Agostino Vallini

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Agostino Vallini
Vallinistemma.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

Avallinifoto.jpg

Sequere me
Titolo cardinalizio
Cardinale presbitero di San Pier Damiani ai Monti di San Paolo
Legato pontificio per le basiliche di San Francesco e di Santa Maria degli Angeli in Assisi
Età attuale 79 anni
Nascita Poli
17 aprile 1940
Morte
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 19 luglio 1964 da Vittorio Longo
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 23 marzo 1989 da Giovanni Paolo II
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 13 maggio 1989 dal cardinale Michele Giordano
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo 27 maggio 2004
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
24 marzo 2006 da Benedetto XVI (vedi)
Cardinale elettore Fino al 17 aprile 2020
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine Vescovi
Cardinali creazioni
Proclamazioni Beati
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
Biografia su vatican.va
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Agostino Vallini (Poli, 17 aprile 1940) è un cardinale e arcivescovo italiano Dal 27 giugno 2008 al 26 maggio 2017 è stato cardinale vicario di Sua Santità per la Diocesi di Roma, Arciprete della papale arcibasilica di San Giovanni in Laterano, Amministratore diocesano della diocesi di Ostia e Gran Cancelliere della Pontificia Università Lateranense.

Biografia

È nato a Poli, piccolo paese in provincia di Roma e in diocesi di Tivoli, dove suo padre, maresciallo dei carabinieri, di origini toscane, prestava servizio.

Allo scoppio della seconda guerra mondiale il padre fu arrestato dai tedeschi e deportato in Germania. La mamma, insieme con i due figli, il piccolo Agostino ed una sorella più grande di lui, ritornò al suo paese, Corchiano (Viterbo). Qui Agostino Vallini frequentò le scuole elementari e il catechismo, sotto la guida del parroco, don Domenico Anselmi. Finita la guerra, la famiglia si ricompose e nel 1949 si trasferì prima a Caserta e poi, nel 1951, a Napoli, dove il babbo fu inviato per servizio.

Dopo la morte della mamma, nel 1952, entrò nel Seminario di Napoli, prima al minore e poi al maggiore, ove rimase dodici anni, percorrendo tutte le tappe della formazione al sacerdozio. Gli insegnamenti che ricevette presso la Pontificia Facoltà Teologica di Napoli furono decisivi nella sua formazione, essendo stato a contatto con personaggi di rilievo del calibro di Giovanni Bandino, Ciriaco Scanzillo, Domenico Mallardo, Vitale De Rosa, Antonio Ambrosani, Luigi Diligenza, Edoardo Davino.

Fu ordinato sacerdote il 19 luglio 1964 dal Vescovo Ausiliare di Napoli, Monsignor Vittorio Longo.

Nel 1964 fu inviato a Roma a specializzarsi in diritto canonico, in vista del futuro insegnamento nella Pontificia Facoltà Teologica di Napoli.

Si iscrisse alle Facoltà giuridiche della Pontificia Università Lateranense, presso le quali conseguì il dottorato in utroque iure. A Roma conobbe anche il nascente gruppo laico "Seguimi", istituzione di diritto pontificio presente in vari Paesi del mondo, fondata dal Padre Anastasio Gutiérrez, con la quale collaborò e di cui successivamente divenne membro.

Ritornò a Napoli nel 1969 e qui cominciò ad insegnare diritto canonico. Dopo due anni, su proposta del Rettore Magnifico della Lateranense, Monsignor Pietro Pavan, fu chiamato a ricoprire l'incarico di docente di "Diritto pubblico ecclesiastico" all'Università del Laterano, con l'impegno di rivedere l'impostazione ed il programma della disciplina secondo gli orientamenti conciliari. Nello stesso periodo continuò l'insegnamento a Napoli e gli impegni pastorali nel quartiere popolare di Barra, tra gli universitari della FUCI, e come assistente ecclesiastico della sezione napoletana dell'USMI.

Nel 1978 lasciò l'insegnamento al Laterano per fare ritorno a Napoli, chiamato dal suo Arcivescovo, il Cardinale Corrado Ursi, che lo nominò Rettore del Seminario Maggiore, ufficio ricoperto fino al 1987, allorché fu nominato decano della sezione San Tommaso della Facoltà Teologica dell'Italia Meridionale.

Il 23 marzo 1989 Giovanni Paolo II lo eleggeva alla Chiesa titolare di Tortiboli, nominandolo Vescovo ausiliare di Napoli. Riceveva l'ordinazione episcopale il 13 maggio successivo per le mani dell'Arcivescovo Cardinale Michele Giordano. Divenuto anche Vicario generale, curò la preparazione della visita pastorale di Giovanni Paolo II a Napoli dal 9 all'11 novembre 1990.

Il 13 novembre 1999 venne trasferito alla Chiesa Suburbicaria di Albano.

In seno alla Conferenza Episcopale Italiana è stato per molti anni membro della "Commissione per i problemi giuridici" e, da ultimo, Presidente del "Comitato per gli enti e beni ecclesiastici della CEI".

Il 27 maggio 2004 Giovanni Paolo II lo ha nominato Prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica, promuovendolo in pari tempo alla dignità di Arcivescovo. È stato anche Presidente della Corte di Cassazione dello Stato della Città del Vaticano e Presidente della "Commissione per gli Avvocati".

È stato creato e pubblicato Cardinale da Benedetto XVI nel Concistoro del 24 marzo 2006, del Titolo di San Pier Damiani ai Monti di San Paolo, diaconia elevata il 24 febbraio 2009 pro hac vice a Titolo presbiterale.

Il 27 giugno 2008 Benedetto XVI lo ha nominato Vicario Generale per la diocesi di Roma, Arciprete della Papale Arcibasilica Lateranense, Gran Cancelliere della Pontificia Università Lateranense.

È Membro della Congregazione delle Cause dei Santi, della Congregazione per i Vescovi, della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica, della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli, del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi, dell'Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica, del Consiglio di Cardinali per lo studio dei problemi organizzativi ed economici della Santa Sede.

L'8 marzo 2014 è stato nominato membro del Consiglio per l'economia.

Il 26 maggio 2017 papa Francesco ha accolto le sue dimissioni, per raggiunti limiti di età, ed ha nominato suo successore come vicario generale per la diocesi di Roma il vescovo Angelo De Donatis, contestualmente elevato alla dignità arcivescovile.[1]

È tuttora membro della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, della Congregazione per i Vescovi, della Congregazione per le Chiese Orientali, della Congregazione per le Cause dei Santi, del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi e dell'Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica.

Genealogia episcopale

Onorificenze

Onorificenze italiane

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana
«Vicario Generale di Sua santità per la Diocesi di Roma. Su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri»
— 4 ottobre 2008[2]
Balì Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone-Due Sicilie) - nastrino per uniforme ordinaria Balì Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone-Due Sicilie)
— Napoli, 24 marzo 2006[3]

Onorificenze straniere

Cappellano Gran Croce Conventuale ad Honorem del Sovrano Militare Ordine di Malta (SMOM) - nastrino per uniforme ordinaria Cappellano Gran Croce Conventuale ad Honorem del Sovrano Militare Ordine di Malta (SMOM)
— 1994
Balì Gran Croce di Onore e Devozione del Sovrano Militare Ordine di Malta (SMOM) - nastrino per uniforme ordinaria Balì Gran Croce di Onore e Devozione del Sovrano Militare Ordine di Malta (SMOM)
— Roma, 25 maggio 2006 [4]
Commendatore dell'Ordine della Stella di Romania (Romania) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della Stella di Romania (Romania)
— 2012[5]

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo titolare di Tortiboli Successore: BishopCoA PioM.svg
Sergio Adolfo Govi, O.F.M.Cap. 23 marzo 1989 - 13 novembre 1999 Joseph Vu Duy Thong I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Sergio Adolfo Govi, O.F.M.Cap. {{{data}}} Joseph Vu Duy Thong
Predecessore: Vescovo di Albano Successore: BishopCoA PioM.svg
Dante Bernini 13 novembre 1999 - 27 maggio 2004 Marcello Semeraro I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Dante Bernini {{{data}}} Marcello Semeraro
Predecessore: Prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica Successore: Emblem Holy See.svg
Mario Francesco Pompedda 27 maggio 2004 - 27 giugno 2008 Raymond Leo Burke I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Mario Francesco Pompedda {{{data}}} Raymond Leo Burke
Predecessore: Presidente della Corte di Cassazione dello Stato della Città del Vaticano Successore: Vatican City CoA.svg
Mario Francesco Pompedda 27 maggio 2004 - 27 giugno 2008 Raymond Leo Burke I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Mario Francesco Pompedda {{{data}}} Raymond Leo Burke
Predecessore: Cardinale diacono e presbitero di San Pier Damiani ai Monti di San Paolo Successore: CardinalCoA PioM.svg
Gustaaf Joos dal 24 marzo 2006
Titolo presbiterale pro hac vice dal 24 febbraio 2009
in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Gustaaf Joos {{{data}}} in carica
Predecessore: Presidente della Commissione per gli Avvocati Successore: Vatican City CoA.svg
Mario Francesco Pompedda 15 settembre 2007 - 7 ottobre 2008 Raymond Leo Burke I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Mario Francesco Pompedda {{{data}}} Raymond Leo Burke
Predecessore: Vicario generale di Sua Santità per la Diocesi di Roma Successore: Berretta cardinalizia.png
Camillo Ruini 27 giugno 2008 - 26 maggio 2017 Angelo De Donatis I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Camillo Ruini {{{data}}} Angelo De Donatis


Predecessore: Amministratore apostolico di Ostia Successore: BishopCoA PioM.svg
Camillo Ruini 27 giugno 2008 - 26 maggio 2017 Angelo De Donatis I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Camillo Ruini {{{data}}} Angelo De Donatis
Predecessore: Arciprete della Basilica di San Giovanni in Laterano Successore: Roma Basilica S Giovanni.jpg
Camillo Ruini 27 giugno 2008 - 26 maggio 2017 Angelo De Donatis I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Camillo Ruini {{{data}}} Angelo De Donatis
Predecessore: Gran cancelliere della Pontificia Università Lateranense Successore: Logo PUL.jpg
Camillo Ruini 27 giugno 2008 - 26 maggio 2017 Angelo De Donatis I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Camillo Ruini {{{data}}} Angelo De Donatis
Predecessore: Presidente dell'Opera romana pellegrinaggi Successore: Quadrato trasparente.png
Camillo Ruini 27 giugno 2008 - 26 maggio 2017 Angelo De Donatis I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Camillo Ruini {{{data}}} Angelo De Donatis


Predecessore: Presidente della Conferenza Episcopale Laziale Successore: Mitra heráldica.svg
Camillo Ruini 27 agosto 2008 - 29 giugno 2017 Angelo De Donatis I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Camillo Ruini {{{data}}} Angelo De Donatis
Predecessore: Legato pontificio per le basiliche di San Francesco e di Santa Maria degli Angeli in Assisi Successore: COA basilica.svg
Attilio Nicora dal 4 novembre 2017 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Attilio Nicora {{{data}}} in carica
Note
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.