Benedetto Lorenzelli

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Benedetto Lorenzelli
SEP28 Lorenzelli.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Kardinal Benedetto Lorenzelli JS.jpg

{{{didascalia}}}
'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 62 anni
Nascita Badi di Castel di Casio
11 maggio 1853
Morte San Miniato
15 settembre 1915
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Bologna, 1º aprile 1876 dall'arcivescovo Carlo Luigi Morichini
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 30 novembre 1896 da Leone XIII
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile Roma, 8 dicembre 1896 dal cardinale Mariano Rampolla del Tindaro
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
15 aprile 1907 da Pio X (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Benedetto Lorenzelli (Badi di Castel di Casio, 11 maggio 1853; † San Miniato, 15 settembre 1915) è stato un arcivescovo e cardinale italiano. Gli studi su Aristotele e san Tommaso ne fecero uno fra gli esponenti più rigorosi del neotomismo romano e uno dei teologi più fedeli all'indirizzo impresso da papa Leone XIII con l'enciclica Aeterni patris del 4 agosto 1879 per la restaurazione della filosofia tomistica.

Cenni biografici

La formazione e il ministero sacerdotale

Nacque a Badi (comune di Castel di Casio, Bologna) l'11 maggio 1853 da Domenico e da Marianna nata Mazzocchi. La famiglia viveva dei frutti di una selva castanile e della produzione occasionale di manufatti in vimini. Per la povertà il figlio non poté frequentare la scuola pubblica. Fu il parroco del vicino paese di Bargi, don C. Stefanini, che gli impartì i primi elementi di grammatica italiana e latina e ne constatò la viva intelligenza. Fu lo stesso curato a volergli far proseguire gli studi presso il seminario diocesano di Bologna. A Bologna fu ordinato presbitero il 1º aprile 1876 dall'arcivescovo Carlo Luigi Morichini.

Proseguì a Roma la sua formazione teologica e filosofica, dapprima al Pontificio Collegio de Propaganda Fide e poi al Pontificio Ateneo romano di sant'Apollinare, dove nel 1881 si addottorò in filosofia, teologia e in utroque iure.

Nel 1884, sulla base di un accordo fra Leone XIII e l'imperatore Francesco Giuseppe, fu istituito in Roma il Pontificio Collegio boemo e Lorenzelli ne divenne il primo rettore. La stima di cui il Lorenzelli godeva presso la Santa Sede lo portò il 18 giugno 1890 alla nomina a prelato della Segnatura apostolica e a consultore della congregazione speciale per la Revisione dei concilii provinciali. Il 30 maggio 1893 fu nominato internunzio per il Belgio e gli fu conferito il titolo di protonotario apostolico ad insta.

Il ministero episcopale

Fu nominato arcivescovo titolare di Sardi il 30 novembre 1896 e l'8 dicembre fu consacrato nella chiesa romana degli Oblati in Tor de'Specchi dal cardinal Mariano Rampolla del Tindaro, segretario di Stato, assistito da mons. Ernesto Respighi, arcivescovo di Ferrara e da mons. Lorenzo Passerini, arcivescovo titolare di Tolemaide di Tebaide, vice-camerlengo di santa romana Chiesa. Nel 1899 fu nominato nunzio in Francia. A causa dell'interruzione dei rapporti diplomatici fra la Francia e la Santa Sede rientrò in Italia, dove fu nominato arcivescovo di Lucca nel 1904.

Papa Pio X lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 15 aprile 1907, il 18 aprile ricevette al berretta rossa con il titolo di cardinale presbitero di santa Croce in Gerusalemme. Rimase alla guida della Chiesa di Lucca fino al 1910, quando rinunziando al governo della diocesi si ritirò a vita privata.

Morì il 15 settembre 1915 e fu sepolto nella cappella dell'Addolorata nel duomo di San Miniato.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale.

Successione degli incarichi

Predecessore: Internunzio apostolico per il Belgio Successore: Flag of the Vatican City.svg
Giuseppe Francica-Nava de Bontifè 30 maggio 1893 - 1º ottobre 1896 Aristide Rinaldini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giuseppe Francica-Nava de Bontifè {{{data}}} Aristide Rinaldini
Predecessore: Internunzio apostolico per il Lussemburgo Successore: Flag of the Vatican City.svg
Aristide Rinaldini 30 maggio 1893 - 1º ottobre 1896 Francesco Tarnassi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Aristide Rinaldini {{{data}}} Francesco Tarnassi
Predecessore: Internunzio apostolico per i Paesi Bassi Successore: Flag of the Vatican City.svg
Aristide Rinaldini 30 maggio 1893 - 1º ottobre 1896 Francesco Tarnassi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Aristide Rinaldini {{{data}}} Francesco Tarnassi
Predecessore: Arcivescovo titolare di Sardi Successore: Archbishop CoA PioM.svg
Giovanni Ponzi 30 novembre 1896 - 14 novembre 1904 Giuseppe Aversa I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Ponzi {{{data}}} Giuseppe Aversa
Predecessore: Nunzio apostolico per la Baviera Successore: Flag of the Vatican City.svg
Andrea Aiuti 1º ottobre 1896 - 19 maggio 1899 Cesare Sambucetti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Andrea Aiuti {{{data}}} Cesare Sambucetti
Predecessore: Nunzio apostolico per la Francia Successore: Flag of the Vatican City.svg
Domenico Ferrata 19 maggio 1899 - 31 luglio 1904 Bonaventura Cerretti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Domenico Ferrata {{{data}}} Bonaventura Cerretti
Predecessore: Arcivescovo di Lucca Successore: Archbishop CoA PioM.svg
Nicola Ghilardi 14 novembre 1904 - 29 aprile 1910 Arturo Marchi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Nicola Ghilardi {{{data}}} Arturo Marchi
Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Croce in Gerusalemme Successore: CardinalCoA PioM.svg
Pierre-Lambert Goossens 18 aprile 1907 - 15 settembre 1915 Willem Marinus van Rossum, C.SS.R. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Pierre-Lambert Goossens {{{data}}} Willem Marinus van Rossum, C.SS.R.
Predecessore: Prefetto della Congregazione degli Studi Successore: Emblem Holy See.svg
Francesco di Paola Cassetta 13 febbraio 1914 - 15 settembre 1915 I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco di Paola Cassetta {{{data}}}
Bibliografia
  • Laura Demofonti, Dizionario Biografico degli Italiani, Vol. 65, 2005, online

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.