Michele Cardella

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Michele Cardella, C.P.
Stemma vescovo.png
Vescovo
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo Giovan Francesco
ERRORE in "fase canonizz"

Cardella.jpg

Monsignor Michele Cardella
'
Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte 70 anni
Nascita Marlia
27 ottobre 1845
Morte Marlia
6 febbraio 1916
Sepoltura
Appartenenza Congregazione della Passione di Gesù Cristo
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale [[]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 30 novembre 1896 da Leone XIII
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile 8 dicembre 1896 dal Card. Gaetano Aloisi Masella
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti Vescovo di Pitigliano-Sovana-Orbetello
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org

Michele Cardella, al secolo Giovan Francesco (Marlia, 27 ottobre 1845; † Marlia, 6 febbraio 1916) è stato un vescovo e passionista italiano della diocesi di Pitigliano-Sovana (ora Diocesi di Pitigliano-Sovana-Orbetello).

Biografia

La formazione e il ministero sacerdotale

Nacque a Marlia, a pochi chilometri da Lucca, il 27 ottobre del 1845, ricevendo al battesimo il nome di Giovan Francesco.

Frequentò prima le scuole del Seminario di Lucca, poi scelse di entrare nella congregazione dei passionisti a 17 anni. Terminato l'anno di noviziato nel ritiro dell'Angelo, presso Lucca, passò a Roma per terminare gli studi teologici e fu ordinato sacerdote.

Nel 1870 fu mandato in Belgio e per alcuni anni ricoprì la carica di superiore provinciale della provincia passionista olandese e belga. Servì la congregazione anche in Spagna, in Francia e in Inghilterra, dove spese le sue energie nella predicazione delle missioni popolari e negli esercizi spirituali.

Richiamato a Roma nel 1884 fu eletto provinciale della provincia passionista del Lazio-Toscana-Sardegna; insegnò, poi, teologia dogmatica nello studentato internazionale dei Santi Giovanni e Paolo, e fu anche eletto consultore generale della sua congregazione.

Il ministero episcopale

Papa Leone XIII lo elesse vescovo di Sovana-Pitigliano il 30 novembre 1896, succedendo a monsignor Giulio Matteoli, trasferito dalla sede di Sovana-Pitigliano a quella di Pescia. Fu consacrato vescovo l'8 dicembre successivo. Il 2 febbraio del 1897 iniziava il suo servizio pastorale in diocesi.

Compì per cinque volte la visita pastorale della sua vasta diocesi, molto scarsa all'epoca di mezzi di viabilità e infestata dalla malaria.

Fu nominato Visitatore apostolico di altre importanti diocesi nel periodo della lotta al modernismo.

Fece costruire nel 1910 il seminario nella sua diocesi che ne era sprovvista. Fondò anche in Pitigliano le scuole femminili e l'asilo infantile che affidò alle Suore Passioniste di San Paolo della Croce.

Volle costruire una croce in ferro battuto alta 22 metri sulla sommità del monte Amiata.

Incoraggiò l'Azione Cattolica; ebbe molta cura delle famiglie più povere e disagiate.

La morte

Morì all'improvviso il 5 febbraio del 1916 a Marlia (Lucca), suo paese natale, dove si era ritirato da qualche mese per riprendersi dalle fatiche del servizio episcopale. Monsignor Stanislao Battistelli, succedutogli nella sede di Sovana-Pitigliano, ne fece traslare i resti a Pitigliano.

Voci correlate
Collegamenti esterni

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di Diocesi di Pitigliano-Sovana-Orbetello Successore: Stemma vescovo.png
Giulio Matteoli 30 novembre 1896 - 6 febbraio 1916 Riccardo Carlesi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giulio Matteoli {{{data}}} Riccardo Carlesi

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.