Giuseppe Pozzobonelli

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Giuseppe Pozzobonelli
St.Card.Pozzobonelli.JPG
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

1743 IOSEPHUS PUTEOBONELLUS - POZZOBONELLI GIUSEPPE.JPG

'
Titolo cardinalizio
Età alla morte 86 anni
Nascita Milano
11 agosto 1696
Morte Milano
27 aprile 1783
Sepoltura Duomo di Milano sotto al pavimento davanti all'altare di San Giuseppe.
Appartenenza Arcidiocesi di Milano
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale 23 dicembre 1730
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 15 luglio 1743 da Benedetto XIV
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile Basilica di San Carlo al Corso (Roma), 21 luglio 1743 dal papa Benedetto XIV
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
9 settembre 1743 da Benedetto XIV (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Giuseppe Pozzobonelli, indicato anche Puteobonellus o Pozzo Bonelli (Milano, 11 agosto 1696; † Milano, 27 aprile 1783), è stato un cardinale e arcivescovo italiano.

Biografia

Infanzia e formazione

Patrizio milanese, nacque l'11 agosto 1696 dal marchese Francesco Pozzobonelli e da Camilla Dardanoni. Fu battezzato nella chiesa di San Giorgio al Palazzo[1] dove è preservata la tomba del fratello Gerolamo. Ebbe tre sorelle delle quali una fu suora domenicana nel monastero di Santa Maria alla Vetabbia[2]. La madre morì quando era ancora bambino.

Iniziò gli studi presso il Collegio dei Nobili[3]retto dai Gesuiti di Milano. In seguito frequentò l'Università di Pavia, dove, il 5 gennaio 1722, conseguì un dottorato in utroque iure, di diritto canonico e diritto civile.

Ministero sacerdotale

Fu ordinato presbitero nel 1730. Canonico e poi decano del Duomo di Milano, fu nominato visitatore della diocesi e vicario per i monasteri. Nel 1743, alla morte del cardinale Gaetano Stampa, suo arcivescovo, era vicario capitolare e arciprete del Duomo.

Ministero episcopale e cardinalato

Papa Benedetto XIV lo elesse arcivescovo di Milano il 15 luglio 1743 e lo creò cardinale nel concistoro del 9 settembre 1743. Fu consacrato per l'imposizione delle mani dello stesso Pontefice a Roma, nella Basilica di San Carlo al Corso il 21 luglio 1743.

Dapprima ebbe il titolo cardinalizio di Santa Maria in Via, successivamente optò per quello di Santa Maria sopra Minerva e infine per quello di San Lorenzo in Lucina, cui era anche connessa la carica di cardinale protopresbitero. Nel corso degli anni fu membro delle Congregazioni per i Vescovi e i Regolari, del Concilio e dell'immunità ecclesiastica.

Partecipò ai conclavi del 1758 e del 1769, che elessero rispettivamente Clemente XIII e Clemente XIV. Non poté essere presente, invece, a quello del 1774-1775, che elesse Pio VI.

Morì il 27 aprile 1783 a causa di una grave malattia, all'età di ottantasette anni, dopo aver retto l'arcidiocesi di Milano per quattro decenni. Lasciò i suoi beni in eredità ai poveri e fu sepolto nel Duomo di Milano sotto al pavimento davanti all'altare di San Giuseppe.

Onorificenze

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale di Santo Stefano d'Ungheria - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale di Santo Stefano d'Ungheria

Genealogia episcopale


Predecessore: Arcivescovo di Milano Successore: Stemma arcivescovo.png
Carlo Gaetano Stampa 15 luglio 1743 - 27 aprile 1783 Filippo Maria Visconti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Carlo Gaetano Stampa {{{data}}} Filippo Maria Visconti
Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Maria in Via Successore: Stemma cardinale.png
Carlo Vincenzo Maria Ferreri 23 settembre 1743 - 2 agosto 1758 Pierfrancesco Bussi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Carlo Vincenzo Maria Ferreri {{{data}}} Pierfrancesco Bussi
Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Maria sopra Minerva Successore: Stemma cardinale.png
Daniele Delfino 2 agosto 1758 - 28 maggio 1770 Scipione Borghese I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Daniele Delfino {{{data}}} Scipione Borghese
Predecessore: Cardinale presbitero di San Lorenzo in Lucina
Cardinale protopresbitero
Successore: Stemma cardinale.png
Giacomo Oddi 28 maggio 1770 - 27 aprile 1783 Carlo Vittorio Amedeo Ignazio delle Lanze I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giacomo Oddi {{{data}}} Carlo Vittorio Amedeo Ignazio delle Lanze
Predecessore: Cardinale protopresbitero Successore: CardinalCoA PioM.svg
Giacomo Oddi 1770-1783 Carlo Vittorio Amedeo Ignazio delle Lanze I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giacomo Oddi {{{data}}} Carlo Vittorio Amedeo Ignazio delle Lanze
Predecessore: Marchese di Arluno Successore: Arluno-Stemma.png
Gerolamo Pozzobonelli 1745-1783 titolo estinto I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Gerolamo Pozzobonelli {{{data}}} titolo estinto
Note
  1. Situata nel centro storico di Milano in Piazza San Giorgio al Palazzo, lungo l'asse di via Torino.
  2. Monastero domenicano femminile del XIII secolo, situato in Porta Ticinese della città di Milano, soppresso il 4 aprile 1799.
  3. Istituito nel 1574 da Carlo Borromeo con sede presso la Chiesa di San Giovanni Evangelista, in Porta Nuova, nei pressi del Collegio di Brera. Soppresso nel 1773 fu dapprima affidato ai padri Gesuiti e in seguito agli Oblati di Sant'Ambrogio (Giovanni Zanlonghi, Teatri di formazione: actio, parola e immagine nella scena gesuitica del Sei-Settecento a Milano, Vita e Pensiero, 2002, p. 286)
Bibliografia
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.