Santa Margherita Bays

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Beata Margherita Bays)
Santa Margherita Bays, T.O.F.
Vergine
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
Santa

Beata-Margherita-Bays.JPG

{{{didascalia}}}
{{{motto}}}
Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte 63 anni
Nascita La Pierraz
8 settembre 1815
Morte Siviriez, Friburgo,
27 giugno 1879
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi

Iter verso la canonizzazione

Venerata da Chiesa cattolica
Venerabile il [[]]
Beatificazione 29 ottobre 1995, da Giovanni Paolo II
Canonizzazione 13 ottobre 2019, da Francesco
Ricorrenza 27 giugno
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrona di
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 27 giugno, n. 9:
« Nel territorio di Friburgo in Svizzera, beata Margherita Bays, vergine, che, esercitando in famiglia il mestiere di sarta, si adoperò con tutta se stessa per i molteplici bisogni del prossimo senza mai trascurare la preghiera. »
(Santo di venerazione particolare o locale)

Santa Margherita Bays (La Pierraz, 8 settembre 1815; † Siviriez, Friburgo,, 27 giugno 1879) è stata una sarta e vergine svizzera.

Vita

Nacque l'8 settembre 1815 a La Pierraz (parrocchia di Siviriez, Canton Friburgo, in Svizzera), da Giuseppe Bays de La Pierraz e Maria Giuseppina Morel de Vilaraboud, agricoltori cristiani, ed era la secondogenita di sette figli, fu battezzata il giorno seguente con il nome di Marguerite (Margherita).

Molto giovane fece l'apprendistato di sarta, mestiere che esercitò per tutta la vita. Passò tutta la sua esistenza in seno alla propria famiglia, dedicandosi al cucito e ai lavori di casa, creando un'atmosfera di buon umore e di pace fra i tre fratelli e le tre sorelle che le erano profondamente affezionati. Dovette tuttavia, dopo il matrimonio del fratello maggiore, subire l'ostilità e l'incom­prensione della cognata, che le rimproverava il tempo passato in preghiera. Le rimproverava inoltre di essere una perdigiorno, poiché restava tranquillamente seduta a cucire mentre lei svolgeva il duro lavoro nei campi. Per 15 anni Margherita sopportò queste invettive in silenzio e con una pazienza, che i contemporanei definirono eroica.

Margherita scartò l'idea di diventare una religiosa, ritenendo che la sua presenza in seno alla famiglia costituiva per lei un ambito di apo­stolato fondamentale. Scelse invece liberamente di rimanere nubile, proponendosi di mantenervi con la sua presenza un clima d'amore fraterno e di pace, così da provvedere all'educazione cristiana dei figli dei suoi fratelli, poco adatti a tale compito.

In parrocchia fu un modello di laica piena di zelo: il suo tempo libero lo dedicava ad un apostolato attivo fra i bambini a cui insegnava il catechismo in maniera adatta alla loro età, formandoli a una vita morale e religiosa convinta. Preparava con grande sollecitudine le giovani alla loro futura missione di spose e madri e visitava infaticabilmente gli ammalati e i morenti. I poveri, che lei chiamava i preferiti di Dio, trovavano in Margherita un'amica fedele piena di bontà. Introdusse nella parrocchia le opere missionarie e contribuì a diffon­dere la stampa cattolica per combattere le tendenze sovversive del Kulturkampf.

Esteriormente, Margherita aveva l'aria di una povera serva, ma interiormente era, invece, un'anima vivace e manifestava un fervore straordinario per la religione, nutriva un'ardente devozione per l'Eucaristia, assisteva ogni giorno alla Santa Messa che considerava come l'apice della giornata. La domenica era per lei un giorno di festa e di preghiera. Dopo aver partecipato agli uffici rimaneva in preghiera davanti al Santissimo Sacramento, faceva la Via Crucis per un'ora e recitava il rosario. Inoltre si recava frequentemente in pellegrinaggio ai suoi santuari, sola o con amici, percorrendo a piedi fino a 200 km.

Nel 1853 fu operata all'intestino per un cancro, che i medici non riuscivano ad arrestare. Margherita si rivolse alla Santa Vergine, supplicandola non di lenire le sue sofferenze, ma di scambiarle con altri dolori, che la facessero partecipare più direttamente alla passione di Gesù. Fu esaudita 1'8 dicembre 1854, nello stesso momento in cui Papa Pio IX proclamava a Roma il dogma dell'Immacolata Concezione. Da allora sopportò una « malattia misteriosa», che la immobilizzava in estasi ogni venerdì e tutta la settimana santa, mentre riviveva nello spirito e nel corpo le sofferenze di Gesù dal Getsemani al Calvario, ricevette sul suo corpo le cinque stimmate della crocifissione, che le procuravano un grande dolore, ma che dissimulava gelosamente agli occhi dei curiosi. Monsignor Marilly, vescovo della diocesi, richiese un accertamento medico per verificare queste estasi e queste stigmate e alla fine constatò ufficialmente la loro autenticità.

La guarigione improvvisa e radicale dal cancro, che precedette le estasi e le stimmate, segnò una svolta decisiva nella vita spirituale di Margherita Bays, che si concentrò su Cristo sofferente. Negli ultimi anni della sua vita, il dolore si fece sempre più intenso, ma sopportò tutto senza un lamento, in totale abban­dono alla volontà di nostro Signore. Fu in questo clima che compose l'ammi­rabile preghiera:

« O santa vittima, chiamami a te, è giusto. Non tenere conto della mia repulsione; che io completi nel mio corpo ciò che manca alle tue sofferenze. Abbraccio la croce, voglio morire con te. È nella piaga del tuo Sacro Cuore che desidero esalare l'ultimo sospiro. »

Morì, secondo il suo desiderio, nella festa del Sacro Cuore, il venerdì 27 giugno 1879, alle ore tre.

Beatificazione e canonizzazione

Fu beatificata da papa Giovanni Paolo II il 29 ottobre 1995, dopo il necessario riconoscimento di un miracolo riguardante Marcel Ménétrey, studente diciannovenne sopravvissuto nel 1940 a un incidente alpinistico e divenuto in seguito presbitero.

Il 15 gennaio 2019 papa Francesco ha autorizzato il decreto con cui viene riconosciuta miracolosa la vicenda di una bambina di due anni, Virginia, rimasta praticamente illesa dopo essere finita sotto le ruote di un trattore. Durante il concistoro ordinario pubblico del 1º luglio 2019 papa Francesco ha annunciato che Margherita Bays sarà canonizzata il 13 ottobre 2019.[1]

La memoria liturgica della Santa Margherita Bays è fissata al 27 giugno.

Note
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.