Francesco Marmaggi

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Francesco Marmaggi
Cardinale
Stemma Francesco Marmaggi.jpg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
battezzato
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
Lux de luce

Immagine Francesco Marmaggi.jpg

{{{didascalia}}}
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 73 anni
Nascita Roma
31 agosto 1876
Morte Roma
3 novembre 1949
Sepoltura basilica di Santa Cecilia in Trastevere (Roma)
Conversione
Appartenenza diocesi di Roma
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Roma, 14 aprile 1900
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo 1º settembre 1920 da Benedetto XV
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Basilica di Santa Maria in Trastevere (Roma), 26 settembre 1920 dal card. arc. Pietro Gasparri
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creato
Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto.
(vedi)
Creato
Cardinale
16 dicembre 1935 da Pio XI (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 13 anni, 10 mesi e 18 giorni
Cardinale elettore
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Creazione a
pseudocardinale
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Consacrazione {{{Consacrazione}}}
Insediamento {{{Insediamento}}}
Fine pontificato {{{Fine pontificato}}}
Pseudocardinali creati {{{Pseudocardinali creati}}}
Sede {{{Sede}}}
Opposto a
Sostenuto da
Scomunicato da
Confermato cardinale {{{Confermato cardinale}}}
Nomina a pseudocardinale annullata da {{{Annullato da}}}
Riammesso da
Precedente {{{Precedente}}}
Successivo {{{Successivo}}}
Incarichi ricoperti
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Conclave del 2013
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
11 anni, 4 mesi e 6 giorni
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Francesco Marmaggi (Roma, 31 agosto 1876; † Roma, 3 novembre 1949) è stato un cardinale, arcivescovo e nunzio apostolico italiano.

Biografia

Formazione e ministero sacerdotale

Nato il 31 agosto 1876 a Roma, entrò nel Pontificio Seminario Romano per gli studi filosofici e teologici. Fu ordinato presbitero il 14 aprile 1900, svolse il ministero pastorale per la diocesi di Roma come docente dell'Istituto Pontificio Sant'Apollinare e officiale della Penitenzieria Apostolica fino al 1904. In seguito fu assunto tra il personale della Sacra Congregazione per gli affari ecclesiastici straordinari fino al 1917. Fu nominato da Pio X prelato domestico di sua santità il 15 novembre 1907 e riconfermato il 2 giugno 1915 da Benedetto XV[1]. Il 27 gennaio 1917 divenne sottosegretario alla Sacra Congregazione per gli affari ecclesiastici straordinari.

Nomina episcopale e attività diplomatica

Fu eletto da Benedetto XV arcivescovo titolare di Adrianopoli di Emimonto e nominato primo nunzio apostolico in Romania il 1º settembre 1920. Venne consacrato il 26 settembre 1920 nella chiesa di Santa Maria in Trastevere a Roma dal cardinale segretario di Stato Pietro Gasparri, assistito da Bonaventura Cerretti, arcivescovo titolare di Corinto, segretario della Sacra Congregazione per gli affari ecclesiastici straordinari e da Lorenzo Schioppa(ch), arcivescovo titolare di Mocisso, nunzio apostolico in Ungheria. Il suo motto episcopale era Lux de Luce.

Trasferito alla nunzio apostolico nella Repubblica Ceca il 23 giugno 1926, tornò a Roma nel 1925. Divenne Nunzio apostolico in Polonia il 13 febbraio 1928; fu Legato pontificio al Congresso Eucaristico di Poznań in Polonia il 15 giugno 1930.

Cardinalato

Pio XI lo creò cardinale nel concistoro del 16 dicembre 1935; il 18 giugno 1936 ricevette la beretta rossa e il titolo di Santa Cecilia. Fu nominato Legato pontificio al Consiglio plenario della Gerarchia polacca di Czestochowa il 1º agosto 1936. Partecipò al conclave del 1939 che elesse Papa Pio XII. Dal nuovo papa fu nominato il 14 marzo 1939 prefetto della Sacra Congregazione del Concilio, carica che ricoprì fino alla morte.

Morte

Morì il 3 novembre 1949 a Roma, alle 3:30 del mattino per un attacco cardiaco. Il rito funebre fu celebrato il 7 novembre successivo nella Basilica di Santa Cecilia in Trastevere (Roma). La messa fu presieduta da Józef Feliks Gawlina(ch), vescovo titolare di Mariamme, assistente al Soglio Pontificio, alla presenza di molti cardinali e della Pontificia Cappella Musicale diretta da Mons. Lorenzo Perosi. Al termine il cardinale Eugène Tisserant, Decano del Collegio cardinalizio, impartì la benedizione finale. Fu sepolto nella cappella delle Suore della Risurrezione polacche nel cimitero di Campo Verano a Roma; in seguito i suoi resti furono trasferiti nella Basilica di Santa Cecilia in Trastevere (Roma).

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Sottosegretario della Congregazione per gli Affari Ecclesiastici Straordinari Successore: Emblem Holy See.svg
Sante Tampieri 27 gennaio 1917 - 1º settembre 1920 Giuseppe Pizzardo I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Sante Tampieri {{{data}}} Giuseppe Pizzardo
Predecessore: Arcivescovo titolare di Adrianopoli di Emimonto Successore: ArcbishopCoA PioM.svg
Jacques-Hector Thomas, C.M. 30 agosto 1920 - 16 dicembre 1935 Eduard Profittlich, S.J. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Jacques-Hector Thomas, C.M. {{{data}}} Eduard Profittlich, S.J.
Predecessore: Nunzio apostolico in Romania Successore: Flag of the Vatican City.png
- 1º settembre 1920 - 30 maggio 1923 Angelo Maria Dolci I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Angelo Maria Dolci
Predecessore: Nunzio apostolico in Cecoslovacchia Successore: Flag of the Vatican City.png
Clemente Micara 30 maggio 1923 - 13 febbraio 1928 Pietro Ciriaci I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Clemente Micara {{{data}}} Pietro Ciriaci
Predecessore: Nunzio apostolico in Polonia Successore: Flag of the Vatican City.png
Lorenzo Lauri 13 febbraio 1928 - 16 dicembre 1935 Filippo Cortesi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Lorenzo Lauri {{{data}}} Filippo Cortesi
Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Cecilia Successore: Kardinalcoa.png
Bonaventura Cerretti 18 giugno 1936 - 3 novembre 1949 Gaetano Cicognani I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Bonaventura Cerretti {{{data}}} Gaetano Cicognani
Predecessore: Prefetto della Congregazione del Concilio Successore: Emblem Holy See.svg
Luigi Maglione 14 marzo 1939 - 3 novembre 1949 Giuseppe Bruno I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Maglione {{{data}}} Giuseppe Bruno
Note
  1. Acta Apostolicae Sedis - Commentarium Officiale 1915, op. cit., p. 314
Bibliografia
  • Niccolò del Re, I cardinali prefetti della Sacra Congregazione del Concilio dalle origini a oggi (1564-1964), Apollinaris, XXXVII, p. 146, 1964
Collegamenti esterni