Diocesi di Lucera-Troia

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Diocesi di Lucera-Troia
Dioecesis Lucerina-Troiana
Chiesa latina

The Duomo of Lucera.jpg
vescovo Giuseppe Giuliano
Sede Lucera

sede vacante
Lucera

Suffraganea dell'arcidiocesi di Foggia-Bovino
Regione ecclesiastica Puglia
Provincia ecclesiastica
Provincia ecclesiastica della diocesi
Nazione bandiera Italia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Vescovi emeriti:

Francesco Zerrillo
Parrocchie 33
Sacerdoti

84 di cui 60 secolari e 24 regolari
736 battezzati per sacerdote

31 religiosi 34 religiose 7 diaconi
65.618 abitanti in 1.336 km²
61.900 battezzati (94,3% del totale)
Eretta III secolo
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Piazza Duomo 13, 71636 Lucera [Foggia], Italia
tel. +390881520882 @

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2011 riferiti al 2010 Scheda
Chiesa cattolica in Italia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica
La Concattedrale di Troia

La diocesi di Lucera-Troia (in latino: Dioecesis Lucerina-Troiana) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Foggia-Bovino appartenente alla regione ecclesiastica Puglia. Nel 2010 contava 61.900 battezzati su 65.618 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Giuseppe Giuliano.

Territorio

La diocesi comprende le città di Lucera e Troia e diciassette piccoli comuni del Subappennino Dauno: Alberona, Biccari, Carlantino, Casalnuovo Monterotaro, Casalvecchio di Puglia, Castelluccio Valmaggiore, Castelnuovo della Daunia, Celenza Valfortore, Celle di San Vito, Faeto, Motta Montecorvino, Orsara di Puglia, Pietramontecorvino, Roseto Valfortore, San Marco la Catola, Volturara Appula, Volturino. Inoltre, è parte del territorio diocesano la località di Santa Cecilia, in agro di Foggia.

Sede vescovile è la città di Lucera, dove si trova la Cattedrale di Santa Maria Assunta. A Troia si trova la Concattedrale dell'Assunzione di Maria Vergine.

Il territorio è suddiviso in 33 parrocchie, cui si aggiunge la comunità di Santa Cecilia.

Parrocchie

Lucera: Maria SS. Assunta in cielo (Cattedrale), Cristo Re, S. Francesco Antonio Fasani, S. Giacomo maggiore apostolo, S. Giovanni Battista, S. Maria della Spiga, S. Maria delle Grazie, S. Matteo apostolo ed evangelista al Carmine, S. Pio X; Troia: Beata Maria Vergine Assunta in cielo (Concattedrale), Maria SS. Mediatrice, S. Andrea apostolo in S. Anna, S. Basilio Magno, S. Secondino vescovo, S. Vincenzo martire; Alberona: Natività di Maria Vergine; Biccari: Maria SS. Assunta; Carlantino: S. Donato vescovo e martire; Casalnuovo Monterotaro: SS. Pietro e Nicolò; Casalvecchio di Puglia: SS. Pietro e Paolo apostoli; Castelluccio Valmaggiore: S. Giovanni Battista; Castelnuovo della Daunia: S. Maria della Murgia; Celenza Valfortore: S. Croce; Celle di San Vito: S. Caterina vergine e martire; Faeto: SS. Salvatore; Foggia: Comunità di S. Cecilia (borgata S. Cecilia); Motta Montecorvino: S. Giovanni Battista; Orsara di Puglia: S. Nicola di Bari, Beata Vergine del Carmine (borgo Giardinetto); Pietramontecorvino: S. Maria Assunta; Roseto Valfortore: S. Maria Assunta; San Marco la Catola: S. Nicola di Mira; Volturara Appula: S. Maria Assunta; Volturino: S. Maria Assunta.

Storia

Lucera

La diocesi di Lucera è stata probabilmente eretta nel III secolo, originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Benevento.

Alla fine del XIII secolo la città e la diocesi presero il nome di Santa Maria della Vittoria, che mantennero fino al primo quarto del secolo successivo.

La diocesi di Lucera si ampliò a più riprese includendo alcune diocesi che furono soppresse: la diocesi di Fiorentino (circa 1410), la diocesi di Tortiboli (1425), la diocesi di Civitate (unita aeque principaliter durante il periodo dal 1439 al 1473) e la diocesi di Vulturara e Montecorvino (27 giugno 1818).

Nel XVI secolo i vescovi Carafa di Lucera e di Luigi di Sant'Agata de' Goti, dopo aver già fatto una permutazione delle diocesi, si accordarono perché alla morte di uno dei due, le sue sedi fossero unite aeque principaliter, ma l'unione non ebbe mai luogo.

Il 30 aprile 1979 la sede di Lucera entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Foggia (oggi arcidiocesi di Foggia-Bovino).

Il 30 settembre 1986 ad essa è stata unita la diocesi di Troia, dando così vita alla configurazione attuale.

Troia

La città di Troia fu fondata nel 1019, ereditando la sede vescovile dell'antica Aecae o Eca, eretta nel II secolo e distrutta secondo la tradizione nel 663.

Nel 1022 abbandonò il rito bizantino per adottare il rito romano.

Nel 1030 divenne una diocesi immediatamente soggetta alla Santa Sede.

All'inizio del XVIII secolo fu istituito il seminario diocesano.

Nel 1855 cedette una porzione del suo territorio comprendente la città di Foggia a vantaggio dell'erezione della diocesi di Foggia (oggi arcidiocesi di Foggia-Bovino).

Il 30 aprile 1979 entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Foggia.

Cronotassi dei vescovi

Vescovi di Lucera

Vescovi di Troia

Vescovi di Lucera-Troia

Statistiche

La diocesi al termine dell'anno 2010 su una popolazione di 65.618 persone contava 61.900 battezzati, corrispondenti al 94,3% del totale.

Fonti
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.