Umberto Mozzoni

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Umberto Mozzoni
Stemma Umberto Mozzoni.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

[[File:|250px]]

{{{didascalia}}}
Duc in altum
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 79 anni
Nascita Buenos Aires
29 giugno 1904
Morte Roma
7 novembre 1983
Sepoltura
Appartenenza Diocesi di Macerata
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Roma, 14 agosto 1927
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 13 novembre 1954 da Pio XII
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Pontificio Seminario Romano Maggiore, 5 dicembre 1954 dal card. arc. James Charles McGuigan
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
5 marzo 1973 da Paolo VI (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Virgolette aperte.png
Il filo conduttore della sua vita è stata la prospettiva ultraterrena e trascendente, secondo la parola di Gesù: "Io sono la risurrezione e la vita" (Gv 11,25). Anche a noi, come all'intera umanità travagliata e tribolata da tante ombre e da tanti contrasti, il giovane seduto sulla destra del sepolcro - secondo la narrazione dell'evangelista Marco ora ascoltata - dice: "Non abbiate paura! Voi cercate Gesù Nazzareno, il crocifisso. È risorto, non è qui!" (Mc 16,6). Non dobbiamo temere: Cristo è risorto! Anche noi risorgeremo gloriosi e per sempre!
Virgolette chiuse.png

Umberto Mozzoni (Buenos Aires, 29 giugno 1904; † Roma, 7 novembre 1983) è stato un cardinale e arcivescovo argentino.


La vita

Formazione sacerdotale

Nacque a Buenos Aires in Argentina il 29 giugno 1904 da una famiglia originaria di Macerata. Tornato in Italia quando era ancora fanciullo, entrò nel seminario diocesano di Macerata e successivamente si trasferì a Roma al Pontificio Seminario Romano Maggiore per gli studi universitari presso il Pontificio Ateneo Romano di Sant'Apollinare e l'Università la Sapienza di Roma conseguendo le lauree in filosofia, teologia e "in utroque iure".

Ordinato presbitero il 14 agosto 1927 a Roma, svolse l'attività ministeriale nella diocesi di Macerata e di membro di facoltà del suo seminario fino al 1935. Successivamente divenne segretario e uditore delle delegazioni apostoliche in Canada, Gran Bretagna e nella nunziatura in Portogallo fino al 1954. Fu promosso cameriere segreto soprannumerario di Sua Santità il 7 ottobre; 1936 [2]; fu riconfermato il 3 marzo 1939 [3] e divenne Prelato domestico di Sua Santità il 2 gennaio 1948[4].

La nomina episcopale e l'attività diplomatica

Il 13 novembre 1954 fu nominato da Pio XII arcivescovo titolare di Side e Nunzio apostolico in Bolivia. Venne consacrato domenica 5 dicembre seguente a Roma nella cappella del Pontificio Seminario Romano Maggiore dal cardinale James Charles McGuigan [5], arcivescovo di Toronto, assistito dal'arcivescovo titolare di Tirnovo Antonio Samorè, segretario della Congregazione per gli affari ecclesiastici straordinari e dal vescovo di Macerata e Tolentino Sivio Cassulo [6]. Il suo motto episcopale era Duc in altum. Fu trasferito nella sede diplomatica di Buenos Aires in Argentina dal 20 settembre 1958. Partecipò al Concilio Vaticano II svoltosi dal 1962-1965. Proseguì l'attività di Nunzio apostolico in Brasile dal 19 aprile 1969 al 5 marzo 1973.

Il cardinalato

Fu creato cardinale nel concistoro del 5 marzo 1973 da Paolo VI e ricevette la berretta rossa e la diaconia di Sant'Eugenio nello stesso Concistoro. Presidente della Commissione Cardinalizia per i Santuari di Pompei e Loreto il 19 giugno 1974. Partecipò al conclave svoltosi dal 25 al 26 agosto 1978 che elesse Papa Giovanni Paolo I e a quello dal 14 al 16 ottobre seguente che elesse Papa Giovanni Paolo II. Fu cardinale protodiacono dal 1980 al 1983. Optò per l'ordine dei cardinali presbiteri e la sua diaconia fu elevata pro illa vice a titolo il 2 febbraio 1983 .

La morte

Morì all'età di 79 anni il 7 novembre 1983 in una clinica romana, dopo che durante la celebrazione della messa si era sentito male. Giovedì 10 novembre alle ore 17 Papa Giovanni Paolo II presiedette le esequie nella basilica patriarcale vaticana e pronunciò l'omelia. Erano presenti le delegazioni dei santuari di Loreto e Pompei, di cui era presidente della relativa commissione cardinalizia, il corpo diplomatico e numerosi fedeli, cardinali e vescovi. Il corpo del cardinale fu portato a Macerata e sepolto nella sua cattedrale. Nel Santuario di Loreto, l'Arcivescovo Loris Francesco Capovilla aveva guidato un rito funebre di suffragio il giorno precedente mentre il 14 novembre In die septima, Domenico Vacchiano [7], prelato di Pompei e delegato pontificio per quel santuario, vi celebrò una messa.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Arcivescovo titolare di Side Successore: Stemma vescovo.png
Federico Lunardi 13 novembre 1954 - 5 marzo 1973 vacante I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Federico Lunardi {{{data}}} vacante
Predecessore: Nunzio apostolico in Bolivia Successore: Flag of the Vatican City.svg
Sergio Pignedoli 13 novembre 1954 - 20 settembre 1958 Carmine Rocco I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Sergio Pignedoli {{{data}}} Carmine Rocco
Predecessore: Nunzio apostolico in Argentina Successore: Flag of the Vatican City.svg
Mario Zanin 20 settembre 1958 - 19 aprile 1969 Lino Zanini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Mario Zanin {{{data}}} Lino Zanini
Predecessore: Nunzio apostolico in Brasile Successore: Flag of the Vatican City.svg
Sebastiano Baggio 19 aprile 1969 - 5 marzo 1973 Carmine Rocco I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Sebastiano Baggio {{{data}}} Carmine Rocco
Predecessore: Cardinale diacono di Sant'Eugenio Successore: Stemma cardinale.png
Antonio Bacci 5 marzo 1973 - 7 novembre 1983
(Titolo presbiterale pro hac vice dal 2 febbraio 1983)
Paul Poupard I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Antonio Bacci {{{data}}} Paul Poupard
Predecessore: Presidente della Commissione Cardinalizia per i Pontifici Santuari di Pompei e di Loreto
(e Bari dal 8 novembre 1980)
Successore: Emblem Holy See.svg
Silvio Angelo Pio Oddi 19 giugno 1974 - 7 novembre 1983 Opilio Rossi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Silvio Angelo Pio Oddi {{{data}}} Opilio Rossi
Predecessore: Cardinale protodiacono Successore: Berretta cardinalizia.png
Sergio Pignedoli 15 giugno 1980 - 2 febbraio 1983 Opilio Rossi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Sergio Pignedoli {{{data}}} Opilio Rossi
Note
  1. tratto dall'Omelia di Giovanni Paolo II 1983, op. cit.
  2. Acta Apostolicae Sedis - Commentarium Officiale 1936, op. cit., p. 419
  3. Acta Apostolicae Sedis - Commentarium Officiale 1939, op. cit., p. 239
  4. Acta Apostolicae Sedis - Commentarium Officiale 1948, op. cit., p. 134
  5. cfr. James Charles McGuigan su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 17-09-2020
  6. cfr. Sivio Cassulo su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 17-09-2020
  7. cfr. Domenico Vacchiano su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 17-09-2020
Bibliografia
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.