Flavio Chigi seniore

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Flavio Chigi (1631-1693))
Flavio Chigi
800px-Cardinali Chigi.svg.png
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Cardinal Flavio Chigi by Jacob Ferdinand Voet.jpg

Jacob Ferdinand Voet, Ritratto del cardinale Flavio Chigi (seconda metà del XVII secolo), olio su tela; Ariccia (Roma), Palazzo Chigi
'
Titolo cardinalizio
{{{titolo}}}
Età alla morte 62 anni
Nascita Siena
10 maggio 1631
Morte Roma
13 settembre 1693
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile [[ ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
9 aprile 1657 da Alessandro VII (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Flavio Chigi, seniore (Siena, 10 maggio 1631; † Roma, 13 settembre 1693), è stato un cardinale italiano.

Cenni biografici

Nacque a Siena il 10 maggio 1631 da Mario di Fabio, del ramo di Mariano della nobile famiglia senese, e da Berenice della Ciaia. Fu nipote di papa Alessandro VII, zio del cardinal Antonfelice Zondadari e cugino del cardinal Sigismondo Chigi.

Chigi trascorse tutta la giovinezza a Siena. Fu per un breve periodo presso lo zio Fabio nunzio in Germania.

Fu ordinato sacerdote il 23 maggio 1656, dopo essere stato dispensato dal ricevere l'ordinazione durante le Quattro tempora, secondo l'uso del tempo. Dal 1656 fu governatore di Fermo, quindi governatore di Tivoli.

Lo zio Alessandro VII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 9 aprile 1657 e il 23 dello stesso mese ricevette la berretta rossa e il titolo di Santa Maria del Popolo. Da quel momento gli incarichi si moltiplicarono: governatore di Fermo, di Tivoli, legato di Avignone, arciprete della basilica del Laterano e bibliotecario di Santa Romana Chiesa, poi per un breve periodo fu prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica e infine Segretario di Stato. In questa funzione non brillò per particolari qualità. Ciò gli impedì quella lunga carriera, fatta soprattutto nelle varie cariche in Curia e fuori Curia, tipica di tante figure del tempo e dello stesso zio. Né poteva vantare un'attività pastorale di rilievo. Resta quindi tuttora indefinita l'attività del Chigi come cardinale segretario di Stato nel decennio di pontificato di Alessandro VII.

Partecipò a cinque conclavi, i quali elessero Clemente IX, Clemente X, Innocenzo XI, Alessandro VIII e Innocenzo XII. A differenza di quanto dimostrato in Curia, durante i conclavi fu abile negoziatore tra i due grandi schieramenti nel collegio cardinalizio del tempo: quello spagnolo e quello francese.

Fu camerlengo del Sacro Collegio cardinalizio dal 16 gennaio 1673 al 15 gennaio 1674. Nel giubileo del 1675 aprì e chiuse la porta santa della basilica di San Giovanni in Laterano.

Il 18 marzo 1686 optò per l'ordine dei cardinali vescovi ed ebbe la sede suburbicaria di Albano, che mantenne fino al 19 ottobre 1689, quando optò per la sede suburbicaria di Porto e Santa Rufina, propria del vicedecano del Sacro Collegio.

Mecenate, fece ristrutturare dal Bernini il palazzo noto oggi come Odescalchi e fece erigere il monumento funebre allo zio in san Pietro. Fu tra i fondatori della biblioteca Chigiana.

Morì a Roma il 13 settembre 1693.


Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Maria del Popolo Successore: CardinalCoA PioM.svg
Giangiacomo Teodoro Trivulzio 23 aprile 1657 - 18 marzo 1686 Savo Millini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giangiacomo Teodoro Trivulzio {{{data}}} Savo Millini
Predecessore: Bibliotecario di Santa Romana Chiesa Successore: Emblem Holy See.svg
Orazio Giustiniani, C.O. 21 giugno 1659 - 28 luglio 1661 Enrico Noris, O.S.A. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Orazio Giustiniani, C.O. {{{data}}} Enrico Noris, O.S.A.
Predecessore: Prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica Successore: Coat of arms of the Vatican City.svg
Benedetto Odescalchi 28 luglio 1661 - 29 novembre 1661 Neri Maria Corsini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Benedetto Odescalchi {{{data}}} Neri Maria Corsini
Predecessore: Arciprete di San Giovanni in Laterano Successore: Protonot.png
Girolamo Colonna 1666-1693 Paluzzo Paluzzi Altieri Degli Albertoni I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Girolamo Colonna {{{data}}} Paluzzo Paluzzi Altieri Degli Albertoni
Predecessore: Camerlengo del Sacro Collegio dei Cardinali Successore: Camerlengo.gif
Carlo Gualterio (1673-1674) Giacomo Franzoni I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Carlo Gualterio {{{data}}} Giacomo Franzoni
Predecessore: Cardinale vescovo di Albano Successore: CardinalCoA PioM.svg
Girolamo Grimaldi-Cavalleroni 18 marzo 1686 - 19 ottobre 1689 Emmanuel-Theódose de la Tour d’Auvergne de Bouillon I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Girolamo Grimaldi-Cavalleroni {{{data}}} Emmanuel-Theódose de la Tour d’Auvergne de Bouillon
Predecessore: Cardinale vescovo di Porto e Santa Rufina Successore: CardinalCoA PioM.svg
Pietro Vito Ottoboni 19 ottobre 1689 - 13 settembre 1693 Giacomo Franzoni I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Pietro Vito Ottoboni {{{data}}} Giacomo Franzoni
Bibliografia
  • Enrico Stumpo, Dizionario Biografico degli Italiani, Vol. 24, 1980, online

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.