Museo Francescano dei Frati Minori Cappuccini di Roma

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Museo Francescano dei Frati Minori Cappuccini di Roma
Roma MuFrancescano T.Bigot S.Francescopreghiera 1630-34.jpg
Trophime Bigot, San Francesco d'Assisi in preghiera (1630 - 1634), olio su tela
Categoria Musei di Ordine religioso
Stato bandiera Italia
Regione ecclesiastica Regione ecclesiastica Lazio
Regione bandiera Lazio
Provincia Roma
Comune Stemma Roma
Località o frazione {{{Località}}}
Diocesi Diocesi di Roma
Indirizzo Circonvallazione Occidentale, 6850
00163 Roma (RM)
Telefono +39 06 660521
Fax +39 06 66052532
Posta elettronica museo.cappuccini@ofmcap.org
Sito web [1]
Proprietà Ordine dei Frati Minori Cappuccini
Tipologia arte sacra, arte sacra contemporanea
Contenuti arredi sacri, ceramiche, dipinti, grafica e disegni, libri antichi a stampa, metalli, sculture, suppellettile liturgica
Servizi archivio storico, biblioteca, fototeca, visite guidate
Sistema museale di appartenenza
Sede Museo Istituto Storico dei Frati Cappuccini
Datazione sede
Sede Museo 2°
Datazione sede 2°
Fondatori padre Louis-Antoine de Porrentruy
Data di fondazione 1889
Note
{{{Note}}}
Coordinate geografiche
<span class="geo-dms" title="Mappe, foto aeree ed altre informazioni per Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto.">Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. / {{{latitudine_d}}}, {{{longitudine_d}}} {{{{{sigla paese}}}}}

Il Museo Francescano dei Frati Minori Cappuccini di Roma, allestito nell'Istituto Storico dei Frati Cappuccini, venne inaugurato nell' ottobre del 1889, per volere di padre Louis-Antoine de Porrentruy, per conservare, valorizzare e promuovere la conoscenza del patrimonio storico-artistico ed illustrare al storia e la spiritualità dell'Ordine dei Frati Minori Cappuccini.

Storia

Il nucleo principale del Museo si è costituito grazie a padre Louis-Antoine de Porrentruy che raccolse materiale iconografico per l'illustrazione del volume su san Francesco d'Assisi, che uscirà a Parigi nel 1884, col titolo Saint François d’Assise. Grazie al materiale raccolto per il volume, solo in parte utilizzato, e continuamente aumentato, Louis-Antoine de Porrentruy organizzò nel 1885, nel convento di Marsiglia (Francia), un Museo Francescano, che fu inaugurato nell'ottobre del 1889 dal ministro generale Bernardo d'Andermatt.

Nell'anno successivo si rese indispensabile ampliare il museo, tanto era il materiale che vi affluiva. Nel frattempo, la salvaguardia e tutela del patrimonio stotico-artistico del Museo il fondatore aveva intanto ottenuto nel 1895 dalla Santa Sede il Breve Apostolico Minime nos latet, firmato dallo stesso papa Leone XIII, nel quale veniva vietavo sotto pena di scomunica di "togliere, alienare, commutare, vendere o anche semplicemente portare altrove alcunché dal predetto Museo Francescano di Marsiglia".

Tra il 1903 ed il 1904 si rese necessario lo sgombro clandestino delle opere più significative per la storia francescana. Infatti, nel 1905, in ossequio alla legge massonica del luglio 1901, furono venduti all'asta pubblica tutti gli oggetti presenti nel Museo Francescano.

Nel 1912, il Museo venne riaperto a Roma, con le opere salvate da padre Louis-Antoine de Porrentruy, presso la Curia generale di via Boncompagni, per essere poi trasferito nel 1927 nell’Istituto Storico ad Assisi, e aperto solennemente il 29 novembre 1929. Da questo momento il Museo seguirà le vicende dell'Istituto Storico.

Percorso espositivo ed opere

L'itinerario museale, articolato su due livelli, si sviluppa in quattro sezioni espositive lungo il quale sono presentate opere e suppellettile liturgica, databili dal XIII al XX secolo.

Sezione I - Atrio e vestibolo

Nella sezione sono conservati pregevoli dipinti e sculture del Novecento, fra i quali troviamo:

Sezione II - Gabinetto dei Disegni e delle Stampe

La sezione raccoglie 2.207 disegni ed una collezione di circa 40.000 stampe (incisioni, acquaforte e silografie).

La raccolta riguarda disegni e stampe, in diversi formati, databili dal XVI al XXI secolo, tutti di soggetto francescano: san Francesco, santa Chiara d'Assisi, santi, beati, cardinali, vescovi, conventi, scene di vita fratesca, personaggi illustri direttamente o indirettamente legati alla storia francescana, ecc.

Sezione III - Galleria inferiore

V. Battistelli e Francesco Cilleni Nepis, Basilica di Santa Maria degli Angeli in Assisi crollata dopo un terremoto (1832), litografia su carta

Pittura e scultura

La sezione conserva pregevoli dipinti e sculture, tra cui spiccano:

Suppellettile liturgica e paramenti sacri

Nella sezione sono esposti preziosi oggetti liturgici e paramenti sacri. Di rilievo:

Sezione IV - Galleria superiore

La sezione presenta opere di particolare interesse storico-artistico:

Note
Bibliografia
  • P. Gerlach et al. (a cura di), Il Museo Francescano. Catalogo, col. "Iconographia franciscana", Editore Istituto Storico dei Frati Cappuccini, Roma 1973
  • Erminia Giacomini Miari, Paola Mariani, Musei religiosi in Italia, Editore Touring, Milano 2005, pp. 96 - 97 ISBN 9788836536535
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.