Fiorenzo Angelini

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Jump to navigation Jump to search
Fiorenzo Angelini
SICARI-H Angelini0001.JPG
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Angelini.jpg

{{{didascalia}}}
Evangelizo pacem, evangelizo bonum
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 98 anni
Nascita Roma
1º agosto 1916
Morte Roma
22 novembre 2014
Sepoltura
Appartenenza Diocesi di Roma
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 3 febbraio 1940
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 27 giugno 1956 da Pio XII
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Roma, 29 luglio 1956 dal card. Giuseppe Pizzardo
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo 16 febbraio 1985
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
28 giugno 1991 da Giovanni Paolo II (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Biografia su vatican.va
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Scheda su santiebeati.it
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Fiorenzo Angelini (Roma, 1º agosto 1916; † Roma, 22 novembre 2014) è stato un cardinale e arcivescovo italiano.

Biografia

La giovinezza e gli anni della guerra

Compiuti gli studi inferiori, entrò nel Pontificio Seminario Romano Minore per gli studi ginnasiali e liceali. Furono questi gli anni in cui maturò la sua vocazione sacerdotale. Una vocazione favorita soprattutto dalla militanza nell'Azione Cattolica Italiana alla quale dedicò le migliori energie giovanili.

Formazione

Successivamente compì gli studi filosofici presso la Pontificia Università Lateranense, dove conseguì il baccellierato in filosofia. Si laureò in teologia con specializzazione in mariologia nella Pontificia Facoltà Teologica "Marianum". Il 3 febbraio del 1940 fu ordinato sacerdote. Erano i tempi duri della guerra.

Nella Diocesi di Roma, come primo incarico svolse il suo ministero a Pietralata, nella parrocchia di San Michele Arcangelo, all'estrema periferia di Roma, dove più dura si mostrava la crudeltà della guerra.

A Pietralata fondò il Segretariato di Assistenza al popolo, un'organizzazione divisa in sezioni diverse ognuna delle quali capace di venire incontro alle esigenze della gente. Nel primo periodo di attività del Segretariato furono assistite ventimila persone. In seguito Angelini aprì una mensa capace di fornire di un pasto caldo duemila persone. Lui stesso si occupava di spaccare la legna necessaria a far funzionare le cucine della mensa.

Guida spirituale degli Uomini di Azione Cattolica

Nel 1945 fu chiamato a ricoprire l'incarico di Assistente Ecclesiastico Nazionale degli Uomini di Azione Cattolica. Si fece promotore, in questa sua nuova missione pastorale, di numerose e diverse iniziative di carattere culturale, sociale e ricreativo. Tra l'altro in questo periodo organizzò la prima Fiera della stampa cattolica.

Contemporaneamente a questo incarico si impegnò nell'insegnamento della religione nelle scuole statali e per sette anni (dal 1947 al 1954) fu anche Maestro delle Cerimonie Pontificie.

Alla guida spirituale degli uomini di Azione Cattolica restò sino al 1959. Tra le testimonianze di questo suo impegno restano la realizzazione della Chiesa parrocchiale di San Leone Magno, al quartiere romano Prenestino, donata dagli uomini di Azione Cattolica nel 1952 a Pio XII, e la realizzazione del Centro Pio XII per un Mondo Migliore sulla via dei Laghi a Castel Gandolfo, nel 1956.

Episcopato ed impegno nella pastorale degli operatori sanitari

Il 27 giugno 1956 fu eletto vescovo titolare di Messene e fu ordinato vescovo il 29 luglio successivo nella Chiesa di Sant'Ignazio a Roma dal cardinale Giuseppe Pizzardo, vescovo di Albano, segretario della Suprema Sacra Congregazione del Sant'Uffizio, prefetto della Sacra Congregazione dei Seminari e delle Università, assistito da Luigi Traglia, arcivescovo titolare di Cesarea di Palestina, vice-gerente di Roma, e da Mario Ismaele Castellano, vescovo di Volterra, assistente generale dell'Azione Cattolica Italiana. Il suo motto episcopale era: Evangelizo pacem evangelizo bonum.

Venne chiamato ad occuparsi dell'assistenza spirituale nelle cliniche e negli ospedali di Roma e nel 1959 fondò l'Associazione dei Medici Cattolici Italiani, divenendone Assistente Ecclesiastico Nazionale. Da questo momento iniziò il suo instancabile impegno nel mondo della sanità.

Al Concilio Ecumenico Vaticano II fu proponente dell'attuale liturgia del Sacramento dell'Unzione degli infermi. Dal gennaio 1977 al febbraio 1985 è stato anche vescovo ausiliare per la diocesi di Roma.

L'11 febbraio 1985 venne nominato dal Santo Padre Pro-Presidente della Pontificia Commissione per la Pastorale degli Operatori Sanitari e promosso Arcivescovo. Ha preso parte alla Settima Assemblea Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, in Vaticano, dal al 30 ottobre 1987. Presidente della Pontificia Commissione per la Pastorale degli Operatori Sanitari il 1º marzo 1989, denominata poi Pontificio Consiglio per gli Operatori Sanitari. Ha preso parte alla Ottava Assemblea Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, in Vaticano, dal 30 settembre al 28 ottobre 1990.

Successivamente dette un nuovo impulso alla pastorale dei cappellani ospedalieri. Autore di oltre quattrocento pubblicazioni su argomenti di etica medica, di assistenza socio-sanitaria e religiosa, ha fondato numerose opere sanitarie nei Paesi del Terzo Mondo ottenendo una lunga serie di alti riconoscimenti.

Dal 31 ottobre 1996 è presidente emerito del Pontificio Consiglio per gli Operatori Sanitari. Dal 1997, anno della fondazione, è presidente dell' Istituto internazionale di ricerca sul Volto di Cristo.

Cardinalato

Da Giovanni Paolo II fu creato e pubblicato cardinale nel Concistoro del 28 giugno 1991, del titolo di Santo Spirito in Sassia; diaconia elevata pro hac vice a titolo presbiterale. Ha ricevuto la berretta rossa e la Diaconia lo stesso giorno. Ha partecipato all'Assemblea Speciale del Sinodo dei Vescovi per l'Europa, Città del Vaticano, dal 28 novembre al 14 dicembre 1991; all'Assemblea Speciale del Sinodo dei Vescovi per l'Africa, dal 10 aprile all'8 maggio 1994; alla Nona Assemblea Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, Città del Vaticano, dal 2 al 29 ottobre 1994.

Inviato speciale del Papa all'apertura delle celebrazioni del V centenario della nascita di San Giovanni di Dio, a Montemor-o-Nuovo, Portogallo, 8 marzo 1995. Inviato speciale del Papa alla IV Giornata Mondiale del Malato, celebrata presso il Santuario di Nostra Signora di Guadalupe, Messico, l'11 febbraio 1996. Perde il diritto a partecipare al conclave quando compie ottant'anni, il 1º agosto 1996. Rinuncia alla Presidenza della Pontificia Commissione per la Pastorale degli Operatori Sanitari il 31 ottobre 1996. Inviato Speciale del Papa alla V Giornata Mondiale del Malato, celebrata presso il Santuario di Nostra Signora di Fatima, Portogallo, l'11 febbraio 1997 e alla VII Giornata Mondiale del Malato, l'11 febbraio 1999 ad Harissa, Libano. Optò per l'ordine dei sacerdoti e la sua diaconia fu elevata pro hac vice a titolo presbiterale il 26 febbraio 2002.

Morte

È morto a Roma il 22 novembre 2014 all'età di 98 anni, dopo una breve malattia, presso la Casa delle Suore del Santo Volto, in via della Conciliazione 15, Roma, dove risiedeva. Appresa la notizia della morte del cardinale, papa Benedetto XVI ha inviato un telegramma di condoglianze al signor Vinicio Angelini. Le esequie si sono svolte lunedì 24 novembre presso l'Altare della Cattedra della basilica papale vaticana.

La liturgia è stata celebrata dal cardinale Angelo Sodano, decano del Collegio cardinalizio, insieme agli altri cardinali, arcivescovi e vescovi. Al termine della celebrazione, il papa ha presieduto il rito dell'Ultima Commendatio e della Valedictio. Secondo la sua volontà, la salma del compianto cardinale fu sepolta nella cappella della Casa Madre delle Suore Benedettine della Riparazione del Volto Santo di Nostro Signore Gesù Cristo a Bassano Romano, provincia di Viterbo, per riposarvi presso la fondatore della Congregazione, il Venerabile Ildebrando Gregori, abate generale dei Benedettini Silvestrini.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Onorificenze

Balì Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone-Due Sicilie) - nastrino per uniforme ordinaria Balì Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone-Due Sicilie)
— [1]

Successione degli incarichi

Predecessore: Maestro delle Celebrazioni Liturgiche del Sommo Pontefice Successore: Karfreitag - Fürbitten.jpg
- 1947 - 1954 Enrico Dante I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Enrico Dante
Predecessore: Vescovo titolare di Messene
Dal 16 febbraio 1985 con il titolo personale di arcivescovo
Successore: Bishopcoa.png
Francisco Rendeiro O.P. 6 marzo 1977 - 28 giugno 1991 vacante I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francisco Rendeiro O.P. {{{data}}} vacante
Predecessore: Vescovo ausiliare di Roma Successore: Bishopcoa.png
Clemente Riva I.C. 27 giugno 1956 - 16 febbraio 1985 Filippo Giannini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Clemente Riva I.C. {{{data}}} Filippo Giannini
Predecessore: Presidente del Pontificio Consiglio della Pastorale per gli Operatori Sanitari
Fino al 1º marzo 1989 con il titolo di pro-presidente
Successore: Coat of arms of the Vatican City.svg
Eduardo Francisco Pironio 16 febbraio 1985 - 31 ottobre 1996 Javier Lozano Barragán I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Eduardo Francisco Pironio {{{data}}} Javier Lozano Barragán
Predecessore: Cardinale diacono di Santo Spirito in Sassia Successore: Kardinalcoa.png
- 28 giugno 1991 - 22 novembre 2014
Titolo presbiterale pro hac vice dal 26 febbraio 2002
Dominique Mamberti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Dominique Mamberti
Note
Voci correlate
Bibliografia
  • Istituto internazionale di ricerca sul volto di Cristo, Fiorenzo Angelini. Prete romano aperto al mondo, Velar, Gorle (BG) 2017