Papa Gregorio VI

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando il Giovanni Graziano autore del Decretum Gratiani, vedi Giovanni Graziano (monaco).


Gregorio VI
Papa
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo Giovanni dei Graziani
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

GregorioVI.jpg

{{{didascalia}}}
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte {{{età}}} anni
Nascita Roma
Morte Colonia
1047
Sepoltura  ?
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Appartenenza
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevato Arcivescovo {{{elevato}}}
Patriarca dal {{{patriarca}}}
Arcieparca dal {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
[[]] da [[]] (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
prima dell'elezione
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
148° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
Consacrazione 5 maggio 1045
Fine del
pontificato
20 dicembre 1046
(dimissionario)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore papa Benedetto IX
Successore papa Clemente II
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali 4 creazioni in 2 concistori
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Scheda su santiebeati.it
Gregorio VI, al secolo Giovanni dei Graziani (Roma; † Colonia, 1047) è stato il 148° vescovo di Roma e papa italiano dal 1045 al 20 dicembre 1046.

Biografia

Nato a Roma, succedette a papa Benedetto IX, del quale era padrino di Battesimo, e che gli vendette il papato per la cifra di 1000 talenti d'argento[1]. Rivendicavano il papato anche Silvestro III e lo stesso Benedetto IX, il primo in Sabina, il secondo asserragliato nell'Urbe. Questa situazione divenne insostenibile quando Enrico III volle essere incoronato imperatore in modo che non potessero sorgere dubbi sulla sua legittimità e scese in Italia.

Enrico fu ricevuto con onore da Gregorio VI a Piacenza. Fu deciso di convocare un concilio a Sutri, circa 40 km a nord di Roma, lontano dalla violenza delle fazioni urbane. Dinanzi all'assemblea Gregorio confessò che aveva "in buona fede e semplicità", comprato il papato da Benedetto IX nel 1045. Dopo la partenza di Benedetto, il vescovo di Sabina, Giovanni Crescenzi-Ottaviani, era stato proclamato papa, per volere della famiglia Crescenzi, con il nome di Papa Silvestro III. Nel 1045 Benedetto IX tornò a Roma e rinnovò le sue pretese al papato.

Il concilio convocò i tre pretendenti al papato ed intervennero Silvestro III e Gregorio VI. Le rivendicazioni di tutti e tre i pretendenti furono rapidamente rifiutate. Silvestro fu privato della dignità sacerdotale e fu esiliato in un monastero, ma la sua pena fu commutata in una sorta di esilio dorato nella Sabina, poiché tornò ad essere vescovo di quella diocesi. Gregorio abdicò con le parole: "Io, Gregorio, vescovo, servo dei servi di Dio, sentenzio che debbo essere deposto dal pontificato di Santa Romana Chiesa, per l'enorme errore che attraverso l'impurità simoniaca ha condizionato e viziato la mia elezione", e il concilio terminò il 23 dicembre.

Giovanni Graziano, non più Gregorio VI, si ritirò in Germania, dove morì nell'anno seguente (1047). Gli successe papa Clemente II, che morì, pure lui, nel 1047. Il cappellano di Graziano, suo compagno fino alla morte in esilio, era un giovane Ildebrando Aldobrandeschi di Soana, destinato, ventisei anni dopo, a essere eletto con il nome di Gregorio VII.


Predecessore: Papa Successore: Emblem of the Papacy SE.svg
papa Benedetto IX 5 maggio 1045 - 20 dicembre 1046 papa Clemente II I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
papa Benedetto IX {{{data}}} papa Clemente II
Note
  1. Karl Bihlmeyer, Hermann Tuechle, Storia della Chiesa, Morcelliana, Brescia, 1989, II vol., p. 86.
Bibliografia
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.