Pietro Caprano

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Pietro Caprano
Caprano Pietro.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

Kardinal Pietro Caprano.jpg

'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte anni
Nascita Roma
28 febbraio 1759
Morte Roma
24 febbraio 1834
Sepoltura Chiesa di Sant'Ignazio di Loyola in Campo Marzio cappella di san Luigi Gonzaga
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 23 febbraio 1782
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 8 marzo 1816 papa Pio VII
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 17 marzo 1816 dal Cardinal Michele Di Pietro
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
15 dicembre 1828 da Leone XII (2 ottobre 1826 in pectore) (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Pietro Caprano (Roma, 28 febbraio 1759; † Roma, 24 febbraio 1834) è stato un cardinale e arcivescovo italiano.

Cenni biografici

Pietro nacque a Roma il 28 febbraio 1759 da Matteo. Di condizioni agiate, fu avviato agli studi presso i gesuiti del Collegio Romano. Qui rimase anche dopo il 1773, quando venne abolita la Compagnia di Gesù, avendo come insegnanti, fra gli altri, padre Raimondo Cunich[1] per la retorica e la lingua greca e monsignor Giuseppe Antonio Reggi, poi prefetto della Biblioteca vaticana, per la Sacra Scrittura. Mentre si rivelava per le notevoli doti di intelligenza, sentiva anche una profonda vocazione per la vita sacerdotale, invano ostacolata dalla famiglia che riponeva in lui, unico maschio, ogni speranza di continuità. Conseguì la laurea in teologia il 9 settembre 1780 e ricevette gli ordini sacri il 23 febbraio 1782, rimase poi nel Collegio Romano come proprefetto.

Nel 1786 gli fu affidata la cattedra di liturgia, dal 1789 passò a quella di teologia morale e nel 1794 fu nominato professore di storia ecclesiastica. Tenne questo incarico fino al 1809 con una sola interruzione, quando, con la cacciata da Roma di Pio VI, fu proclamata la Repubblica romana, si rifiutò di prestare il giuramento di fedeltà alla costituzione imposto a tutti i professori. Dai primi anni del XIX secolo il Caprano fu teologo del cardinale Michele Di Pietro. Per questa sua attività e per un ribadito rifiuto a collaborare con il nuovo governo, dal 1809 al 1814 fu deportato, come altri ecclesiastici e prelati giudicati sospetti, in vari luoghi dell'Italia settentrionale.

Con la Restaurazione, dopo aver riavuto la cattedra di storia ecclesiastica al Collegio Romano, il Caprano ottenne la giubilazione dall'insegnamento e fu fatto cameriere segreto di Sua Santità. Fu eletto arcivescovo titolare di Iconio il 8 marzo 1816. Consacrato domenica 17 marzo di quell'anno nella chiesa romana di sant'Ignazio, dal cardinale Michele Di Pietro, Penitenziere Maggiore, assistito da mons. Candido Maria Frattini (Ch), arcivescovo titolare di Filippi, e da mons. Giovanni Marchetti (Ch), arcivescovo della sede titolare di Ancira. Il 30 giugno fu nominato segretario della S.C. per la Correzione dei Libri della Chiesa Orientale e il 23 luglio divenne consulente della sacra congregazione dell'Indice. Il 6 aprile dell'anno seguente divenne esaminatore dei vescovi in diritto canonico. Nel 1821 divenne prelato della congregazione dell'immunità ecclesiastica e l'anno seguente segretario congregazione per gli affari ecclesiastici straordinari. Nel 1823 assunse anche il segretariato di Propaganda Fide e della congregazione dell'esame dei vescovi. Rassegnò le dimissioni da questi due ultimi incarichi quando fu creato cardinale.

Fu creato cardinale e riservato in pectore nel concistoro del 2 ottobre 1826, poi pubblicato nel concistoro del 15 dicembre 1828. Partecipò al conclave del 1829, che elesse papa Pio VIII. Il 23 maggio seguente ricevette il titolo presbiterale dei santi Nereo e Achilleo. Fu prefetto della sacra congregazione dell'Indice dal 4 aprile 1829 fino alla sua morte. Partecipò al conclave del 1830-1831, che vide l'elezione di Gregorio XVI.

Morì a Roma il 24 febbraio 1834 e i funerali si tennero nella nella chiesa di San Marcello al Corso. Secondo la sua volontà, venne sepolto nella chiesa romana di sant'Ignazio di Loyola in Campo Marzio nella cappella di san Luigi Gonzaga.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Arcivescovo titolare di Iconio Successore: Archbishop CoA PioM.svg
Antonio Maria Odescalchi 8 marzo 1816 - 15 dicembre 1828 Jean-Baptiste Auvergne I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Antonio Maria Odescalchi {{{data}}} Jean-Baptiste Auvergne
Predecessore: Segretario della Congregazione sopra la Correzione dei Libri della Chiesa Orientale Successore: Emblem Holy See.svg
Francesco Fontana, B. 30 giugno 1816 - 9 novembre 1822 ? I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco Fontana, B. {{{data}}} ?
Predecessore: Segretario della Congregazione per gli Affari Ecclesiastici Straordinari Successore: Emblem Holy See.svg
Luigi Lambruschini, B. 23 novembre 1822 - 11 marzo 1823 Castruccio Castracane degli Antelminelli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Lambruschini, B. {{{data}}} Castruccio Castracane degli Antelminelli
Predecessore: Segretario della Congregazione di Propaganda Fide Successore: Emblem Holy See.svg
Carlo Maria Pedicini 10 marzo 1823 - 15 dicembre 1828 Castruccio Castracane degli Antelminelli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Carlo Maria Pedicini {{{data}}} Castruccio Castracane degli Antelminelli
Predecessore: Segretario della Congregazione dei Vescovi e Regolari Successore: Emblem Holy See.svg
Fabrizio Sceberras Testaferrata 22 marzo 1823 - 15 dicembre 1828 Domenico Lucciardi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Fabrizio Sceberras Testaferrata {{{data}}} Domenico Lucciardi
Predecessore: Cardinale presbitero dei Santi Nereo e Achilleo Successore: CardinalCoA PioM.svg
Giovanni Francesco Falzacappa 21 maggio 1829 - 24 febbraio 1834 Jacopo Monico I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Francesco Falzacappa {{{data}}} Jacopo Monico
Predecessore: Prefetto della Congregazione dell'Indice dei Libri Proibiti Successore: Emblem Holy See.svg
Francesco Saverio Castiglioni 2 aprile 1829 - 24 febbraio 1834 Giuseppe Sala I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco Saverio Castiglioni {{{data}}} Giuseppe Sala
Note
  1. Michele Antonio Sorgo, Elogio dell'abate Raimondo Cunich su books.google.ch, 1971 URL consultato il 05-07-2019
Bibliografia
  • Francesco Raco, CAPRANO, Pietro su treccani.it, Treccani Dizionario degli Italiani, 1976 URL consultato il 25-06-2019

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.