San Leonardo Murialdo

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
San Leonardo Murialdo, C.S.I.
Presbitero
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
Santo

San Leonardo Murialdo.jpg

{{{didascalia}}}
'
Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte 71 anni
Nascita Torino
26 ottobre 1828
Morte Torino
30 marzo 1900
Sepoltura
Appartenenza Congregazione di San Giuseppe
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale Torino, 20 settembre 1851
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi

Iter verso la canonizzazione

Venerato da Chiesa cattolica
Venerabile il [[]]
Beatificazione 3 novembre 1963, da Paolo VI
Canonizzazione 3 maggio 1970, da Paolo VI
Ricorrenza 30 marzo
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Scheda nel sito della diocesi o congregazione
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 30 marzo, n. 13:
« A Torino, san Leonardo Murialdo, sacerdote, che fondò la Pia Società di San Giuseppe, perché i bambini abbandonati potessero fare l'esperienza della fede e della carità cristiana. »

San Leonardo Murialdo (Torino, 26 ottobre 1828; † Torino, 30 marzo 1900) è stato un presbitero e fondatore italiano della Congregazione di San Giuseppe e dell'Unione degli Operai Cattolici.

Biografia

La giovinezza

Nacque a Torino, nella centrale via Garibaldi (allora via Dora Grossa) da una agiata famiglia: il padre, Leonardo, era agente di cambio. Restò presto orfano di padre (1833) e per questo fu mandato nel 1836 a Savona nel collegio dei Padri Scolopi.

Dopo un periodo di sbandamento giovanile[1], ritornò a Torino, dove intraprese gli studi per diventare sacerdote: ricevette l'ordinazione sacerdotale il 20 settembre 1851. Da ragazzo era chiamato "Nadino".

Il sacerdozio

Da sacerdote il suo primo campo di azione, in collaborazione con san Giovanni Bosco e san Giuseppe Cafasso, furono gli oratori e le iniziative in favore della gioventù della periferia torinese: carcerati, giovani lavoratori, ragazzi di strada. Gli venne affidata da don Bosco la direzione dell'Oratorio San Luigi. Da lui don Leonardo apprese il sistema preventivo, lo incarnò e lo applicò in tutte le sue successive opere educative.

Era un'epoca segnata da forti contrasti sociali, creati dall'industrializzazione nascente e dal disagio delle classi sociali più povere. Tra le iniziative a favore dei giovani studenti e operai il Murialdo promosse l'apertura di una struttura, antesignana delle moderne "case famiglia", per ospitare coloro che non avevano la possibilità di pagarsi una camera in albergo[2].

Il collegio Artigianelli e la Congregazione di San Giuseppe

Nel 1866 divenne rettore del Collegio Artigianelli di Torino, un'istituzione religiosa per l'assistenza di ragazzi poveri e abbandonati. Nella gestione del collegio ebbe ad affrontare gravi difficoltà economiche. Fu questa la sua principale attività fino alla morte.

Nel 1871 aveva finalmente concretato il suo sogno, realizzando l'Unione degli Operai Cattolici, che faceva da contraltare alle analoghe organizzazioni laiche controllate da ambienti anticlericali e socialisti. A essa poi si sarebbero affiancate la Cassa di Mutuo Soccorso, il Collocamento Operai, la Cassa Pensioni e Previdenza per anziani inabili e infortunati sul lavoro, i Magazzini Alimentari, la Cassa per gli Onori Funebri, le scuole serali e festive, il "Giardino Festivo" (sorta di "dopolavoro domenicale" dotato di cappella, bar e giochi di società), una Biblioteca Circolante e il giornale La voce dell'operaio.

Il 19 marzo 1873 fondò la Congregazione di San Giuseppe per dare continuità alla sua azione sociale e caritativa. Il fine della congregazione è l'educazione della gioventù, specialmente di quella povera e abbandonata. Collaborò a molte iniziative in campo sociale in difesa dei giovani, degli operai e dei più poveri.

Morì il 30 marzo 1900.

Culto

Logo del centenario della morte di San Leonardo Murialdo

Papa Paolo VI lo ha proclamato beato nel 1963 e santo il 3 maggio 1970. Nel 2000 i fedeli ne hanno commemorato il centenario della morte.

Nel calendario dei santi viene ricordato al giorno 18 maggio: la memoria liturgica di san Leonardo Murialdo non è stata collocata il giorno della sua morte per evitare che cadesse troppe volte in periodo di quaresima e quindi non potesse essere celebrata.

Note
  1. « Durante l'adolescenza visse, però, una profonda crisi esistenziale e spirituale che lo portò ad anticipare il ritorno in famiglia e a concludere gli studi a Torino, iscrivendosi al biennio di filosofia. Il "ritorno alla luce" avvenne - come egli racconta - dopo qualche mese, con la grazia di una confessione generale, nella quale riscoprì l'immensa misericordia di Dio; maturò, allora, a diciasette anni, la decisione di farsi sacerdote, come riposta d'amore a Dio che lo aveva afferrato con il suo amore. (...) Testamento spirituale: La tua misericordia mi circonda, o Signore... Come Dio è sempre e ovunque, così è sempre e ovunque amore, è sempre e ovunque misericordia. Ricordando il momento di crisi avuto in giovinezza, annotava: Ecco che il buon Dio voleva far risplendere ancora la sua bontà e generosità in modo del tutto singolare. Non soltanto egli mi ammise di nuovo alla sua amicizia, ma mi chiamò a una scelta di predilezione: mi chiamò al sacerdozio e questo solo pochi mesi dopo il mio ritorno a lui. San Leonardo visse perciò la vocazione sacerdotale come dono gratuito della misericordia di Dio con senso di riconoscenza, gioia e amore. Scrisse ancora: Dio ha scelto me! Egli mi ha chiamato, mi ha perfino forzato all'onore, alla gloria, alla felicità ineffabile di essere suo ministro, di essere "un altro Cristo"... E dove stavo io quando mi hai cercato, mio Dio? Nel fondo dell'abisso! Io ero là e là Dio venne a cercarmi; là egli mi fece intendere la sua voce »
  2. Portale della famiglia del Murialdo.
Bibliografia
  • Armando Castellani, Leonardo Murialdo, Tipografia S. Pio X, Roma, 1968.
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.