Marcantonio Marcolini

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Marco Antonio Marcolini
Marcantonio Marcolini Stemma.png
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

Marco Antonio Marcolini.jpg

'
Titolo cardinalizio
Età alla morte anni
Nascita Fano
22 novembre 1721
Morte Fano
18 giugno 1782
Sepoltura Chiesa di San Pietro in Valle (Fano)
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale 27 febbraio 1768
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 12 giugno 1769 da papa Clemente XIV
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile 25 giugno 1769 da Enrico Benedetto Stuart
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
23 giugno 1777 da Pio VI (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Marco Antonio Marcolini o Marcantonio (Fano, 22 novembre 1721; † Fano, 18 giugno 1782) è stato un cardinale, arcivescovo e nunzio apostolico italiano.

Cenni biografici

Marco Antonio nacque il 22 novembre 1721 a Fano in una illustre famiglia nobiliare. Era secondogenito dei tre figli del conte Pietro Paolo Marcolini e della moglie Ana Maria Francesca Ferretti, dei conti di Castel Ferretto; gli altri fratelli erano Giuseppe e Giovanna. Ricevette il battesimo lo stesso giorno della nascita.

A partire dal 1732 compì gli studi presso il Collegio di San Carlo di Modena. Dal 1740 fu a Roma alla Pontificia Accademia dei Nobili Ecclesiastici, poi all'Università La Sapienza, dove conseguì il dottorato in utroque iure il 3 luglio 1742.

Entrò presso la prelatura pontificia e divenne cameriere segreto sopranumerario di papa Benedetto XIV. Nel 1743 fu inviato a Parigi per portare la berretta rossa al cardinale Marcello Crescenzi, nunzio in Francia. Dal 1744 divenne canonico della basilica patriarcale liberiana. Nel 1747 fu promosso referendario delle due Segnature e l'anno seguente relatore della congregazione del Buon Governo. Nel 1751 fu in missione in Germania e in Sassonia e, rientrato a Roma nel novembre dell'anno seguente, divenne magistrato della fabbrica di San Pietro e nel 1756 ne assunse il segretariato della stessa. Dall'aprile del 1754 fu canonico della basilica patriarcale vaticana.

In vista della nunziatura a Firenze, nel 1768 ricevette gli ordini sacri e fu eletto arcivescovo titolare di Tessalonica, consacrato il 25 giugno dal cardinale Enrico Benedetto Stuart di York, duca di York, assistito da mons. Stefano Evodio Assemani (Ch.), arcivescovo titolare di Apamea e da mons. Francesco Maria Piccolomini (Ch.), vescovo di Pienza. Nel 1769 fu nominato assistente al Soglio Pontificio e il 23 agosto fu nominato nunzio a Firenze. Rientrò a Roma due anni dopo e assunse il segretariato della Sacra Congregazione della Consulta. Nel 1772 divenne revisore generale della Camera Apostolica, fu quindi presidente a Urbino dal 1775 al giugno 1778.

Fu creato cardinale da papa Pio VI nel concistoro del 23 giugno 1777. Il 28 luglio ricevette il titolo presbiterale di sant'Onofrio. Fu ascritto alle congregazioni: del Concilio, Indulgenze e Sacre Reliquie, Fabbrica di San Pietro e Concistoriale. Ricevette in commenda le abbazie di santa Croce in Monte Fabali nella diocesi di Pesaro, di san Benedetto d'Assisi e di sant'Elena di Camerino. Fu pure protettore di Fano e altre istituzioni.

Il 1º maggio 1782, mentre era in visita a Fano, subì un attacco apoplettico, dal quale non si riprese più. Morì il 18 giugno seguente a Fano. La salma fu esposta nella cattedrale di Fano, dove si svolsero i funerali. Fu inumato nella cappella di famiglia nella Chiesa di San Pietro in Valle (Fano) dei Padri Filippini.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Segretario della Congregazione della Fabbrica di San Pietro Successore: Emblem Holy See.svg
Giovanni Costanzo Caracciolo 1º dicembre 1756 - 12 giugno 1769 ? I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Costanzo Caracciolo {{{data}}} ?
Predecessore: Arcivescovo titolare di Tessalonica Successore: Archbishop CoA PioM.svg
Antonio Branciforte Colonna 12 giugno 1769 - 23 giugno 1777 Nicola Pugliesi (Ch) I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Antonio Branciforte Colonna {{{data}}} Nicola Pugliesi (Ch)
Predecessore: Nunzio apostolico nel Granducato di Toscana Successore: Emblem Holy See.svg
Giovanni Archinto 23 agosto 1769 - 16 febbraio 1771 Giovanni Ottavio Manciforte Sperelli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Archinto {{{data}}} Giovanni Ottavio Manciforte Sperelli
Predecessore: Segretario della Congregazione della Sacra Consulta Successore: Emblem Holy See.svg
Antonio Casali 16 febbraio 1771 - 2 maggio 1775 Tommaso Maria Ghilini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Antonio Casali {{{data}}} Tommaso Maria Ghilini
Predecessore: Uditore generale della Camera Apostolica Successore: Emblem Holy See.svg
Francesco d'Elci 18 maggio 1773 - 2 maggio 1775 Gregorio Anton Maria Salviati I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco d'Elci {{{data}}} Gregorio Anton Maria Salviati
Predecessore: Presidente della Legazione di Urbino Successore: Emblem Holy See.svg
Pasquale Acquaviva d'Aragona 2 maggio 1775 - 1º giugno 1778 Carlo Livizzani Forni I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Pasquale Acquaviva d'Aragona {{{data}}} Carlo Livizzani Forni
Predecessore: Cardinale presbitero di Sant'Onofrio Successore: CardinalCoA PioM.svg
Giovanni Angelo Braschi 28 luglio 1777 - 18 giugno 1782 Giovanni Battista Caprara Montecuccoli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Angelo Braschi {{{data}}} Giovanni Battista Caprara Montecuccoli

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.