Papa Giovanni III

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Giovanni III
Papa
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo Catelino
ERRORE in "fase canonizz"

Juan III papa.jpg

{{{didascalia}}}
'
{{{ruolo}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte {{{età}}} anni
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Appartenenza {{{appartenenza}}}
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[{{{aC}}}]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Arcivescovo dal {{{elevato}}}
Patriarca dal {{{patriarca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
[[{{{aP}}}]] ([[Concistoro del {{{aP}}}|vedi]])
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
61° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
17 luglio 561
Consacrazione
Fine del
pontificato
13 luglio 574
(per decesso)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore papa Pelagio I
Successore papa Benedetto I
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze {{{altre ricorr}}}
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
Dati su gcatholic.org
Scheda su santiebeati.it
Giovanni III, al secolo Catelino (Roma; † 13 luglio 574) è stato il 61° vescovo di Roma e papa italiano dal 17 luglio 561 alla sua morte.

Biografia

Di origine romana, il suo cognome era Catelino. Proveniva da una famiglia distinta, essendo il figlio di un certo Anastasio che portava il titolo di illustris. Anche se Giovanni regnò per quasi tredici anni, periodo abbastanza lungo, molto poco si sa del suo pontificato. Questo cadde nei tempi burrascosi dell'invasione longobarda, e praticamente tutte le registrazioni del suo regno sono state distrutte. Di lui abbiamo qualche notizia tramandataci da Gregorio Magno.

Giovanni pur essendo molto vicino alla corte di Bisanzio, dovette aspettare diversi mesi prima che l’imperatore romano d’Oriente Giustiniano confermasse la sua elezione. Dovette tenere una difficile politica di equilibrio fra Longobardi e Bizantini per riuscire a salvaguardare la Chiesa in Italia e impedire che Roma fosse soffocata dalla miseria e dalle malattie. I Longobardi, che provenivano dalla Pannonia e appartenevano alla setta ariana, erano calati in Italia nel 568 sotto la guida di Alboino, conquistando rapidamente tutte le città dell’interno, mentre i Bizantini mantenevano il possesso delle coste. Nel 572 Alboino era stato assassinato da una congiura, cui seguì un periodo di grande anarchia, durante il quale più di trenta duchi longobardi si contesero il potere sull’Italia. Questo fu un periodo molto buio per la Chiesa, molti cristiani furono martirizzati, il monastero di Montecassino venne distrutto, moltissime chiese furono saccheggiate. Per proteggere Roma Giovanni III dovette recarsi a Napoli per chiedere l’aiuto dell’esarca bizantino Narsete, che accorse e contribuì a salvare molti monumenti. Questo periodo fu descritto così da Gregorio Magno:

« "Come una spada tolta dal fodero, così le orde selvagge piombavano su di noi. Gli uomini cadevano dappertutto come mietuti, le città rimanevano spopolate, i castelli distrutti, bruciate le chiese, rasi al suolo i monasteri di uomini e donne. Ora i campi erano deserti e tutto il paese languiva nell’abbandono, perché nessuno più lavorava; anche i possidenti erano scomparsi, e dove prima abitavano gli uomini, ora pascolavano in solitudine gli animali selvaggi" »
(Gregorio Magno)

Giovanni III confermò le risoluzioni del V Concilio Ecumenico di Costantinopoli e le difese con molto zelo. Durante il suo pontificato fu portata a termine la costruzione della basilica dei Santi Filippo e Giacomo, oggi chiamata basilica dei Santi Apostoli; furono inoltre restaurati e ingranditi i cimiteri dei martiri. Fu deciso inoltre che il pane, il vino e le candele, necessarie per la celebrazione delle messe a Roma fossero forniti dalla chiesa di San Giovanni in Laterano.

Nel Liber Pontificalis venne registrato che morì il 7 luglio 574.

Successione degli incarichi

Predecessore: Papa Successore: Emblem of the Papacy SE.svg
papa Pelagio I 17 luglio 561 - 13 luglio 574 papa Benedetto I I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
papa Pelagio I {{{data}}} papa Benedetto I
Fonti
Bibliografia
  • Maria Cristina Pennacchio, Giovanni III, in Enciclopedia dei Papi, I, Roma, 2000, pp. 537-539 online.
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.