Diocesi di Avezzano

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Diocesi di Avezzano
Dioecesis Marsorum
Chiesa latina

[[File:{{{immagine}}}|290px]]
vescovo Pietro Santoro
sede vacante
Suffraganea dell'arcidiocesi dell'Aquila
Regione ecclesiastica Abruzzo-Molise
Nazione bandiera Italia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario Domenico Ramelli
provicario
generale
ausiliari

Vescovi emeriti:

Parrocchie 97 (7 vicariati )
Sacerdoti

103 di cui 78 secolari e 25 regolari
1.061 battezzati per sacerdote

26 religiosi 128 religiose 5 diaconi
119.210 abitanti in 1.700 km²
109.380 battezzati (91,8%% del totale)
Eretta IX secolo
Rito
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Corso della Liberta 54, 67051 Avezzano [L'Aquila], Italia
tel. +390863413827 fax. 0863.41.27.25 @

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2012 Scheda
Chiesa cattolica in Italia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

La diocesi di Avezzano o dei Marsi (in latino Dioecesis Marsorum) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi dell'Aquila e appartenente alla regione ecclesiastica Abruzzo-Molise. Nel 2012 contava 109.380 battazzati su 119.210 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Pietro Santoro.

Territorio

Il territorio della diocesi coincide con la regione storica della Marsica, nella zona sud-occidentale della provincia dell'Aquila. Comprende i comuni di Avezzano, Gioia dei Marsi, Carsoli, Trasacco, Tagliacozzo, Capistrello, San Benedetto dei Marsi, Cappadocia, Sante Marie, Celano, Collarmele, Pereto, Luco dei Marsi, Ortona dei Marsi, Aielli, Pescina, Villavallelonga, Magliano de' Marsi, Massa d'Albe, Ovindoli, Bisegna, Gioia dei Marsi, Lecce nei Marsi, Opi, Ortucchio, Collelongo, Scurcola Marsicana, Castellafiume, Rocca di Mezzo, Rocca di Botte, Oricola, Cerchio.

Sede vescovile è la città di Avezzano, dove si trova la cattedrale di San Bartolomeo. A Pescina sorge la concattedrale di Santa Maria delle Grazie.

È composta da 95 parrocchie raggruppate in 7 zone pastorali o foranie: Avezzano, Carsoli, Celano, Magliano de' Marsi, Pescina, Tagliacozzo e Trasacco.

Storia

Secondo la tradizione, il primo evangelizzatore e vescovo dei Marsi è stato san Marco il galileo, discepolo di san Pietro e poi vescovo di Atina; un altro dei vescovi dei primi secoli di cui è stata tramandata memoria è stato san Rufino, poi vescovo di Assisi, che fu attivo nell'evangelizzazione della regione insiema al figlio Cesidio.

La prima sede della diocesi fu Marruvium, l'attuale San Benedetto dei Marsi, antico capoluogo della Marsica: nel 1580 la cattedrale venne trasferita a Pescina, nella chiesa di Santa Maria delle Grazie, dove è rimasta fino al 1925 quando, in seguito alla ricostruzione della zona seguita al grande terremoto del 1915, la sede è stata nuovamente spostata ad Avezzano.

Cronotassi dei vescovi

L'attuale vescovo

Pietro Santoro è nato a Vasto (Chieti) il 4 febbraio 1946: dopo aver frequentato le scuole medie ed il liceo nel Seminario Minore dell'arcidiocesi di Chieti, ha compiuto gli studi teologici nel seminario per l'America Latina di Verona, con l'intento di diventare missionario fidei donum.

Ordinato sacerdote da papa Paolo VI il 17 giugno 1970, ha prestato servizio pastorale presso le parrocchie di San Giuseppe e di San Nicola, in San Salvo; dal 2006 è Vicario Episcopale per la forania di Vasto. È stato anche corrispondente per il quotidiano l'Avvenire, responsabile diocesano per l'ecumenismo, assistente diocesano dei giovani dell'Azione Cattolica e responsabile per la pastorale giovanile.

Eletto vescovo di Avezzano il 28 giugno 2007 da papa Benedetto XVI, ha ricevuto l'ordine episcopale il 6 settembre nella chiesa di Santa Maria Maggiore in Vasto da mons. Bruno Forte, arcivescovo di Chieti, assistito dai vescovi Edoardo Menichelli e Lucio Renna: il suo insediamento sulla cattedra dei Marsi è avvenuto il 15 settembre successivo.

Statistiche

Fonti
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.