Gaetano Cicognani

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Jump to navigation Jump to search
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando informazioni sul fratello, vedi Amleto Giovanni Cicognani.
Gaetano Cicognani
Cicognani Amleto Giovanni (1883-1973) b.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

CICOGNANI GAETANO.JPG

{{{didascalia}}}
Vigilat nec fatiscit
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 80 anni
Nascita Brisighella
26 novembre 1881
Morte Roma
5 febbraio 1962
Sepoltura Collegiata di San Michele di Brisighella
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 1904 da mons. Gioachino Cantagalli
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 2 gennaio 1925 da Pio XI
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 1º febbraio 1925 dal card. Pietro Gasparri
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
12 gennaio 1953 da Pio XII (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine Vescovi
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Errore Lua in package.lua alla linea 80: module 'strict' not found.
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Gaetano Cicognani (Brisighella, 26 novembre 1881; † Roma, 5 febbraio 1962) è stato un cardinale, arcivescovo e nunzio apostolico italiano. Papa Pio XII lo creò Cardinale nel Concistoro del 12 gennaio 1953.

Biografia

La formazione e il ministero sacerdotale

Nacque a Brisighella il 26 novembre 1881, figlio di Guglielmo, modesto pescivendolo e negoziante, e della moglie Anna nata Cecioni. La madre, rimasta vedova in giovane età, gestiva un emporio per mantenere i suoi figli. Era fratello maggiore di Amleto pure lui divenuto cardinale.

Formazione

Entrò nel Seminario di Faenza nel novembre 1896, dove studiò filosofia e teologia; fu ordinato presbitero il 24 dicembre 1904 da mons. Gioachino Cantagalli (Ch), vescovo di Faenza.

Ulteriori studi a Roma dal 1904 al 1910 alla Pontificia Accademia Ecclesiastica, dove si è laureato in filosofia, in teologia e in utroque iure; nel 1912 iniziò gli studi presso la Pontificia Accademia dei Nobili Ecclesiastici e ad esercitare presso l'ufficio della Segreteria di Stato, come scrittore presso il tribunale della Rota Romana nel 1910 e contemporaneamente insegnò diritto canonico nella stessa Pontificia Accademia Ecclesiastica. Il 1° febbraio 1916 era segretario nella nunziatura di Madrid e nel 1920 fu promosso uditore in quella di Bruxelles. Ciambellano privato di Sua Santità il 9 marzo 1916, riconfermato il 5 luglio 1922. Durante la primavera e l'estate del 1921 era incaricato d'affari nella nunziatura in Olanda; poi, è tornato a Bruxelles.

Il ministero episcopale e l'attività diplomatica

Il 2 gennaio 1925 fu nominato da Pio XI Arcivescovo titolare di Ancira. Fu consacrato il 1º febbraio dello stesso anno nella cappella del Collegio pontificio Pio-Latinoamericano, dal cardinal segretario di Stato Pietro Gasparri, assistito da mons. Rafaello Carlo Rossi, O.C.D., allora arcivescovo titolare di Tessalonica e da mons. Giovanni Maria Zonghi (Ch), presidente della Pontificia accademia ecclesiastica. Il suo motto episcopale era: Vigilat nec fatiscit.

Nominato internunzio in Bolivia, quando l'11 febbraio 1925 la sede boliviana fu elevata a [[nunziatura apostolica, egli ne prese possesso con il titolo di nunzio. Nel 1928 fu trasferito alla nunziatura peruviana, in Austria 1936 e in Spagna dal 1938 al 1953.

Il cardinalato

Fu creato cardinale nel concistoro del 12 gennaio 1953 da Pio XII. Ricevette il titolo di Cardinale presbitero di Santa Cecilia e la berretta rossa il 29 ottobre 1953 a Castel Gandolfo, insieme ai nuovi cardinali Angelo Giuseppe Roncalli, Pietro Ciriaci, Benjamín de Arriba y Castro e Fernando Quiroga y Palacios, in uno speciale concistoro della durata di quindici minuti

Fu nominato Prefetto della Congregazione dei Riti dal 7 dicembre 1953; durante la sua prefettura avvennero dodici beatificazioni e dieci canonizzazioni; attuò le riforme liturgiche avviate da papa Pio XII. Dal 18 novembre 1954 al 14 novembre 1959 fu prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica.

Ha partecipato al conclave del 1958 che elesse papa Giovanni XXIII. Optò per l'ordine dei cardinali vescovi e per la sede suburbicaria di Frascati il ​​14 dicembre 1959 e prese possesso della sede il 14 febbraio 1960.

La morte

Morì il 5 febbraio 1962 di infarto dopo aver sofferto di influenza per diversi giorni, nella sua abitazione a Roma, dopo aver ricevuto i sacramenti della Chiesa e la benedizione papale. Stava lavorando all'introduzione della Riforma liturgica in vista delle discussioni sul tema durante il Concilio Vaticano II che si doveva aprire proprio l'11 ottobre di quell'anno. Dal 6 giugno 1960 era stato nominato Presidente della della Pontificia Commissione della Sacra Liturgia nella fase di preparazione del Concilio Ecumenico Vaticano II [1].

I funerali ebbero luogo il 9 febbraio successivo nella collegiata di Brisighella, presieduti dal vescovo di Faenza Giuseppe Battaglia. Il 10 febbraio il cardinale Giacomo Lercaro, arcivescovo di Bologna, ha celebrato una messa pontificia e ha pronunciato l'elogio funebre. Sepolto nella collegiata di S. Michele di Brisighella.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Arcivescovo titolare di Ancira Successore: Arcbishoppallium.png
Oreste Giorgi 11 gennaio 1925-12 gennaio 1953 Opilio Rossi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Oreste Giorgi {{{data}}} Opilio Rossi
Predecessore: Nunzio apostolico in Bolivia
(internunzio dal 2 al 10 gennaio 1925)
Successore: Flag of the Vatican City.svg
Tito Trocchi
(internunzio apostolico)
11 gennaio 1925-15 giugno 1928 Carlo Chiarlo I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Tito Trocchi
(internunzio apostolico)
{{{data}}} Carlo Chiarlo
Predecessore: Nunzio apostolico in Perù Successore: Flag of the Vatican City.svg
Serafino Cimino, O.F.M. 15 giugno 1928-13 giugno 1936 Fernando Cento I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Serafino Cimino, O.F.M. {{{data}}} Fernando Cento
Predecessore: Nunzio apostolico in Austria Successore: Flag of the Vatican City.svg
Enrico Sibilia 13 giugno 1936-16 maggio 1938 Maurilio Silvani I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Enrico Sibilia {{{data}}} Maurilio Silvani
Predecessore: Nunzio apostolico in Spagna
(Pro-nunzio dal 12 gennaio al 21 ottobre 1953)
Successore: Flag of the Vatican City.svg
Federico Tedeschini 16 maggio 1938-12 gennaio 1953 Ildebrando Antoniutti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Federico Tedeschini {{{data}}} Ildebrando Antoniutti
Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Cecilia Successore: Kardinalcoa.png
Francesco Marmaggi 12 gennaio 1953-14 dicembre 1959 Albert Gregory Meyer I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco Marmaggi {{{data}}} Albert Gregory Meyer
Predecessore: Prefetto della Congregazione per i Religiosi e gli Istituti Secolari Successore: Emblem Holy See.svg
Clemente Micara
(Pro-prefetto)
7 dicembre 1953-18 novembre 1954 Arcadio María Larraona Saralegui I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Clemente Micara
(Pro-prefetto)
{{{data}}} Arcadio María Larraona Saralegui
Predecessore: Pro-prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica Successore: Emblem Holy See.svg
Giuseppe Bruno
(prefetto)
18 novembre 1954-14 novembre 1959 Francesco Roberti
(prefetto)
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giuseppe Bruno
(prefetto)
{{{data}}} Francesco Roberti
(prefetto)
Predecessore: Cardinale vescovo di Frascati Successore: Kardinalcoa.png
Federico Tedeschini 14 dicembre 1959-5 febbraio 1962 Amleto Giovanni Cicognani I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Federico Tedeschini {{{data}}} Amleto Giovanni Cicognani
Note
  1. Acta Apostolicae Sedis - Commentarium Officiale, Anno 1960, p. 495 online
Bibliografia
  • Franco Gualdrini; Vicente Cárcel Ortí; Traian Crisan; Virgilio Noè; Antonio Savioli; Marcial Maciel Degollado; Vincenzo Cappelletti, Il Cardinale Gaetano Cicognani (1881-1962). Note per una biografia. Presentazione di Mons. Achille Silvestrini, Roma, Studium, 1983;
  • Donato Squicciarini, Nunzi apostolici a Vienna. Città del Vaticano, Libreria Editrice Vaticana, 1998, p. 258-261;
Voci correlate