Giuseppe Betori

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Giuseppe Betori
Stemmacardbetori.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

Betori.jpg

Deo et Verbo Gratiae
Titolo cardinalizio
Cardinale presbitero di San Marcello
Età attuale 71 anni
Nascita Foligno
25 febbraio 1947
Morte
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 26 settembre 1970 dal Vescovo Siro Silvestri
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 5 aprile 2001 da Giovanni Paolo II
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Foligno, 6 maggio 2001 dal card. arcivescovo Camillo Ruini
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo 8 settembre 2008 da Benedetto XVI
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
18 febbraio 2012 da Benedetto XVI (vedi)
Cardinale elettore Fino al 25 febbraio 2027
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
Biografia su vatican.va
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Scheda nel sito della CEI
Scheda nel sito della diocesi o congregazione

Giuseppe Betori (Foligno, 25 febbraio 1947) è un arcivescovo e cardinale italiano. Già segretario generale della CEI, dall'8 settembre 2008 è arcivescovo di Firenze.

Biografia

La formazione e il ministero sacerdotale

Nato a Foligno il 25 febbraio 1947, ha frequentato le scuole medie e ginnasiali nel seminario vescovile della diocesi natale e gli studi liceali nel Pontificio Seminario Regionale Umbro "Pio XI" di Assisi. Inviato a Roma per la formazione teologica presso la Pontificia Università Gregoriana, come alunno del Pontificio Seminario Lombardo, ha conseguito la licenza in teologia nel 1970. È stato ordinato sacerdote dal vescovo Siro Silvestri, il 26 settembre dello stesso anno.

Successivamente ha frequentato il Pontificio Istituto Biblico, come alunno del Collegio Sant'Apollinare, specializzandosi in Sacra Scrittura e conseguendo il dottorato nel gennaio 1981con una tesi dal titolo "Perseguitati a causa del Nome. Struttura dei racconti di persecuzione in Atti 1,12-8,4". Successivi studi, pubblicati in saggi e articoli, sono stati dedicati in particolare all'esegesi dell'opera lucana, ai temi di ermeneutica biblica e al rapporto tra Bibbia e catechesi.

Ultimata la specializzazione al Pontificio Istituto Biblico, è stato incaricato di corsi di teologia fondamentale e poi di scienze bibliche nell'Istituto teologico di Assisi, e contemporaneamente nominato parroco di "San Michele Arcangelo in Cave", frazione periferica di Foligno. Nell'Istituto teologico di Assisi, dove ha insegnato dal 1973 al 2001, è stato ordinario di Sacra Scrittura e poi direttore dal 1982 al 1987. Dall'ottobre 1988 al settembre 1991 ha insegnato anche nell'Istituto superiore di scienze religiose di Assisi. Ha svolto attività di docenza anche in scuole di formazione teologica: da quella di Foligno, di cui è stato direttore dal 1980 al 1991, a quelle delle altre diocesi umbre.

Oltre agli impegni accademici legati al suo servizio di docente, Betori ha svolto importanti servizi per la sua diocesi di origine: è stato dal 1973 al 1979 assistente diocesano dell'Azione cattolica di Foligno e si è dedicato alla pastorale giovanile cittadina, in particolare dal dicembre 1982 come assistente ecclesiastico dell'Istituto San Carlo. Sempre a Foligno è stato membro del consiglio presbiterale, del collegio dei consultori e del consiglio pastorale diocesano, del quale è stato anche segretario. Dal febbraio 1984 fino al maggio 2001 è stato canonico del capitolo della cattedrale di San Feliciano. Ha svolto inoltre il compito di segretario generale del Sinodo diocesano di Foligno celebratosi dal gennaio 1986 al maggio 1991 e presieduto dal vescovo Giovanni Benedetti.

A livello regionale è stato dal 1977 al 1991 membro della segreteria del "Centro regionale umbro di pastorale", che ha retto come direttore dal 1981 al 1985.

Notevole è stato il suo contributo anche a livello nazionale: dal 1978 ha collaborato con l'Ufficio catechistico nazionale, soprattutto nelle équipes di stesura dei catechismi della Conferenza episcopale italiana e come membro della consulta nazionale dell'ufficio stesso. La collaborazione con la Conferenza Episcopale Italiana si è estesa poi alla segreteria generale, negli studi preparatori e nella redazione di diversi documenti. Dal 1986 al 1991 è stato membro del comitato per gli istituti di scienze religiose. Dal 1991 al 1996 è stato direttore dell'Ufficio catechistico nazionale, curando la pubblicazione dei testi definitivi dei catechismi dei fanciulli, dei giovani e degli adulti, con le relative note. Ha pure seguito la traduzione italiana del Catechismo della Chiesa Cattolica, la celebrazione del secondo convegno nazionale dei catechisti (1992), le problematiche relative all'insegnamento della religione cattolica, lo sviluppo dei settori di apostolato biblico, di catechesi dei disabili e del catecumenato, la pubblicazione di sussidi e note pastorali.

Dal 1980 è socio ordinario dell'"Accademia fulginia di lettere scienze e arti di Foligno" e, dal 1998, socio della "Società internazionale di studi francescani". Dal 1995 al 2008 è stato membro della commissione di vigilanza del Pontificio Seminario Lombardo in Roma.

Dal settembre 1996 all'aprile 2001 è stato sottosegretario della Conferenza Episcopale Italiana, seguendo in particolare il coordinamento degli uffici pastorali nazionali e lo sviluppo del Progetto culturale. È stato coordinatore della segreteria del terzo convegno ecclesiale nazionale celebratosi a Palermo nel 1995. Ha fatto parte del comitato preparatorio del ventitreesimo congresso eucaristico nazionale di Bologna (1997) come membro della commissione teologica. Dal dicembre 1997 si è dedicato alla preparazione della quindicesima Giornata mondiale della gioventù in occasione del grande Giubileo del 2000.

Il ministero episcopale

Il 5 aprile 2001 è stato nominato da papa Giovanni Paolo II segretario generale della CEI[1] e, allo stesso tempo, vescovo titolare di Falerone. È stato consacrato vescovo il 6 maggio 2001 nella cattedrale di San Feliciano a Foligno dal cardinale vicario Camillo Ruini, allora presidente della CEI, co-consacranti il vescovo (oggi cardinale) Ennio Antonelli, l'arcivescovo Antonio Buoncristiani, i vescovi della diocesi folignate Giovanni Benedetti ed Arduino Bertoldo e concelebranti altri vescovi dell'Umbria.

Ha rivestito gli incarichi di presidente della Commissione Presbiterale Italiana, presidente del Centro Universitario Cattolico e presidente del consiglio di amministrazione della "Fondazione di Religione Santi Francesco d'Assisi e Caterina da Siena".

Il 6 aprile 2006 papa Benedetto XVI lo ha riconfermato nell'incarico di segretario generale della CEI, per un ulteriore quinquennio[2].

L'8 settembre 2008, lo stesso papa lo ha nominato arcivescovo di Firenze.

Ha fatto il suo ingresso in arcidiocesi domenica 26 ottobre 2008, dopo aver ricevuto il pastorale dal cardinale Ennio Antonelli suo predecessore.

Il 29 giugno 2009 papa Benedetto XVI gli ha concesso il pallio, segno distintivo degli arcivescovi metropoliti.

È presidente della Conferenza episcopale toscana dal 10 febbraio 2009.

È membro della Congregazione per l'Educazione Cattolica e del Pontificio Consiglio della Cultura.

Stemma

Lo stemma araldico, dopo la nomina ad arcivescovo di Firenze, è così descritto: scudo bucranico, arma d'azzurro alla sbarra d'argento accompagnata da una stella a sei punte d'oro in capo, libro della Sacra Scrittura in punta, la sbarra è caricata con i gigli di Firenze bottonati in numero di tre in ossequio al concetto Trinitario, pallio inserito, come di consueto, alla base dello scudo, sotto di esso il motto Deo et Verbo Gratiae.

Opere

  • Perseguitati a causa del nome. Struttura dei racconti di persecuzione in Atti 1,12-8,4, Pontificio Istituto Biblico, Roma 1981
  • L'Antico Testamento negli Atti, in Rivista Biblica 32(1984)211-236
  • Affidàti alla parola. Ricerche sull'Opera di Luca, EDB, Bologna 2003
  • Gli Istituti missionari nella Chiesa italiana. Prospettive dopo il convegno missionario di Montesilvano, in Missione senza confini. Gli Istituti missionari in Italia tra ascolto e profezia, EMI, Bologna 2005
  • La parola nel tempo della missione. Bibbia, cultura, comunicazione, Edizioni San Paolo, Cinisello Balsamo 2007
  • Leggere la Bibbia nella Chiesa. Dalla Dei Verbum ad oggi, Edizioni San Paolo, Cinisello Balsamo 2008
  • La Chiesa parla per il bene del paese. Incontro con gli operatori della comunicazione sociale del Triveneto, Gregoriana Libreria Editrice, Padova 2008
  • L'annuncio della fede ai giovani. Atteggiamenti e temi, EDB, Bologna 2009
  • Un uomo veramente felice. San Francesco di fronte a sorella morte, Edizioni Porziuncola, Assisi 2009
  • Nati col sole. Meditazioni per i giovani, EDB, Bologna 2009
  • Annunciare la Parola. La lezione degli inizi, EDB, Bologna 2010
  • Nel silenzio la Parola. Lettera Pastorale, Mandragora, Firenze, 2011
  • Parole e segni per dire la fede nel tempo, Le Lettere, Firenze 2011

Onorificenze

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme
— Firenze, 12 settembre 2014[3]

Riconoscimenti

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana Successore: Mitra heráldica.svg
Ennio Antonelli 5 aprile 2001 - 20 ottobre 2008 Mariano Crociata I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ennio Antonelli {{{data}}} Mariano Crociata
Predecessore: Vescovo titolare di Falerone Successore: Stemma vescovo.png
Damião António Franklin 6 maggio 2001 - 8 settembre 2008 Luigi Bianco I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Damião António Franklin {{{data}}} Luigi Bianco
Predecessore: Arcivescovo di Firenze Successore: Stemma arcivescovo.png
Ennio Antonelli dall'8 settembre 2008 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ennio Antonelli {{{data}}} in carica
Predecessore: Presidente della Conferenza Episcopale Toscana Successore: Mitra heráldica.svg
Ennio Antonelli dal 10 febbraio 2009 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ennio Antonelli {{{data}}} in carica
Predecessore: Cardinale presbitero di San Marcello Successore: Stemma cardinale.png
Agustín García-Gasco Vicente dal 18 febbraio 2012 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Agustín García-Gasco Vicente {{{data}}} in carica
Note
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.