Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Disambig-dark.svg
Questa voce tratta della Liturgia della Festa della Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe.
⇒  Per gli aspetti dottrinali vedi Sacra Famiglia.

Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe

Franciabigio 002.jpg
Franciabigio, Sacra Famiglia (1515 - 1520 ca.), olio su tavola; Vienna, Kunsthistorisches Museum
{{{tipologia}}}
Mistero celebrato Festa della Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe
Riferimenti
Periodo {{{periodo}}}
Data
Data mobile {{{data mobile}}}

Data nel 2020: 27 dicembre
Data nel 2021: 26 dicembre
Data nel 2022: 30 dicembre

Colore liturgico {{{colore}}}
Rito
Note
Rito Romano
Tipologia Festa
Periodo Ottava di Natale
Colore liturgico {{{coloreRR}}}
Data {{{dataRR}}}
Data Domenica fra l'Ottava di Natale.[1]
Data nel 2020: 27 dicembre

Data nel 2021: 26 dicembre
Data nel 2022: 30 dicembre

Rito Ambrosiano
Tipologia Festa del Signore
Periodo Tempo Dopo Epifania
Colore liturgico {{{coloreRA}}}
Data {{{dataRA}}}
Data Ultima Domenica di gennaio.
Data nel 2020: 26 gennaio

Data nel 2021: 31 gennaio
Data nel 2022: 30 gennaio

Di precetto in {{{di precetto in}}}
Celebrata in
Celebrata a
Tradizioni religiose
Data d'istituzione
Chiamata anche
Feste correlate
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano:
« Festa della Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe, esempio santissimo per le famiglie cristiane che ne invocano il necessario aiuto. »

La festa della Santa Famiglia celebra la Sacra Famiglia di Nazaret all'interno del Tempo di Natale, nel Tempo Dopo l'Epifania nel Rito Ambrosiano.

Storia

Tale festa era celebrata localmente sin dal XVII secolo. Leone XIII nel 1895 ne fissò la data di celebrazione alla terza domenica dopo l'Epifania omnibus potentibus.

Benedetto XV la estese a tutta la Chiesa nel 1921, fissandola alla domenica compresa nell'ottava dell'Epifania; Giovanni XXIII la spostò alla prima domenica dopo l'Epifania.

La riforma liturgica del Concilio Vaticano II l'ha spostata ancora alla prima domenica dopo il Natale o, se il Natale cade di domenica, al venerdì 30 dicembre.

Nel Rito Ambrosiano è celebrata l'ultima domenica di gennaio (terza o quarta Domenica dopo l'Epifania), quindi nel Tempo Dopo Epifania, rimanendo fedele alla più antica collocazione. Nella Domenica fra l'Ottava di Natale del Signore, il Rito ambrosiano celebra l'Eucaristia con il tema Cristo Verbo e Sapienza di Dio.

La celebrazione fu istituita per dare un esempio e un impulso all'istituzione della famiglia, cardine del vivere sociale e cristiano, prendendo a riferimento i tre personaggi che la componevano, figure sì eccezionali, ma con tutte le caratteristiche di ogni essere umano e con le problematiche di ogni famiglia.

Liturgia

Entrambi i Riti celebrano questa festività con data mobile e sempre di Domenica, per cui le letture adottano una struttura ternaria e secondo la divisione per anno A, B, C.

Anno Rito romano Rito ambrosiano
A

Le letture possono essere scelte anche tra quelle dell'anno B e quelle dell'anno C

  • Lettura - Sir 7,27-30.32-36: Onora il padre e la madre e tendi la tua mano al povero.
  • Salmo - Sal 128[127],1-5 - Rit.: Vita e benedizione sulla casa che teme il Signore.
  • Epistola - Col 3,12-21: Rivestitevi di sentimenti di misericordia: mogli, mariti, figli, genitori.
  • Canto al Vangelo - cfr. Col 3,15a.16: La pace di Cristo regni nei vostri cuori; la parola di Cristo abiti tra voi nella sua ricchezza.
  • Vangelo - Lc 2,22-3: Il padre e la madre di Gesù si stupivano delle cose che si dicevano di lui.

oppure:
quando la domenica successiva cade il 2 febbraio, festa della Presentazione del Signore, la quale prevede lo stesso Vangelo dell'Anno A (Lc 2,22-33) sebbene un poco ampliato (Lc 2,22-40), viene scelto il vangelo dell'Anno B (Lc 2,41-52).:

  • Vangelo - Lc 2,41-52: Era in tutto a loro sottomesso.
B

Le letture possono essere scelte anche tra quelle dell'anno A e quelle dell'anno C

  • Lettura - Is 45,14-17: Tu sei un Dio nascosto, Dio d'Israele, salvatore.
  • Salmo - Sal 84[83],3-6 - Rit.: Beato chi abita la tua casa, Signore.
  • Epistola - Eb 2,11-17: Cristo si è reso in tutto simile a noi, suoi fratelli, assumendo carne e sangue.
  • Canto al Vangelo - cfr. Is 45,15: Veramente tu sei un Dio nascosto, Dio d'Israele, salvatore.
  • Vangelo - Lc 2,41-52: Era in tutto a loro sottomesso.
C
  • Prima lettura - 1Sam 1,20-22.24-28: Samuele per tutti i giorni della sua vita è richiesto per il Signore.
  • Salmo responsoriale - dal Sal 84[83] - Rit.: Beato chi abita nella tua casa, Signore.
  • Seconda lettura - 1Gv 3,1-2.21-24: Siamo chiamati figli di Dio e lo siamo realmente!
  • Versetto dell'Alleluia - At 16,14 Apri, Signore, il nostro cuore e accoglieremo le parole del Figlio tuo.
  • Vangelo - Lc 2,41-52: Gesù è ritrovato dai genitori nel tempio in mezzo ai maestri.

Le letture possono essere scelte anche tra quelle dell'anno A e quelle dell'anno B

  • Lettura - Sir 44,23-45,1a.2-5: Dio fece posare sul capo di Giacobbe la benedizione di tutti gli uomini e l'alleanza. Da lui fece sorgere un uomo, lo santificò nella mansuetudine, lo introdusse nella nube, gli fece udire la sua voce.
  • Salmo - Sal 112[111],1-4.6-7 - Rit.: Beato l'uomo che teme il Signore.
  • Epistola - 5,33-6,4: Mariti, mogli, figli, genitori.
  • Canto al Vangelo - cfr. 66[65],1b-2a: Acclamate Dio, voi tutti della terra, cantate la gloria del suo nome.
  • Vangelo - Mt 2,19-23: Giuseppe, posti in salvo il bambino e Maria, udita la voce dell'angelo, li ricondusse dall'Egitto nella terra d'Israele.

Periodo post conciliare di Rito ambrosiano 1976-2008

Dal 1976 fino al 2008 le comunità di Rito Ambrosiano hanno celebrato l'Eucaristia lungo l'anno (festiva e feriale) con un Messale Ambrosiano rinnovato a norma dei decreti del Concilio Vaticano II completo e autonomo (ad eccezione del Lezionario, ancora incompleto e supplementare rispetto al Lezionario Romano). Le letture della solennità erano identiche a quelle di Rito romano già riportate. Il nome delle letture avevano la stessa dicitura del Rito romano, ossia Prima lettura, Salmo responsoriale, Seconda lettura. Le letture ad anno unico della festa erano le seguenti:[2].



Per il Rito romano
Note
  1. Qualora il 25 dicembre e il 1º gennaio cadessero entrambi di domenica, la festa è celebrata il venerdì 30 dicembre.
  2. Centro ambrosiano di documentazione e studi religiosi op. cit.
Bibliografia
  • Piccolo messale ambrosiano festivo, Tipografia G. De Silvestri, Milano, 1957
  • Centro ambrosiano di documentazione e studi religiosi, Messale Ambrosiano Festivo, Edizioni Piemme, 1986
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.