Sant'Eucherio di Lione

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Sant'Eucherio di Lione
Vescovo
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
Santo
Padre della Chiesa

Statue de Saint Eucher à Beaumont-de-Pertuis photo par Paul MUNHOVEN.JPG

{{{didascalia}}}
'
Titolo
Età alla morte circa 49 anni
Nascita Lione
380
Morte Lione
449 o 450
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale V secolo
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile 435
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti Vescovo di Lione
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da Chiesa cattolica
Venerabile il [[]]
Beatificazione [[]]
Canonizzazione [[]]
Ricorrenza 16 novembre
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 16 novembre:
« A Lione sempre in Francia, sant'Eucherio, che, senatore anch'egli, insieme alla sua famiglia si diede dapprima alla vita ascetica nella vicina isola di Lérins e poi, eletto vescovo di Lione, scrisse numerose Passioni di santi martiri. »

Sant'Eucherio di Lione (Lione, 380; † Lione, 449 o 450) è stato un monaco e vescovo francese.

Biografia

Nacque in una famiglia abbiente dell'aristocrazia gallo-romana, che probabilmente già professava il Cristianesimo.

Alcune fonti attestano che divenne senatore, ma, dopo essersi sposato con una donna di nome Galla (o Gallia) da cui ebbe quattro figli, due femmine Consortia e Tullia e due maschi Salonio e Verano: tra questi, il primo sarebbe poi divenuto vescovo di Ginevra, mentre il secondo sarebbe stato il futuro vescovo di Vence. Abbandonata la vita pubblica si ritirò con il figlio Verano presso la comunità monastica dell'isola di Lérins allora retta dall'abate Sant'Ilario di Arles, quando questi nel 426 fu nominato vescovo della città provenzale, Eucherio e suo figlio, in un primo momento avevano pensato di partire per l'Egitto, presso i monaci della Tebaide, ma poi decisero di rientrare in famiglia.

Qui rimasero poco tempo e dopo aver portato l'ultimo nato Salonio a Lérins, dove fu affidato, per la sua crescita spirituale, ai monaci Vincente e Salviano, il padre e il fratello si divisero, mentre il figlio fondò un monastero nella valle del Lupo, il padre si ritirò in una grotta nei suoi possedimenti. Nel 435 Eucherio fu eletto vescovo di Lione, avendo lasciato il suo eremo chiese alla figlia Tullia di prendere il suo posto nella grotta, anche la figlia dopo anni di vita di reclusa morì in odore di santità.

Eucherio diresse nel 441, assieme al suo maestro Ilario vescovo di Arles, il Primo Concilio di Orange, sinodo a cui partecipò anche il figlio Verano.

Eucherio morì il 16 novembre del 450.

Opere

Fu autore di numerosi testi, tra cui quello della Passio Acaunensium martyrum: redatto in base alle informazioni fornitegli dal vescovo di Sion, Teodoro, e dal vescovo di Ginevra, Isaac, è il più antico documento sul martirio della Legione Tebea guidata da San Maurizio. Compose inoltre degli opuscoli, fra cui Lode all'eremo e Sul disprezzo del mondo, e scrisse anche alcune Regole per il senso spirituale, le Istituzioni a Salonio (uno dei suoi figli) e una Lettera al vescovo Salvio.

Secondo Claudiano Mamerto, il noto sacerdote di Vienne che lo conobbe personalmente, Eucherio «fu senza ombra di dubbio il più grande fra tutti i grandi vescovi del suo tempo».

Elenco delle opere

  • De contemptu mundi
  • Liber formularum spiritualis intelligentiae(Formule dell'intelligenza spirituale)
  • Passio martyrum Acaunensium


Predecessore: Vescovo di Lione Successore: Stemma vescovo.png
San Sicario 435 - 450 San Paziente
451 - 491
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
San Sicario {{{data}}} San Paziente
451 - 491
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.