Giuseppe Caprio

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Giuseppe Caprio
Cardinale
CAPRIO GIUSEPPE 15 10 2005.jpg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
Pax in Virtute

Capriofoto.jpg

{{{didascalia}}}
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 90 anni
Nascita Lapio
15 novembre 1914
Morte Roma
15 ottobre 2005
Sepoltura chiesa di S. Caterina d'Alessandria, Lapio
Appartenenza Arcidiocesi di Benevento
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Basilica di San Giovanni in Laterano (Roma), 17 dicembre 1938
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo 14 ottobre 1961 da Giovanni XXIII
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Benevento, 14 dicembre 1961 dal card. Krikor Bedros XV Aghagianian
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
30 giugno 1979 da Giovanni Paolo II (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 26 anni, 3 mesi e 15 giorni
Cardinale elettore
Incarichi ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato

Successione apostolica

Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Biografia su vatican.va
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Giuseppe Caprio (Lapio, 15 novembre 1914; † Roma, 15 ottobre 2005) è stato un cardinale e arcivescovo italiano.

Biografia

Nacque a Lapio, in provincia di Avellino, nell'Arcidiocesi di Benevento, il 15 novembre 1914. Fu battezzato nella chiesa parrocchiale di S. Caterina d'Alessandria di Lapio. Aveva uno zio, anch'egli di nome Giuseppe Caprio, sacerdote e per diversi anni pro-segretario all'economia della Congregazione di Propaganda Fide.

Formazione e attività diplomatica

Dopo aver frequentato le scuole del Seminario Arcivescovile e poi del Seminario Regionale Campano "Pio XI" di Benevento, si trasferì a Roma, per completare la sua formazione nell'Università Gregoriana e poi nella Pontificia Accademia Ecclesiastica, in vista della carriera diplomatica.

Ordinato presbitero il 17 dicembre 1938, nella Patriarcale basilica lateranense di Roma: dapprima trascorse un periodo di servizio presso la Segreteria di Stato e poi, nel 1947, fu nominato segretario della nunziatura apostolica in Cina, dove rimase fino al settembre 1951 quando fu espulso dai comunisti, dopo aver sofferto tre mesi di arresti domiciliari a Nanchang.

Revisore dei conti della nunziatura apostolica in Belgio (1951-1954). Visitatore e reggente della delegazione apostolica nel Vietnam del Sud (1954-1959). Prelato domestico di Sua Santità, 21 novembre 1955, fu promosso Internunzio in Cina con residenza a Formosa nel 1959.

Episcopato

Il 14 ottobre 1961 veniva eletto Arcivescovo titolare di Apollonia da Papa Giovanni XXIII. Il 17 dicembre dello stesso anno riceveva l'ordinazione episcopale a Benevento, dalle mani del Cardinale Grégoire Pierre Agagianian, allora Prefetto della Sacra Congregazione di Propaganda Fide. Nel 1967 fu nominato Pro-Nunzio Apostolico in India.

Partecipò come capo della delegazione della Santa Sede, alla seconda Conferenza delle Nazioni Unite per il commercio e lo sviluppo, svoltasi nel febbraio 1968 a Nuova Delhi.

Nell'aprile 1969 Paolo VI lo nominò Segretario dell'Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica.

Il 14 giugno 1977, fu trasferito alla Segreteria di Stato come Sostituto. Fu anche consultore della Congregazione per la Dottrina della Fede e della Congregazione per i Vescovi, nonché della Pontificia Commissione per la revisione del Codice di Diritto Canonico.

Il 29 agosto 1978, Giovanni Paolo I confermava Monsignor Caprio nella carica di Sostituto.

Il 30 aprile 1979, Giovanni Paolo II lo nominò Presidente dell'Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica.

Cardinalato

Da Giovanni Paolo II, fu creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 30 giugno 1979, diacono di Santa Maria Ausiliatrice in Via Tuscolana.

Il 30 gennaio 1981, venne nominato Presidente della Prefettura degli Affari Economici della Santa Sede, incarico che mantenne fino al 22 gennaio 1990.

Dal 15 novembre 1988, fino al 21 dicembre 1995 fu Gran Maestro dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme.

Dal 26 novembre 1990, optò per il titolo di Santa Maria della Vittoria.

Morte

Il Cardinale Giuseppe Caprio morì il 15 ottobre 2005 a Roma. I funerali, presieduti da Papa Benedetto XVI, che ha pronunciato l'omelia, hanno avuto luogo martedì 18 ottobre 2005, alle ore 11, nell'altare della Cattedra di San Pietro nella Patriarcale Basilica Vaticana. Cinquanta cardinali e molti vescovi, presenti a Roma per dell'assemblea del Sinodo dei Vescovi, hanno partecipato alla cerimonia, alla quale hanno partecipato anche i membri del corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede, e i familiari dei defunto cardinale.

Un altro funerale si è svolto il 19 ottobre 2005, nella chiesa parrocchiale di S. Catarina d'Alessandria di Lapio, dove era stato battezzato. Presieduto dal cardinale Crescenzio Sepe, prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli, è stato concelebrato da Serafino Sprovieri(ch), arcivescovo di Benevento, e da tutti i vescovi dell'Irpinia. Le spoglie del cardinale furono sepolte, secondo la sua volontà, in quella chiesa parrocchiale

Onorificenze

Gran Maestro e Cavaliere di Collare dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro e Cavaliere di Collare dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme
Balì Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone-Due Sicilie) - nastrino per uniforme ordinaria Balì Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone-Due Sicilie)
— [1]

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Internunzio apostolico in Cina Successore: Flag of the Vatican City.svg
Antonio Riberi 20 maggio 1959 - 24 dicembre 1966 - I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Antonio Riberi {{{data}}} -
Predecessore: Vescovo titolare di Apollonia
(titolo personale di arcivescovo)
Successore: Bishopcoa.png
Franz Žak 14 ottobre 1961 - 30 giugno 1979 Vincenzo Cirrincione I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Franz Žak {{{data}}} Vincenzo Cirrincione
Predecessore: Pro-nunzio apostolico in Cina Successore: Flag of the Vatican City.svg
- 24 dicembre 1966 - 22 agosto 1967 Luigi Accogli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Luigi Accogli
Predecessore: Pro-nunzio apostolico in India Successore: Flag of the Vatican City.svg
James Robert Knox 22 agosto 1967 - 19 aprile 1969 Marie-Joseph Lemieux I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
James Robert Knox {{{data}}} Marie-Joseph Lemieux
Predecessore: Segretario dell'A.P.S.A. Successore: Emblem Holy See.svg
Sergio Guerri 19 aprile 1969 - 14 giugno 1977 Lorenzo Antonetti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Sergio Guerri {{{data}}} Lorenzo Antonetti
Predecessore: Sostituto per gli Affari Generali alla Segreteria di Stato Successore: Emblem Holy See.svg
Giovanni Benelli 14 giugno 1977 - 28 aprile 1979 Eduardo Martinez Somalo I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Benelli {{{data}}} Eduardo Martinez Somalo
Predecessore: Pro-presidente dell'A.P.S.A. Successore: Emblem Holy See.svg
Jean-Marie Villot 28 aprile - 1º luglio 1979 sé stesso come presidente I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Jean-Marie Villot {{{data}}} sé stesso come presidente
Predecessore: Cardinale diacono di Santa Maria Ausiliatrice in via Tuscolana Successore: Kardinalcoa.png
Francesco Carpino 30 giugno 1979 - 26 novembre 1990 Pio Laghi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco Carpino {{{data}}} Pio Laghi
Predecessore: Presidente dell'A.P.S.A. Successore: Emblem Holy See.svg
sé stesso come pro-presidente 1º luglio 1979 - 30 gennaio 1981 Agostino Casaroli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
sé stesso come pro-presidente {{{data}}} Agostino Casaroli
Predecessore: Presidente della Prefettura degli Affari Economici della Santa Sede Successore: Coat of arms of the Vatican City.svg
Egidio Vagnozzi 30 gennaio 1981 - 22 gennaio 1990 Edmund Casimir Szoka I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Egidio Vagnozzi {{{data}}} Edmund Casimir Szoka
Predecessore: Cardinale Protodiacono Successore: Berretta cardinalizia.png
Opilio Rossi 22 giugno 1987 - 26 novembre 1990 Aurelio Sabattani I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Opilio Rossi {{{data}}} Aurelio Sabattani
Predecessore: Gran Maestro dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme Successore: Croix de l Ordre du Saint-Sepulcre.svg
Maximilien de Fürstenberg 14 dicembre 1988 - 21 dicembre 1995 Carlo Furno I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Maximilien de Fürstenberg {{{data}}} Carlo Furno
Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Maria della Vittoria Successore: Kardinalcoa.png
Giuseppe Siri 26 novembre 1990 - 15 ottobre 2005 Sean Patrick O'Malley I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giuseppe Siri {{{data}}} Sean Patrick O'Malley
Note
Collegamenti esterni
Voci correlate