Isaia (profeta)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando il libro biblico che porta questo nome, vedi Libro di Isaia.
Isaia
Personaggio dell'Antico Testamento
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
Profeta

Raphael Isaiah.JPG

Raffaello Sanzio, Isaia tra putti reggitarga (1510 - 1512), affresco; Roma, Chiesa di Sant'Agostino
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte {{{età}}} anni
Nascita VIII secolo a.C.
Morte ?
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da Tutte le Chiese che ammettono il culto dei santi
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza 9 maggio
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 9 maggio, n. 1:
« Commemorazione di sant'Isaia, profeta, che, nei giorni di Ozia, Iotam, Acaz ed Ezechia, re di Giuda, fu mandato a rivelare al popolo infedele e peccatore la fedeltà e la salvezza del Signore a compimento della promessa fatta da Dio a Davide. Presso i Giudei si tramanda che sia morto martire sotto il re Manasse. »

Isaia (in ebraico ישעיהו, jesha'jahu, cioè Jahvé salva; VIII secolo a.C.; † ...) è un personaggio dell'Antico Testamento, profeta ebreo. È il primo dei quattro profeti maggiori.

Biografia

Svolse la sua attività sotto i regni di Acaz (736 a.C.-716 a.C.) e di Ezechia (716 a.C.-687 a.C.). Cominciò la sua predicazione nel momento in cui la potenza assira era all'apogeo e fu testimone della caduta del regno di Israele con la conquista di Samaria e la deportazione degli abitanti in Assiria (722 a.C.-721 a.C.).

Il suo messaggio

Il nucleo centrale della sua teologia è la santità di Dio: avendo un Dio santo, tutto il popolo di Israele doveva essere santo. Fu un profeta brillante nel parlare e seppe attaccare, con sottile ironia, certi costumi e riti pagani praticati da molti. Nel timore di contaminazioni pagane fu contrario a qualsiasi alleanza con popoli stranieri. Secondo Isaia il regno futuro sarà realizzato da coloro che accetteranno le richieste di Jahvè. A capo di tale regno vi sarà il re Messia, discendente di David, l'Emmanuele, il Dio-con-noi.

È anche ricordato come il profeta degli oracoli messianici della Vergine (7,14) e del Germoglio di Jesse (11,1).

La sua opera

Due grandi rotoli di pergamena, risalenti all'incirca al periodo che va dal II secolo a.C. al I secolo d.C. furono scoperti nel 1947 nella località di Qumran, presso il Mar Morto. Un rotolo conteneva il testo completo del libro di Isaia, scritto in ebraico con una grafia piuttosto popolare. L'altro invece un testo ebraico quasi completo che riporta assai fedelmente quello masoretico. Furono chiamati Rotoli di Isaia e si trovano ora custoditi nell'Università ebraica di Gerusalemme. Il grande interesse di questi due rotoli di Isaia consiste nel fatto che il testo ebraico a noi pervenuto prima di questa scoperta risale, come tutto il resto della Bibbia ebraica, all'VIII secolo d.C. A questo si aggiungono anche considerazioni di carattere storico-critico e linguistico-espressive.

L'esegesi biblica ha stabilito che Isaia è stato certamente l'autore solo della prima parte del libro che porta il suo nome (1-39); le altre due sezioni sono state composte da autori differenti, forse seguaci dello stesso profeta.

Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.