Dalila

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Dalila
Personaggio dell'Antico Testamento
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

Gerrit van Honthorst samsom.jpg

Gerard van Honthorst (1590-1656), Dalila e Sansone
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte anni
Nascita Palestina
ca. XII secolo a.C.
Morte ?
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerata da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrona di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it

Dalila, dall'ebraico דלילה, Dlila "colei che indebolisce o impoverisce o sradica" (Palestina, ca. XII secolo a.C.; † ...), è stata un personaggio dell'Antico Testamento protagonista del capitolo 16 del Libro dei Giudici.

Il racconto

È una donna della valle di Sorek[1], e Sansone si innamora di lei. Di ciò approfittano i capi dei Filistei, che le promettono molto denaro affinché ella, usando le sue arti di seduzione, si faccia rivelare da Sansone il segreto della sua forza. Alla domanda di Dalila, Sansone per tre volte risponde con una motivazione che si rivela sbagliata, finché, dopo molte insistenze, Sansone cede, e le rivela che la sua forza proviene dalla sua condizione di nazireo, cioè dal fatto che non si è mai tagliato i capelli. Così quando Dalila gli fa radere il capo, Sansone perde le forze, e i filistei hanno la meglio su di lui.

Significato

Il nome di Dalila è con tutta probabilità un epiteto ("traditrice"), più che un nome proprio[2].

A parte quanto dice il testo biblico, non sappiamo nulla di questa donna, né del tipo di unione che la legò per qualche tempo a Sansone[3]. Potrebbe essere stata una prostituta, così come una donna che non ebbe nulla in contrario a convivere con Sansone. In genere si pensa che fosse filistea, ma potrebbe essere anche israelita.

Le domande di Dalila sottintendono l'idea che la forza di Sansone avesse origini magiche[4].

Opere d'arte

Note
  1. Il torrente Wadi Sorek sbocca nel Esif-es-Sarar, ed è presso Zorea, il paese di Sansone. John Dominic Crossan (1973), p. 208..
  2. John Dominic Crossan (1973), p. 208.
  3. Paolo Sacchi (1991), p. 718.
  4. Paolo Sacchi (1991), p. 719.
Bibliografia
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.