Catacomba "Ad clivum Cucumeris" (Roma)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
1leftarrow.png Voce principale: Catacombe di Roma.
Catacomba "Ad clivum Cucumeris"
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO
[[Immagine:|300px]]
Altro nome
Nome antico Catacomba "Ad caput S. Iohannis" o "Ad Septem Palumbas"
Collocazione storica Impero romano
Civiltà Cristiana
Oggetto generico Area funeraria
Oggetto specifico Catacomba
Dedicazione
Dedicazione non cristiana
Fondatore
Data fondazione
Architetto
Scopritore
Data scoperta
Datazione IV secolo
Inizio della costruzione
Completamento
Distruzione
Soppressione
Scomparsa
Data di inaugurazione
Inaugurato da
Preesistenze
Pianta
Tecnica costruttiva
Materiali
Iscrizioni
Marcatura
Utilizzazione
Localizzazione
Stato bandiera Italia
Regione bandiera Lazio


Regione ecclesiastica Lazio

Provincia Roma
Comune Stemma Roma
Località o frazione
Diocesi Diocesi di Roma
Vicariatus Urbis
Altitudine massima m slm
Altitudine minima m slm
Dimensioni
Superficie m2
Altezza m
Larghezza m
Lunghezza m
Volume m3
Profondità {{{Profondità}}} m
Diametro {{{Diametro}}} m
Inclinazione °
Scavi
Datazione scavi
Organizzazione scavi
Amministrazione
Proprietà
Parte di
Ente
Responsabile
Indirizzo
Telefono
Fax
Posta elettronica [mailto: ]
Sito web [ sito web ufficiale]
Sito web 2
Informazioni
Note
Catacomba nota solo dalle fonti.
Coordinate geografiche
<span class="geo-dms" title="Mappe, foto aeree ed altre informazioni per Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore >= inatteso. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore >= inatteso.">Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore >= inatteso. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore >= inatteso. / , {{}}
Dati UNESCO
Patrimonio UNESCO.png Patrimonio dell'umanità
{{{nome}}}
{{{nomeInglese}}}
[[Immagine:{{{immagine}}}|240px]]
Tipologia {{{tipologia}}}
Criterio {{{criterio}}}
Pericolo Bene non in pericolo
Anno [[{{{anno}}}]]
Scheda UNESCO
[[Immagine:{{{linkMappa}}}|300px]]
[[:Categoria:Patrimoni dell'umanità in {{{stato}}}|Patrimoni dell'umanità in {{{stato}}}]]

La Catacomba "Ad clivum Cucumeris" è un'area funeraria cristiana, situata a Roma, lungo la via Salaria Vetus, la cui identificazione è tuttora sconosciuta.

Storia

Le fonti antiche localizzano la catacomba lungo la via Salaria Vetus ed era l'ultima in ordine topografico uscendo da Roma, dopo le catacombe di San Panfilo e di Sant'Ermete.

La Notitia ecclesiarum urbis Romae, la guida per pellegrini del VII secolo, invitava i fedeli, dopo aver visitato la catacomba di San Valentino sulla via Flaminia, a spostarsi sulla via Salaria e, prima di giungere a Sant'Ermete, a sostare al cimitero di San Giovanni ad clivum cucumeris (letteralmente, la salita dei cocomeri), dove potevano entrare in una basilica sul cui altare si venerava la testa del presbitero Giovanni (da qui il nome di coemeterium ad caput sancti Iohannis) martirizzato all'epoca dell'imperatore Giuliano l'Apostata (360 - 363), disgiunta dal corpo che era collocato nella catacomba.

Altri martiri deposti nella catacomba furono:

L'archeologo Pasquale Testini (19241989) ipotizza che la catacomba si trovi in corrispondenza della zona dell'Acqua Acetosa, mentre altri identificano il clivum Cucumeris con la via Francesco Denza, strada con una forte pendenza, che si stacca dall'odierna direttrice stradale che coincide alla Salaria Vetus, e volge in direzione della via Flaminia. Le ricerche effettuate dal sacerdote Umberto Fasola tra il 1954 ed il 1955 in un'area compresa tra le vie Denza, Bertolini e Mercalli lo portarono ad annunciare di aver scoperto la Catacomba di san Giovanni; ma ancora oggi le sue ricerche attendono una conferma.

Note
  1. Con il marcatore blu si identificano le catacombe erbraiche, con quello rosso le deposizioni comunitarie e con quello verde le deposizioni singole o famigliari. Cliccando col mouse sui marcatori si apre la pagina corrispondente.
Bibliografia
  • Leonella De Santis, Giuseppe Biamonte, Le catacombe di Roma, Editore Newton & Compton, Roma 1997
  • Pasquale Testini, Archeologia cristiana, Editore Edipuglia, Bari 1980, p. 263
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.