Jean du Bellay

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Jean du Bellay
Stemma Jean du Bellay 1.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

Jean du Bellay.jpg

{{{didascalia}}}
'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 68 anni
Nascita Castello di Glatigny
1492
Morte Roma
16 febbraio 1560
Sepoltura Chiesa della Santissima Trinità al Monte Pincio (Roma)
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale in data sconosciuta
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 12 febbraio 1524 da papa Paolo V
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile in data sconosciuta
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
21 maggio 1535 da Paolo III (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Jean du Bellay (Castello di Glatigny, 1492; † Roma, 16 febbraio 1560) è stato un cardinale francese.

Cenni biografici

Nacque nel 1492 nel castello di famiglia a Glatigny, nella diocesi francese di Le Mans, secondogenito dei quattro figli di Louis du Bellay, signore di Langeais e Marguerite de la Tour-Landry. I suoi fratelli erano Guillaume, Martin e René.

Primi anni

Compì i primi studi presso l'Università di Angers, poi al collegio parigino Navarre e in seguito studiò diritto presso l'Università di Orléans e studi umanistici all'Università della Sorbona.

Fu avviato alla carriera ecclesiastica e divenne chierico a Le Mans. Nel 1524 fu eletto vescovo di Bayonne, con dispensa per non aver raggiunto l'età canonica. Visse a corte e non visitò mai la sua diocesi. Tra il settembre 1527 e il gennaio 1534 compì diverse missioni in Inghilterra. Divenne consigliere di Anne de Montmorency[1] e lo accompagnò nel suo primo viaggio in Inghilterra nell'ottobre 1527. La missione consisteva in un'ambasciata presso il re Enrico VIII in seguito ai trattati di Westminster. All'epoca il cardinale Thomas Wolsey gli chiese di sostenere la sua candidatura al papato con il re di Francia, ma le speranze del cardinale erano infondate e inutili.

Nel 1530 il vescovo si trovava di nuovo a Parigi dove trovò suo fratello. Entrambi tornarono a Londra per un'ambasciata in merito al colloquio tra i re di Francia e Inghilterra a Calais. Fu all'epoca di questo colloquio che il re Enrico VIII deve aver presentato ufficialmente Anna Bolena al re Francesco I.

In quell'anno divenne consigliere privato del re Francesco I. Fu trasferito presso la sede di Parigi nel 1532. Ricevette in commenda le rendite di numerose abbazie. Divenuto ambasciatore del re Francesco I presso la Santa Sede, si recò a Marsiglia nell'ottobre 1533 per accogliere papa Clemente VII. Il pontefice, apprezzando le sue qualità diplomatiche e la sua conoscenza della corte inglese, gli chiese di intervenire presso il re Enrico VIII in merito alla sua richiesta di divorzio. La missione del vescovo consisteva nel chiedere al re Tudor di avere pazienza senza rompere con la Santa Sede. Al suo ritorno, passò per Parigi e fu incaricato da Francesco I di cercare di trovare un accordo con il Papa e di sostenere la causa di re Enrico VIII.

A Roma chiese che la scomunica pronunciata contro il re d'Inghilterra fosse ritirata. Rimase nella Città Santa finché la questione non fu votata e implorò invano la moderazione dei cardinali per impedire loro di rendere effettiva la sentenza di scomunica che fu accolta con diciannove voti contro tre.

I suoi buoni rapporti con il re Enrico VIII impedirono al vescovo di raggiungere le più alte responsabilità ecclesiastiche sotto papa Clemente VII, ma dopo la morte di questo Papa, il nuovo pontefice Paolo III gli concesse il cappello rosso su richiesta del re Francesco I. Insieme all'amico Guillaume Budé convinse il re a fondare il Collegio di Francia.

Cardinalato

Fu creato cardinale nel concistoro del 21 maggio 1535 e dieci giorni dopo ricevette il cappello rosso e il titolo presbiterale di santa Cecilia. Cambiò più volte questo titolo: nel 1547 optò per il titolo di san Pietro in Vincoli, l'anno seguente per quello di sant'Adriano al Foro e nel 1549 per quello di San Crisogono.

Sotto Enrico II l'influenza del cardinale nel consiglio reale diminuì, soppiantata da quella del cardinale François de Tournon. Prese parte al conclave del 1549 1550 che vide l'elezione di papa Giulio III. Rassegnò le dimissioni dalla diocesi di Parigi nel 1551. Per tre anni dal 1550 al 1553, tenne vita lontano dalla corte francese e infine gli fu affidata un'altra missione a Roma e risiedette in quella città dal 1553 fino alla morte.

Partecipò ai due conclavi del 1555 che videro l'elezione di Marcello II e Paolo IV. Adottato per la sede suburbicaria di Ostia e Velletri, propria del decano del Sacro Collegio Cardinalizio nel 1555; il re Enrico II ne disapprovò la nomina. Fu di nuovo amministratore della sede di Bordeaux nel 1559 fino alla sua morte.

Partecipò al conclave del 1559 che elesse papa Pio IV. Essendo molto malato lasciò il conclave il 25 dicembre prima della votazione finale; sapeva che il cardinale Giovanni Angelo de' Medici sarebbe stato eletto nel giro di poche ore e pensava che il suo voto non fosse necessario per l'esito.

Morì il 16 febbraio 1560 alle 13.30, dopo lunga malattia nel suo palazzo romano vicino alle terme Diocleziane. Fu sepolto nella chiesa romana della Santissima Trinità al Monte Pincio.

Successione degli incarichi

Predecessore: Abate commendatario di Saint-Denis de Reims Successore: Prepozyt.png
- 18 agosto 1516-1º gennaio 1545 Jean-Claude Cauchon de Maupas I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Jean-Claude Cauchon de Maupas
Predecessore: Vescovo di Bayonne Successore: BishopCoA PioM.svg
Hector d'Ailly de Rochefort 12 febbraio 1524-16 settembre 1532 Étienne Poncher I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Hector d'Ailly de Rochefort {{{data}}} Étienne Poncher
Predecessore: Abate commendatario di Notre-Dame de la Trappe Successore: Prepozyt.png
- 7 aprile 1527-1º gennaio 1538 Martin Hennequin de Savières de Blines I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Martin Hennequin de Savières de Blines
Predecessore: Abate commendatario di Notre-Dame de Breteuil Successore: Prepozyt.png
Jean VII Blancpain 7 aprile 1527-31 maggio 1535 Ippolito II d'Este I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Jean VII Blancpain {{{data}}} Ippolito II d'Este
Predecessore: Abate commendatario di Notre-Dame de Longpont Successore: Prepozyt.png
Pierre I d'Aragon 1º gennaio 1531-17 dicembre 1544 Gabriel de Guzman I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Pierre I d'Aragon {{{data}}} Gabriel de Guzman
Predecessore: Abate commendatario di Saint-Honorat de Lérins Successore: Prepozyt.png
Agostino Grimaldi 12 aprile 1532-1º gennaio 1548 Guillaume Pellicier II I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Agostino Grimaldi {{{data}}} Guillaume Pellicier II
Predecessore: Vescovo di Parigi Successore: BishopCoA PioM.svg
François de Poncher 16 settembre 1532-16 marzo 1551 Eustache du Bellay I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
François de Poncher {{{data}}} Eustache du Bellay
Predecessore: Abate commendatario di Saint-Maur Successore: Prepozyt.png
François Poncher 16 settembre 1532-16 marzo 1551 Eustache du Bellay I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
François Poncher {{{data}}} Eustache du Bellay
Predecessore: Abate commendatario di Saint-Martin d'Auchy Successore: Prepozyt.png
Guillaume Leroux de Tilly 1º gennaio 1533-1º gennaio 1534 Philippe d'Ugny I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Guillaume Leroux de Tilly {{{data}}} Philippe d'Ugny
Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Cecilia Successore: CardinalCoA PioM.svg
Francesco Corner 31 maggio 1535-26 ottobre 1547 Carlo di Lorena I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco Corner {{{data}}} Carlo di Lorena
Predecessore: Abate commendatario di Saint-Paul de Cormery Successore: Prepozyt.png
Denis Briçonnet 18 dicembre 1535-1º gennaio 1545 Jacques de Jaucourt I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Denis Briçonnet {{{data}}} Jacques de Jaucourt
Predecessore: Amministratore apostolico di Limoges Successore: BishopCoA PioM.svg
Jean de Langeac
(vescovo)
22 agosto 1541-13 agosto 1544 Antoine Sanguin de Meudon
(vescovo)
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Jean de Langeac
(vescovo)
{{{data}}} Antoine Sanguin de Meudon
(vescovo)
Predecessore: Amministratore apostolico di Bordeaux Successore: BishopCoA PioM.svg
Charles de Gramont, O.S.A.
(arcivescovo metropolita)
17 dicembre 1544-3 luglio 1553 Jean de Montluc
(arcivescovo metropolita)
I

François de Mauny
(arcivescovo metropolita)
15 febbraio 1559-16 febbraio 1560 Antoine Prévost de Sansac
(arcivescovo metropolita)
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Charles de Gramont, O.S.A.
(arcivescovo metropolita)
{{{data}}} Jean de Montluc
(arcivescovo metropolita)
Predecessore: Abate commendatario di Pontigny Successore: Prepozyt.png
Jacques de Jaucourt 1º gennaio 1545-16 febbraio 1560 Ippolito II d'Este I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Jacques de Jaucourt {{{data}}} Ippolito II d'Este
Predecessore: Abate commendatario di Écharlis Successore: Prepozyt.png
Guillaume Pelicier 1º gennaio 1545-1º gennaio 1555 Marco Sittico Altemps I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Guillaume Pelicier {{{data}}} Marco Sittico Altemps
Predecessore: Cardinale presbitero di San Pietro in Vincoli Successore: CardinalCoA PioM.svg
Jacopo Sadoleto 26 ottobre 1547-9 aprile 1548 Giulio Della Rovere I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Jacopo Sadoleto {{{data}}} Giulio Della Rovere
Predecessore: Cardinale presbitero di Sant'Adriano al Foro
(titolo presbiterale pro hac vice)
Successore: CardinalCoA PioM.svg
Agostino Trivulzio 9 aprile 1548-25 febbraio 1549 Odet de Coligny de Châtillon I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Agostino Trivulzio {{{data}}} Odet de Coligny de Châtillon
Predecessore: Cardinale presbitero di San Crisogono Successore: CardinalCoA PioM.svg
Uberto Gambara 25 febbraio 1549-28 febbraio 1550 Antoine Sanguin de Meudon I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Uberto Gambara {{{data}}} Antoine Sanguin de Meudon
Predecessore: Cardinale vescovo di Albano Successore: CardinalCoA PioM.svg
Ennio Filonardi 28 febbraio 1550-29 novembre 1551 Rodolfo Pio I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ennio Filonardi {{{data}}} Rodolfo Pio
Predecessore: Abate commendatario di Sainte-Trinité de Tiron Successore: Prepozyt.png
Geoffroy II Laubier 1º gennaio 1551-16 febbraio 1560 Ippolito II d'Este I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Geoffroy II Laubier {{{data}}} Ippolito II d'Este
Predecessore: Cardinale vescovo di Frascati Successore: CardinalCoA PioM.svg
Gian Pietro Carafa 29 novembre 1551-11 dicembre 1553 Rodolfo Pio I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Gian Pietro Carafa {{{data}}} Rodolfo Pio
Predecessore: Abate commendatario di Fontaine-Daniel Successore: Prepozyt.png
François de Boislève 1º gennaio 1552-16 febbraio 1560 Giovanni Antonio Serbelloni I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
François de Boislève {{{data}}} Giovanni Antonio Serbelloni
Predecessore: Amministratore apostolico di Saint-Brieuc Successore: BishopCoA PioM.svg
François de Mauny
(vescovo)
13 settembre - 18 settembre 1553 Jean du Tillet
(vescovo)
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
François de Mauny
(vescovo)
{{{data}}} Jean du Tillet
(vescovo)
Predecessore: Cardinale vescovo di Porto e Santa Rufina Successore: CardinalCoA PioM.svg
Gian Pietro Carafa 11 dicembre 1553-29 maggio 1555 Rodolfo Pio I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Gian Pietro Carafa {{{data}}} Rodolfo Pio
Predecessore: Sottodecano del Collegio Cardinalizio Successore: Pavillon pontifical.png
Gian Pietro Carafa 11 dicembre 1553-29 maggio 1555 Rodolfo Pio I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Gian Pietro Carafa {{{data}}} Rodolfo Pio
Predecessore: Cardinale vescovo di Ostia e Velletri Successore: CardinalCoA PioM.svg
Gian Pietro Carafa 29 maggio 1555-16 febbraio 1560 François II de Tournon I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Gian Pietro Carafa {{{data}}} François II de Tournon
Predecessore: Decano del Collegio Cardinalizio Successore: Pavillon pontifical.png
Gian Pietro Carafa 29 maggio 1555-16 febbraio 1560 François II de Tournon I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Gian Pietro Carafa {{{data}}} François II de Tournon
Predecessore: Governatore di Velletri Successore: Velletri-Stemma it.png
Gian Pietro Carafa 29 maggio 1555-16 febbraio 1560 François II de Tournon I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Gian Pietro Carafa {{{data}}} François II de Tournon
Predecessore: Abate commendatario di Entremont Successore: Prepozyt.png
Giacomo di Savoia-Nemours 1º gennaio 1557-1º gennaio 1559 Gallois de Regard I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giacomo di Savoia-Nemours {{{data}}} Gallois de Regard
Note
  1. cfr. (FR) Anne de Montmorency (1493-1567) su fr.wikipedia.org. URL consultato il 14-07-2020

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.