Beata Maria del Transito di Gesù Sacramentato

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Beata Maria del Transito di Gesù Sacramento)
Beata Maria del Transito di Gesù Sacramentato, H.T.M.F.
Religiosa
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo María del Tránsito Eugenia de los Dolores Cabanillas
Beata

90613.JPG

{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte 64 anni
Nascita Carlos Paz
15 agosto 1821
Morte Córdoba
25 agosto 1885
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa San Vincenzo di Cordova, 2 febbraio 1879
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi

Iter verso la canonizzazione

Venerata da Chiesa cattolica
Venerabile il 28 giugno 1999, da Giovanni Paolo II
Beatificazione 14 aprile 2002, da Giovanni Paolo II
Canonizzazione [[]]
Ricorrenza 25 agosto
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrona di
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 25 agosto, n. 13:
« A Córdova in Argentina, beata Maria del Transito di Gesù Sacramento, vergine, che si adoperò molto per la formazione cristiana dell’infanzia povera e abbandonata e istituì in Argentina le Suore Missionarie del Terz’Ordine di San Francesco. »

Beata Maria del Transito di Gesù Sacramentato, al secolo María del Tránsito Eugenia de los Dolores Cabanillas (Carlos Paz, 15 agosto 1821; † Córdoba, 25 agosto 1885) è stata una religiosa e fondatrice argentina delle Suore Missionarie del Terz'Ordine di San Francesco e beatificata da Giovanni Paolo II il 14 aprile 2002.

Biografia

Maria del Transito Cabanillas nacque a Santa Leocadia, attuale Carlos Paz, in provincia di Cordova in Argentina, il 15 agosto 1821, terzogenita di Filippo Cabanillas e Francesca Antonia Luján Sánchez; la coppia ebbe undici figli, dei quali tre morirono prematuramente e quattro divennero religiosi.

Dopo la prima educazione familiare, Transito fu inviata a Cordova, città di nobili tradizioni culturali, con la celebre università del XVII secolo fondata dal Vescovo francescano Fernando Trejo y Sanabria; qui completò la sua formazione, secondo i criteri del tempo, nel collegio di Santa Teresa. Dal 1840, mentre attendeva agli studi, si curò anche del fratello minore che nel frattempo si preparava al sacerdozio nel seminario di Nostra Signora di Loreto, sempre in Cordova.

Alla morte del padre nel 1850, tutta la famiglia si trasferì definitivamente a Cordova, in una casetta situata nei pressi della chiesa di San Rocco: vissero assieme a Transito la madre, il fratello, ordinato poi sacerdote nel 1853, le sorelle e cinque cugine orfane. Transito si distinse per la sua pietà, specialmente verso l'Eucaristia; svolse un'intensa attività come catechista sempre attenta verso i poveri e agli ammalati in compagnia della cugina Rosaria.

Quando nel 1858 morì la madre, Transito entrò nell'Ordine Francescano Secolare. Nel 1859, in occasione della sua professione, fece anche voto di verginità perpetua e incominciò a pensare alla fondazione di un Istituto per la istruzione cristiana dell'infanzia povera e abbandonata.

Nel 1871 conobbe Isidora Ponce de León, che intendeva fondare un monastero di carmelitane a Buenos Aires: un anno dopo la seguì in quella città e il 19 marzo 1873, giorno dell'inaugurazione del monastero, vi fece il suo ingresso per essere carmelitana. Tuttavia l'impegno ascetico cui si assoggettò, si rivelò superiore alle sue forze fisiche, tanto che cadde ammalata e nel 1874 dovette abbandonare la clausura. Nel settembre dello stesso anno, credendosi sufficientemente ristabilita in salute, entrò fra le Visitandine di Montevideo, ma anche qui, dopo pochi mesi si ammalò di nuovo.

Intanto riaffiorò in lei l'idea di una propria fondazione educativo-assistenziale per l'infanzia: alcuni Padri Francescani la incoraggiarono e Don Agostino Garzón le offrì una casa, la propria collaborazione e la mise in contatto con il Padre Quirico Porreca, un francescano, di Rio Cuarto.

Ottenuta l'approvazione ecclesiastica del progetto di fondazione l'8 dicembre 1878, a San Vincenzo di Cordova, si diede ufficialmente il via alla Congregazione delle Suore Missionarie Francescane dell'Argentina. Direttore del nascente istituto, su richiesta della fondatrice, fu nominato Padre Quirico Porreca. Il 2 febbraio 1879 la Cabanillas e le prime sue due compagne emisero la professione religiosa e il 27 dello stesso mese chiesero l'aggregazione all'Ordine dei Frati Minori, con lettera diretta al Ministro Generale Padre Bernardino da Portogruaro, che il 28 gennaio 1880 rispose loro affermativamente.

La nuova Congregazione ebbe subito una larga diffusione, furono aperti i Collegi di Santa Margherita da Cortona in San Vincenzo, quello del Carmine a Rio Cuarto e dell'Immacolata Concezione a Villa Nova.

Maria del Transito di Gesù Sacramentato morì il 25 agosto 1885.

Nel 1973 si concluse a Cordoba la fase diocesana del processo di beatificazione. Fu beatificata da Giovanni Paolo II il 14 aprile 2002 in Piazza San Pietro[1].

Note
  1. Così si espresse Giovanni Paolo II durante l'omelia per la Messa di beatificazione:
    « La chiamata che ardeva nel suo cuore portò Maria del Transito a cercare l'intimità con Cristo nella vita contemplativa. Non si sentì spenta quando la malattia la costrinse ad abbandonare i monasteri nei quali stava, ma proseguì con fiducia e abbandono alla volontà di Dio, che essa continuò a cercare incessantemente. L'ideale francescano si manifestò quindi come il vero cammino che Dio voleva per lei e, con l'aiuto di guide sapienti, intraprese un cammino di povertà, umiltà, pazienza e carità, dando vita a una nuova Famiglia religiosa. »
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.