Prelatura territoriale di Loreto

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Prelatura territoriale di Loreto
Territorialis Praelatura ab Alma Domo Lauretana
Chiesa latina
Ancona loreto.jpg
arcivescovo Giovanni Tonucci
sede vacante
Suffraganea dell'arcidiocesi di Ancona-Osimo
Regione ecclesiastica Marche
   
Nazione bandiera Italia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore:
vicario:
provicario
generale:
ausiliari:
Arcivescovi emeriti: Loris Francesco Capovilla
Parrocchie 5
Sacerdoti 3 secolari e 44 regolari
226 battezzati per sacerdote
49 religiosi 208 religiose
11.000 abitanti in 17 km²
10.640 battezzati (96,7% del totale)
Eretta 11 ottobre 1935
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni:
Piazza della Madonna 1, 60025 Loreto [Ancona], Italia
tel. 071.97.71.76 fax. 071.97.01.02 @

Sito ufficiale
Scheda su gcatholic.org

Dati dall'annuario pontificio 2011 riferiti al 2010 Scheda
Chiesa cattolica in Italia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

La prelatura territoriale di Loreto (in latino: Territorialis Praelatura ab Alma Domo Lauretana) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Ancona-Osimo appartenente alla regione ecclesiastica Marche. Nel 2004 contava 11.150 battezzati su 11.694 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Giovanni Tonucci.

Storia

Fino al 1586 Loreto faceva parte del territorio di Recanati. In quel anno, papa Sisto V la elevò al grado de città e diocesi. Nel 1592, Loreto venne di nuovo incorporata a Recanati quando Papa Clemente VIII restituì a questa città la sede episcopale. Nel 15 settembre 1934 Papa Pio XI, con la bolla Lauretanae Basilicae soppresse la cattedra vescovile di Loreto, ponendo il Santuario sotto la diretta autorità della Santa Sede.

L'11 ottobre 1935 venne estesa la giurisdizione dell'Amministratore Pontificio al territorio della città di Loreto.

Infine, il 24 giugno 1965, Papa Paolo VI con la Costituzione apostolica Lauretanae Almae Domus soppresse l'Amministrazione Pontificia e creò la Delegazione Pontificia per il Santuario di Loreto e la Prelatura della Santa Casa, istituendo nello stesso tempo la cattedra vescovile nella basilica.

Vescovi

Territorio

La prelatura comprende la città di Loreto ed ha la cattedra arcivescovile nella Basilica della Santa Casa. Il suo territorio ricalca totalmente quello costituito dal comune di Loreto (7 km²) e confina con le diocesi di Ancona-Osimo e Macerata-Recanati. È suddiviso in 5 parrocchie e comprende il Santuario della Santa Casa.

Parrocchie

  • Santa Casa: nella Piazza della Madonna; anticamente parrocchia unica di Loreto, ma oggi è divenuta la più piccola; è affidata ai religiosi della Fraternità Francescana di Betania
  • Sacro Cuore di Gesù: eretta nel 1928, è affidata alla cura pastorale dei Frati Minori di San Benigno
  • San Flaviano: eretta nel 1928 nella frazione di Villa Musone; affidata alla cura pastorale dei sacerdoti del Sacro Cuore (Dehoniani)
  • Beata Maria Vergine Adolescente: eretta nel 1947; affidata alla cura pastorale dei Missionari Monfortani
  • Sacra Famiglia - San Camillo: eretta nel 1981 è affidata ai Figli della Sacra Famiglia

Comunità religiose

Comunità religiose femminili

  • Carmelitane Scalze
  • Monache Passioniste
  • Ordine di Nostra Signora della Carità (del Rifugio)
  • Ancelle dell'Incarnazione
  • Figlie della Carità di San Vincenzo de' Paoli
  • Figlie di Sant'Anna
  • Figlie di Santa Maria della Divina Provvidenza
  • Francescane dei Sacri Cuori
  • Francescane Missionarie di Assisi (dette del Giglio)
  • Orsoline di Gesù
  • Sacra Famiglia di Nazaret (Suore polacche)
  • Sacra Famiglia di Savigliano
  • Sede Istituto Superiore di Scienze religiose
  • Suore della Carità delle Ss. B. Capitanio e V.Gerosa (Suore di Maria Bambina)
  • Suore di Gesù Redentore

Comunità religiose maschili

Comunità religiose miste

  • Fraternità Francescana di Betania, comunità monastica di stretta clausura e penitenza, composta da padri sacerdoti e suore, nell'osservanza perfetta della castità spirituale, sulle orme di sant'Antonio di Padova e santa Chiara d'Assisi.

Istituti secolari

  • Mater Misericordiae (Ancelle)
  • Volontarie Francescane delle Vocazioni

Statistiche

La prelatura al termine dell'anno 2010 su una popolazione di 11.000 persone contava 10.640 battezzati, corrispondenti al 96,7% del totale.

anno popolazione presbiteri diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per
sacerdote
uomini donne
1966 10.428 10.428 100,0 72 3 69 144 122 269 4
1970 10.944 10.944 100,0 60 4 56 182 105 185 4
1980 10.850 10.850 100,0 54 5 49 200 75 223 4
1990 10.618 10.618 100,0 44 1 43 241 50 233 5
1999 11.200 11.276 99,3 42 2 40 266 47 240 5
2000 11.200 11.294 99,2 42 2 40 266 46 228 5
2001 11.200 11.372 98,5 42 2 40 266 47 226 5
2002 11.000 11.450 96,1 45 2 43 244 48 219 5
2003 11.100 11.537 96,2 50 2 48 222 53 215 5
2004 11.150 11.694 95,3 49 2 47 227 52 214 5
2010 10.640 11.000 96,7 47 3 44 226 49 208 5

Galleria fotografica

Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.