Beato Gabriele Ferretti

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Beato Gabriele Ferretti, O.F.M.
Presbitero
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
Beato
{{{note}}}

Crivelli Ferretti.jpg

Carlo Crivelli, Visione del beato Gabriele Ferretti (1489 - 1490), tempera su tavola; Londra, National Gallery
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte 71 anni
Nascita Ancona
1385
Morte Ancona
12 novembre 1456
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa 1403
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale XV secolo
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi

Iter verso la canonizzazione

Venerato da Chiesa cattolica
Venerabile il [[]]
Beatificazione 9 settembre 1753, da Benedetto XIV
Canonizzazione [[]]
Ricorrenza 9 novembre
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di Ancona
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 9 novembre, n. 8:
« Ad Ancona, beato Gabriele Ferretti, sacerdote dell'Ordine dei Frati Minori, che rifulse nell'assistenza ai bambini e ai malati, nell'obbedienza e nell'osservanza della regola. »
(Santo di venerazione particolare o locale)

Beato Gabriele Ferretti (Ancona, 1385; † Ancona, 12 novembre 1456) è stato un presbitero e francescano italiano.

Biografia

Nasce nella nobile famiglia anconetana dei Ferretti, dal conte Liverotto e dalla dama Alvisia. A 18 entra nell'Ordine dei Frati Minori francescani nel convento presso la chiesa di San Francesco ad Alto, lasciando le enormi ricchezze della sua famiglia d'origine ed inizia a studiare filosofia e teologia con ottimi risultati. Secondo la tradizione aveva spesso apparizioni della Madonna e con la sua benedizione curò molti ammalati.

Nel 1425 fu nominato guardiano del convento di Ancona e, nel 1434 vicario provinciale. Fondò i conventi di Santa Maria delle Grazie a San Severino Marche, San Nicolò ad Ascoli Piceno e della Santissima Annunziata ad Osimo.

Mentre san Giacomo della Marca predicava in Bosnia chiese l'ausilio del suo amico Gabriele, ma lo stesso consiglio municipale di Ancona, nella seduta del 22 febbraio 1438, chiedeva al papa Eugenio IV di far rimanere il frate nella città, riconoscente delle sue virtù e delle sue preghiere; il pontefice accolse la richiesta della città. Nel 1449 fra Gabriele lasciò l'incarico di vicario provinciale per ritornare in Ancona come superiore del convento di San Francesco ad Alto, fino al 1452.

La sua vita continuò comunque a rimanere all'interno del convento dove morì nel 1456; san Giacomo della Marca diresse l'elogio funebre davanti al Senato ed al popolo anconitano.

Culto

Le sue spoglie furono ospitate nell'adiacente chiesa di San Francesco ad Alto e nel 1489 fu costruito un sepolcro dalla sorella Paolina Ferretti, accanto all'altare della chiesa. Numerosi sono i miracoli che avvennero per intercessione del beato. Dopo la secolarizzazione della chiesa e la sua trasformazione in ospedale militare, il corpo venne traslato il 14 maggio 1862 nella cripta del Duomo di Ancona e successivamente, il 30 gennaio 1943, nella Chiesa di San Giovanni Battista.

Bibliografia
  • Stanislao Melchiorri, La leggenda del Beato Gabriele, Ancona 1844
  • Giulio Mencarelli, L'angelo di Ancona - Vita del beato Gabriele Ferretti, Ancona 2004
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.