Francesco Carpino

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Francesco Carpino
Cardinale
BB-13 Carpino0001.jpeg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
battezzato
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
Fructum affert in patientia

Francesco Carpino.jpeg

{{{didascalia}}}
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 88 anni
Nascita Palazzolo Acreide
18 maggio 1905
Morte Roma
5 ottobre 1993
Sepoltura cattedrale di Palermo
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 14 agosto 1927 dal vescovo Giuseppe Vizzini
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo 11 febbraio 1951 da Pio XII
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 8 aprile 1951 dal cardinale Adeodato Giovanni Piazza
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
26 giugno 1967 da Paolo VI (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 26 anni, 3 mesi e 9 giorni
Cardinale elettore
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Creazione a
pseudocardinale
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Consacrazione {{{Consacrazione}}}
Insediamento {{{Insediamento}}}
Fine pontificato {{{Fine pontificato}}}
Pseudocardinali creati {{{Pseudocardinali creati}}}
Sede {{{Sede}}}
Opposto a
Sostenuto da
Scomunicato da
Confermato cardinale {{{Confermato cardinale}}}
Riammesso da {{{Riammesso da}}}
Precedente {{{Precedente}}}
Successivo {{{Successivo}}}
Incarichi ricoperti
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Conclave del 2013
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
11 anni, 1 mese e 11 giorni
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato

Successione apostolica

Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Francesco Carpino (Palazzolo Acreide, 18 maggio 1905; † Roma, 5 ottobre 1993) è stato un cardinale e arcivescovo italiano.

Biografia

Nacque il 18 maggio 1905 a Palazzolo Acreide, arcidiocesi di Siracusa. Terzo dei cinque figli di Salvatore Carpino, proprietario di una piccola azienda agricola, e Maria Odigitria (Itria) Cascino. Fu battezzato il 24 maggio 1905 dal canonico Giuseppe Gallo nella chiesa madre di Palazzolo.

Formazione e ministero sacerdotale

Entrato nel Seminario di Noto, in Sicilia, il 14 settembre 1914, ottenne la licenza ginnasiale nel giugno 1919. Proseguì gli studi a Roma come studente del Pontificio Seminario Romano Maggiore, e conseguì nel 1926 il dottorato in filosofia e teologia e la Licenza in Diritto Canonico presso la Pontificia Università Lateranense. Tornato alla sua diocesi nel 1926, divenne professore nel seminario fino a raggiungere l'età canonica per l'ordinazione sacerdotale. Ricevuto il diaconato il 29 giugno 1927, fu ordinato presbitero il 14 agosto dello stesso anno nella chiesa madre di Palazzolo Acreide, da Giuseppe Vizzini, vescovo di Noto.

Proseguì il ministero pastorale nella diocesi di Noto e di docente del suo seminario fino al 1929. Dal 1929 al 1951 fu professore di teologia sacramentaria alla Pontificia Università Lateranense a Roma, e risiedente presso il Pontificio Seminario Romano. Esercitò contemporaneamente il ministero pastorale a Roma e collaborò con diverse congregazioni della Curia romana e del Vicariato. Nominato Cappellano privato di Sua Santità il 27 aprile 1939, si prodigò in aiuto degli ebrei italiani durante la seconda guerra mondiale e dei rifugiati subito dopo.

Ministero episcopale

Eletto Arcivescovo titolare di Nicomedia e nominato Vescovo coadiutore, con diritto di successione, di Monreale l'11 febbraio 1951, fu consacrato l'8 aprile 1951 nella patriarcale Basilica lateranense a Roma, dal cardinale vescovo di Sabina e Poggio Mirteto Adeodato Giovanni Piazza, segretario della Sacra Congregazione Concistoriale. Era assistito da Luigi Traglia, arcivescovo titolare di Cesarea di Palestina Vicegerente del Vicariato; e da Angelo Calabretta, vescovo di Noto.

Fu trasferito alla sede metropolitana di Monreale il 23 agosto 1951. Il 15 novembre 1960 fu nominato assistente al Soglio Pontificio. Durante il suo episcopato a Monreale eresse diciannove nuove parrocchie. Il 19 gennaio 1961 fu nominato Arcivescovo titolare di Sardica e perito della Sacra Congregazione Concistoriale. Il 25 ottobre 1961 divenne Segretario del Collegio Cardinalizio, presidente del Supremo Consiglio per l'Immigrazione e del Segretariato Internazionale dell'Apostolato del Mare fino al 1967. Fu anche Segretario della Pontificia Commissione per l'America Latina e Consigliere della Pontificia Commissione Centrale Preparatoria del Concilio Vaticano II. Divenne Segretario della Commissione cardinalizia per il Santuario di Pompei dal 1961 al 1965 e della commissione per i Santuari di Pompei e Loreto dal 1966 al 1967. In seguito partecipò alle sessioni conciliari e fu Segretario del conclave del 1963 e Pro-Prefetto della Sacra Congregazione per la Disciplina dei Sacramenti.

Cardinalato

Fu creato da Paolo VI cardinale diacono nel Concistoro del 26 giugno 1967; ricevette la berretta rossa e il titolo di Santa Maria Ausiliatrice in via Tuscolana, diaconia elevata Pro illa vice a titolo presbiterale il 29 giugno 1967. Fu trasferito alla sede metropolitana di Palermo, partecipò alla prima Assemblea Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, che si svolse in Vaticano dal 29 settembre al 29 ottobre 1967.

Si dimise dal governo dell'arcidiocesi il 17 ottobre 1970: spiegò che un Arcidiocesi con molti e difficili problemi pastorali aveva bisogno di un giovane arcivescovo con fresche energie per preparare un vasto programma per un lungo periodo. Il 19 ottobre 1970 rientrò a Roma assumendo altri incarichi presso la Congregazione per i Vescovi, il Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica e presso il Governatorato dello Stato della Città del Vaticano. Nominato Cardinale Vescovo titolare di Albano, il 27 gennaio 1978, partecipò al conclave dell'agosto 1978 che elesse Giovanni Paolo I e al ottobre 1978, che elesse Papa Giovanni Paolo II. Perse il diritto di partecipare al conclave quando raggiunse ottanta anni di età il 18 maggio 1985.

Morte

Morì a Roma all'alba del 5 ottobre 1993, assistito da sua sorella Concettina Carpino dopo aver ricevuto l'estrema unzione da Alois Wagner(ch), vescovo titolare di Siccenna, vice-presidente del Pontificio Consiglio Cor Unum. La messa funebre fu presieduta da Papa Giovanni Paolo II che tenne l'omelia e fu concelebrata da una trentina di cardinali e numerosi Arcivescovi e Vescovi, nella Basilica di San Pietro il 7 ottobre 1993.

Il corpo del compianto cardinale fu trasportato a Monreale l'8 ottobre e trasferito a Palermo, dove un altro funerale ebbe luogo in quella cattedrale concelebrato da Salvatore Cassisa(ch), arcivescovo di Monreale, il cardinale Salvatore Pappalardo, arcivescovo di Palermo e quasi tutti i vescovi della Sicilia. Dopo il funerale, il corpo fu portato a Palazzolo Acreide e una messa da requiem fu celebrata nella Basilica di San Paolo (Palazzolo Acreide) da Giuseppe Costanzo(ch), arcivescovo di Siracusa, prima della sepoltura nella tomba di famiglia. In seguito fu trasferito nella cappella del cimitero di Palazzolo Acreide. Il 14 settembre 1998 i suoi resti furono trasferiti nella cattedrale metropolitana di Palermo e tumulati nella cappella di Santa Cristina, di fronte ai gradini dell'altare.

Iscrizione

Questo è il testo dell'iscrizione dove è sepolto:


Iscrizione
HIC IN PACE CHRISTI QUIESCIT

FRANCISCUS CARPINO S.R.E. CARD. ET ARCHIEP. PAN. PALAZZOLO A. ROMA

Α  MCMV     Ω  MCMXCIII

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Arcivescovo titolare di Nicomedia Successore: Archbishop CoA PioM.svg
Giuseppe Migone 11 febbraio 1951 - 23 agosto 1951 Paolo Bertoli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giuseppe Migone {{{data}}} Paolo Bertoli
Predecessore: Arcivescovo metropolita di Monreale Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Ernesto Eugenio Filippi 23 agosto 1951 - 19 gennaio 1961 Corrado Mingo I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ernesto Eugenio Filippi {{{data}}} Corrado Mingo
Predecessore: Arcivescovo titolare di Sardica Successore: Archbishop CoA PioM.svg
Giuseppe Antonio Ferretto 19 gennaio 1961 - 26 giugno 1967 Ernesto Civardi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giuseppe Antonio Ferretto {{{data}}} Ernesto Civardi
Predecessore: Segretario della Pontificia Commissione per l'America Latina Successore: Emblem Holy See.svg
Antonio Samorè 6 marzo 1961 - 7 aprile 1967 Michele Buro I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Antonio Samorè {{{data}}} Michele Buro
Predecessore: Assessore della Congregazione Concistoriale Successore: Emblem Holy See.svg
Giuseppe Antonio Ferretto 19 gennaio 1961 - 1966 - I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giuseppe Antonio Ferretto {{{data}}} -
Predecessore: Segretario del Collegio Cardinalizio Successore: Emblem Holy See.svg
Giuseppe Antonio Ferretto 25 ottobre 1961 - 7 aprile 1967 Ernesto Civardi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giuseppe Antonio Ferretto {{{data}}} Ernesto Civardi
Predecessore: Segretario della Congregazione Concistoriale Successore: Emblem Holy See.svg
Carlo Confalonieri 1966 - 7 aprile 1967 Ernesto Civardi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Carlo Confalonieri {{{data}}} Ernesto Civardi
Predecessore: Pro-prefetto della Congregazione per la Disciplina dei Sacramenti Successore: Emblem Holy See.svg
Benedetto Aloisi Masella 7 aprile - 26 giugno 1967 Francis John Brennan I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Benedetto Aloisi Masella {{{data}}} Francis John Brennan
Predecessore: Arcivescovo metropolita di Palermo Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Ernesto Ruffini 26 giugno 1967 - 17 ottobre 1970 Salvatore Pappalardo I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ernesto Ruffini {{{data}}} Salvatore Pappalardo
Predecessore: Primate di Sicilia Successore: PrimateNonCardinal PioM.svg
Ernesto Ruffini 26 giugno 1967 - 17 ottobre 1970 Salvatore Pappalardo I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ernesto Ruffini {{{data}}} Salvatore Pappalardo
Predecessore: Gran priore per l'Italia-Sicilia dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme Successore: Croix de l Ordre du Saint-Sepulcre.svg
Ernesto Ruffini 26 giugno 1967 - 17 ottobre 1970 Salvatore Pappalardo I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ernesto Ruffini {{{data}}} Salvatore Pappalardo
Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Maria Ausiliatrice in via Tuscolana
(titolo presbiterale pro illa vice)
Successore: CardinalCoA PioM.svg
- 26 giugno 1967 - 27 gennaio 1977 Giuseppe Caprio I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Giuseppe Caprio
Predecessore: Cardinale vescovo di Albano Successore: CardinalCoA PioM.svg
Luigi Traglia 27 gennaio 1977 - 5 ottobre 1993 Angelo Sodano I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Traglia {{{data}}} Angelo Sodano