Lorenzo Lauri

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Lorenzo Lauri
Stemma Lorenzo Lauri.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

LAURI LORENZO p.jpg

{{{didascalia}}}
'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 76 anni
Nascita Roma
15 ottobre 1864
Morte Città del Vaticano
8 ottobre 1941
Sepoltura cimitero di Campo Verano, Roma
Appartenenza Diocesi di Roma
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Roma, 4 giugno 1887
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 5 gennaio 1917 da Benedetto XV
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Pontificio Collegio Pio Latinoamericano, 21 gennaio 1917 dal Card. Arc. Donato Raffaele Sbarretti Tazza
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
20 dicembre 1926 da Pio XI (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Lorenzo Lauri (Roma, 15 ottobre 1864; † Città del Vaticano, 8 ottobre 1941) è stato un arcivescovo, nunzio apostolico e cardinale italiano, Camerlengo del Collegio Cardinalizio e della Camera Apostolica.

Biografia

La formazione e il ministero sacerdotale

Nacque il 15 ottobre 1864 a Roma nello Stato Pontificio. Entrato nel Pontificio Seminario Romano, fu ordinato presbitero il 4 giugno 1887 a Roma. Divenne membro di facoltà del Pontificio Seminario Romano e del Pontificio Ateneo Urbano "De Propaganda Fide", funzionario del Vicariato di Roma dal 1895. In qualità di canonico del capitolo della basilica di San Lorenzo in Damaso dal 1901, fu promosso sostituto del reggente presso la Sacra Penitenziaria Apostolica il 5 febbraio 1910 e Prelato domestico di Sua Santità il 5 aprile seguente [1].

Il ministero episcopale

Fu eletto da Papa Benedetto XV arcivescovo titolare di Efeso, internunzio apostolico in Perù il 5 gennaio 1917[2] e consacrato il 21 gennaio seguente nella cappella del Pontificio Pio Collegio latinoamericano a Roma, dal cardinale di San Silvestro in Capite, Donato Raffaele Sbarretti Tazza già arcivescovo titolare di Efeso; era assistito dall'arcivescovo titolare di Cesarea di Palestina Vincenzo Sardi di Rivisondoli [3] e dal vescovo titolare di Retimo Americo Bevilacqua [4] rispettivamente assessore e consultore presso la Sacra Congregazione Consistoriale. Dal 20 luglio seguente, con disposizione della Segreteria di Stato, la rappresentanza pontificia in Perù fu elevata al grado di Nunziatura Apostolica [5]. Fu trasferito alla sede diplomatica in Polonia il 25 maggio 1921 [6].

Il cardinalato

Creato cardinale presbitero da Pio XI nel concistoro del 20 dicembre 1926, ricevette il cappello rosso e il titolo di Cardinale presbitero di San Pancrazio il 23 giugno seguente; il 31 luglio assunse l'incarico di Penitenziere Maggiore. Il 26 maggio 1932 fu inviato come legato pontificio al 31º Congresso Eucaristico Internazionale di Dublino in Irlanda. Fu Camerlengo del Sacro Collegio Cardinalizio dal 15 giugno 1936 al 13 dicembre 1937 e Camerlengo della Camera Apostolica dall'11 dicembre 1939 all'8 ottobre 1941. Era il cardinale protettore del Pontificio Collegio Nordamericano dal 1937 al 1941. Partecipò al conclave del 1939 che elesse papa Pio XII. Fu membro delle congregazioni del Sant'Uffizio, per la Disciplina dei Sacramenti, Concistoriale, Concilio, Affari Ecclesiastici Straordinari e seminari e Università di studio.

La morte

Morì l'8 ottobre 1941 in vaticano all'età di 76 anni. Fu sepolto nel cimitero di Campo Verano a Roma.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Arcivescovo titolare di Efeso Successore: Stemma vescovo.png
Donato Sbarretti 5 gennaio 1917 - 20 dicembre 1926 Valerio Valeri I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Donato Sbarretti {{{data}}} Valerio Valeri
Predecessore: Nunzio apostolico in Perù
(internunzio fino al 20 luglio 2017)
Successore: Flag of the Vatican City.svg
Angelo Giacinto Scapardini, O.P.
(delegato apostolico)
5 gennaio 1917 - 25 maggio 1921 Giuseppe Petrelli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Angelo Giacinto Scapardini, O.P.
(delegato apostolico)
{{{data}}} Giuseppe Petrelli
Predecessore: Nunzio apostolico in Polonia Successore: Flag of the Vatican City.svg
Achille Ratti 25 maggio 1921 - 20 dicembre 1926 Francesco Marmaggi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Achille Ratti {{{data}}} Francesco Marmaggi
Predecessore: Cardinale presbitero di San Pancrazio fuori le mura Successore: CardinalCoA PioM.svg
Giovanni Vincenzo Bonzano 23 giugno 1927 - 8 ottobre 1941 Carlos Carmelo de Vasconcelos Motta I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Vincenzo Bonzano {{{data}}} Carlos Carmelo de Vasconcelos Motta
Predecessore: Penitenziere Maggiore Successore: Emblem Holy See.svg
Andreas Franz Frühwirth, O.P. 31 luglio 1927 - 8 ottobre 1941 Nicola Canali I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Andreas Franz Frühwirth, O.P. {{{data}}} Nicola Canali
Predecessore: Camerlengo del Collegio Cardinalizio Successore: Camerlengo.svg
Luigi Capotosti 15 giugno 1936 - 13 dicembre 1937 Eugenio Pacelli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Capotosti {{{data}}} Eugenio Pacelli
Predecessore: Camerlengo della Camera Apostolica Successore: COA Cardinal Camerlingue template.svg
Eugenio Pacelli 11 dicembre 1939 - 8 ottobre 1941 Benedetto Aloisi Masella I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Eugenio Pacelli {{{data}}} Benedetto Aloisi Masella
Note
  1. Acta Apostolicae Sedis - Commentarium Officiale 1910, op. cit., p. 314
  2. Acta Apostolicae Sedis - Commentarium Officiale 1917, op. cit., pp. 16, 45, 165
  3. cfr. Vincenzo Sardi di Rivisondoli su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 18-06-2020
  4. cfr. Americo Bevilacqua su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 18-06-2020
  5. Acta Apostolicae Sedis - Commentarium Officiale 1917, op. cit., p. 413
  6. Acta Apostolicae Sedis - Commentarium Officiale 1921, op. cit., p. 324
Bibliografia
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.