San Sila

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Sila)
San Sila
Personaggio del Nuovo Testamento
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
Santo
{{{note}}}

Silas, apostle.jpg

San Sila
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte {{{età}}} anni
Nascita I secolo
Morte I secolo
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Immagini
Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da tutte le Chiese che ammettono il culto dei santi
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza 13 luglio
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 13 luglio, n. 3:
« Commemorazione di san Sila, che, destinato dagli Apostoli alle Chiese dei gentili insieme ai santi Paolo e Barnaba, pervaso della grazia di Dio, svolse senza sosta il suo ministero. »

San Sila, o Silvano (I secolo), è un personaggio del Nuovo Testamento, evangelizzatore siriano della Chiesa del I secolo, compagno di predicazione di Paolo.

Biografia

Con Giuda detto Barsabba fu scelto per accompagnare Paolo e Barnaba ad Antiochia dove avrebbero dovuto far conoscere alla comunità cristiana di quella città le decisioni che erano state appena prese al concilio di Gerusalemme. Secondo talune versioni, Sila non tornò a Gerusalemme con Barsabba, ma si fermò ad Antiochia.

Paolo separandosi da Barnaba prese con sé Sila, e Timoteo li avrebbe poi raggiunti a Listra. Sila era a fianco di Paolo in occasione dell'incidente di Filippi in Macedonia. Paolo aveva liberato una schiava da uno spirito che la possedeva ma i suoi padroni che traevano profitto dalla sua pazzia, che la faceva profetare, fecero gettare in prigione i missionari. Quella notte i detenuti furono liberati da un miracolo riuscendo anche a convertire i loro carcerieri.

Sila condivise le sofferenze di Paolo anche a Tessalonica dove, dopo avere convertito alcuni ebrei, furono entrambi inseguiti fino alla casa di Giasone, che li ospitava, e a stento riuscirono a sottrarsi ai loro persecutori. Con Paolo, Sila raggiunse Berea e insieme conquistarono numerosi adepti. Ma gli ebrei di Tessalonica continuavano a perseguitarli. Paolo partì per Atene lasciando a Tessalonica Sila e Timoteo che avevano ricevuto l'istruzione di raggiungerlo il più presto possibile.

A Corinto, Sila si troverà ancora a fianco dell'Apostolo: il suo nome compare accanto di quello di Paolo nei saluti da questi indirizzati da Corinto alla Chiesa di Tessalonica. A questo punto, perdiamo le sue tracce. Ricompare parecchi anni più tardi, intorno al 62-64 a fianco di Pietro apostolo come latore e probabilmente segretario redattore della lettera che Pietro indirizzò alle comunità dell'Asia Minore. Adolf von Harnack ha avanzato l'ipotesi che possa essere l'autore della Lettera agli Ebrei.[1]

È commemorato 13 luglio dalla Chiesa cattolica, il 26 gennaio da quella luterana, il 30 luglio da quella ortodossa.

Note
  1. A. von Harnack, Geschichte der altchristlichen Literatur, Leipzig 1893–1904
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.