Papa Niccolò III

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Niccolò III
Stemma-Nicola-III.jpg
Papa
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo Giovanni Gaetano Orsini
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

PopeNicholasIIICameo.jpg

{{{didascalia}}}
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte 64 anni
Nascita Roma
1216
Morte Soriano nel Cimino
22 agosto 1280
Sepoltura Grotte vaticane
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Appartenenza
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevato Arcivescovo {{{elevato}}}
Patriarca dal {{{patriarca}}}
Arcieparca dal {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
28 maggio 1244 da Innocenzo IV (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
prima dell'elezione
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
188° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
25 novembre 1277
Consacrazione 26 dicembre 1277
Fine del
pontificato
22 agosto 1280
(per decesso)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore papa Giovanni XXI
Successore papa Martino IV
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali 9 creazioni in 1 concistoro
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Scheda su santiebeati.it
Niccolò III, al secolo Giovanni Gaetano Orsini (Roma, 1216; † Soriano nel Cimino, 22 agosto 1280) è stato il 188° vescovo di Roma e papa italiano dal 1277 alla morte. Era un nobile romano della famiglia Orsini.

Pontificato

Niccolò III successe a Papa Giovanni XXI, in gran parte grazie all'influenza della sua famiglia, dopo un periodo di sei mesi in cui la Santa Sede era rimasta vacante. Il suo breve pontificato venne segnato da diversi eventi importanti. Politico nato, rafforzò notevolmente la posizione del Papa in Italia. Concluse un concordato con Rodolfo I d'Asburgo, nel maggio 1278, con il quale la Romagna e l'Esarcato di Ravenna venivano concessi al Papa; mentre in luglio emanò una costituzione per il governo di Roma che avrebbe fatto epoca, la quale vietava agli stranieri di assumere incarichi civili. Niccolò III pubblicò la bolla Exiit qui seminat il 14 agosto 1279, per appianare la contesa interna ai Francescani tra le fazioni di osservanza stretta e lasca.

Fece riparare il palazzo del Laterano e il Vaticano ad un prezzo enorme, e fece erigere una magnifica fortezza (nota come Castello Orsini) che domina ancora oggi l'abitato di Soriano nel Cimino, nei pressi di Viterbo.

Benché uomo di studio e dal carattere forte, si attirò biasimi per i suoi sforzi nel cercare principati per i suoi nipoti e altri parenti. Infatti nei suoi progetti vi era quello di creare un grande stato o signoria nell'Italia settentrionale comprendente la Romagna e la Toscana, governata dagli Orsini. A tal fine nominò legato pontificio in Toscana e Romagna suo nipote cardinale Latino Malabranca e, assistente di questi, un altro nipote, Bertoldo Orsini, fatto conte di Romagna. Entrambi riuscirono ad ottenere nel 1279 una pacificazione delle contese armate della regione, che però durò poco poiché l'anno dopo si riaccesero i conflitti. Nello stesso anno Niccolò III moriva per un colpo apoplettico all'interno del castello da lui fatto erigere a Soriano nel Cimino (VT), luogo amatissimo dal pontefice. Il termine nepotismo, oggi largamente in uso, si riconduce ai suddetti criteri adottati da questo Papa.

Dante colloca Niccolò III nella terza bolgia dell'ottavo girone infernale, riservata ai simoniaci.[1]

Predecessore: Cardinale diacono di San Nicola in Carcere Successore: Stemma cardinale.png
 ? 1244-?  ? I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
 ? {{{data}}}  ?
Predecessore: Cardinale protodiacono Successore: CardinalCoA PioM.svg
Riccardo Annibaldi
1254 - 1276
12761277 Giacomo Savelli
1277 - 1285
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Riccardo Annibaldi
1254 - 1276
{{{data}}} Giacomo Savelli
1277 - 1285
Predecessore: Papa Successore: Emblem of the Papacy SE.svg
Papa Giovanni XXI 25 novembre 1277 - 22 agosto 1280 Papa Martino IV I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Papa Giovanni XXI {{{data}}} Papa Martino IV
Note
  1. Inferno, Canto XIX, 61
Bibliografia
  • Franca Allegrezza, Enciclopedia dei Papi, II, Roma, 2000, pp. 437-446.
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.