Amos (profeta)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando il libro biblico che porta questo nome, vedi Libro di Amos.
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando altri significati del nome Amos, vedi Amos (disambigua).
Amos
Personaggio dell'Antico Testamento
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
Profeta

Venezia MuDi ProfetaAmos XVI.jpg

Ambito veneto, Il profeta Amos (primo quarto del XVI secolo), olio su tavola; Venezia, Museo Diocesano
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte {{{età}}} anni
Nascita VIII secolo a.C.
Morte ?
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Immagini
Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da Tutte le Chiese che ammettono il culto dei santi
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza 15 giugno
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 15 giugno, n. 1:
« Commemorazione di sant’Amos, profeta, che allevatore di bestiame in Tecoa e coltivatore di sicomori, fu mandato dal Signore ai figli di Israele per riaffermare la sua giustizia e santità contro i loro abomini. »

Amos (VIII secolo a.C.; † ...) è un personaggio dell'Antico Testamento, profeta ebreo, il terzo dei dodici profeti minori.

Contesto sociale

Predicò sotto il regno di Geroboamo II (783-743 a.C). Fu un'epoca umanamente gloriosa, in cui il regno del nord si estese e si arricchì. Fu anche però un'epoca in cui il lusso dei grandi era un insulto alla miseria degli oppressi; lo splendore del culto mascherava l'assenza di una religione vera.

Vita e ministero profetico

Era pastore a Tekoa, ai margini del deserto di Giuda (1,1); estraneo alle confraternite dei profeti, fu preso da YHWH da dietro il gregge e mandato a profetizzare a Israele (7,14).

Dopo un breve ministero, che ebbe per quadro principale il santuario scismatico di Betel (7,10-12) e probabilmente anche la città di Samaria (cfr. 3,9; 4,1; 6,1), fu espulso da Israele e ritornò alle sue prime occupazioni.

Insegnamento

Con la rudezza semplice e fiera e con la ricchezza di immagini di un uomo della campagna, Amos condannò in nome di YHWH la vita corrotta delle città, le ingiustizie sociali, la falsa sicurezza che si pone in riti in cui l'anima non si impegna (5,21-22).

YHWH, Signore del mondo, che punisce tutte le nazioni (1-2), castigherà duramente Israele, la cui elezione obbliga a una più grande giustizia morale (3,2).

Il giorno di YHWH[1] sarà tenebre e non luce (5,18-20); la vendetta sarà terribile (6,8-10), esercitata da un popolo che YHWH stesso chiama (6,14), l'Assiria; essa non è nominata, ma occupa l'orizzonte del profeta.

Tuttavia Amos apre una piccola speranza, la prospettiva di una salvezza per la casa di Giacobbe (9,8), per il resto[2] di Giuseppe (5,15). Questa profonda dottrina su YHWH, Signore universale e onnipotente, difensore della giustizia, è espressa con una sicurezza assoluta, senza che mai il profeta abbia l'aria di innovare: la sua novità è nella forza con la quale richiama le esigenze del puro jahvismo.

Critica letteraria

Il libro ci è giunto in un certo disordine; in particolare, il racconto in prosa (7,10-17), che separa due visioni, si porrebbe meglio alla fine degli oracoli.

Si può esitare sull'attribuzione ad Amos stesso di alcuni brevi passi:

All'interno del capitolo 9 è discussa l'autenticità di due gruppi di versetti: 8b-10 e 11-15. Non c'è ragione seria per mettere in dubbio l'autenticità del primo di questi passi, ma è verosimile che il secondo sia stato aggiunto: anche se le promesse di salvezza che contiene sono, fin dall'inizio, un tema della predicazione dei profeti (5,15: nella stessa epoca, anche Osea presenta lo stesso tema), vari elementi suppongono l'epoca dell'esilio:

  • ciò che è detto della capanna crollante di Davide (v. 11);
  • della vendetta contro Edom (v. 12);
  • di un ritorno e di un ristabilimento di Israele (vv. 14-15).

Essi possono essere attribuiti, con alcuni altri ritocchi, a una edizione deuteronomista del libro.

Note
  1. L'espressione compare qui per la prima volta.
  2. Il concetto di resto appare qui per la prima volta.
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.