di Arcivescovo)
Successore: Archbishop CoA PioM.svg
- 19 febbraio 1966 - 28 aprile 1969 George Edward Lynch I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} George Edward Lynch
Predecessore: Cardinale diacono di Sant'Eustachio Successore: Stemma cardinale.png
Francis John Brennan 30 aprile 1969 - 17 marzo 1978 Guido Del Mestri I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francis John Brennan {{{data}}} Guido Del Mestri
Predecessore: Patrono del Sovrano Militare Ordine di Malta Successore: Croix de Malte.PNG
Paolo Giobbe 3 luglio 1969 - 17 marzo 1978 Paul-Pierre Philippe I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Paolo Giobbe {{{data}}} Paul-Pierre Philippe
Note
  1. Acta Apostolicae Sedis - Commentarium Officiale 1939, op. cit., p. 233
  2. Acta Apostolicae Sedis - Commentarium Officiale 1954, op. cit., p. 428
  3. Acta Apostolicae Sedis - Commentarium Officiale 1962, op. cit., p. 413
Bibliografia
  • Fabris Rinaldo, "Mons. Giacomo Violardo, decano della Facoltà di Diritto Canonico." La Pontificia Università lateranense : profilo della sua storia, dei suoi maestri e dei suoi discepoli. Roma: Libreria editrice della Pontificia Università lateranense, 1963, p.249-250;
  • L'Osservatore Romano, Città del Vaticano: L'Osservatore Romano, CXVIII, n. 65 (19 marzo 1978), pp. 1, 2; CXVIII, n. 67 (22 marzo 1978), p. 2.
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.