Umberto Betti

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Jump to navigation Jump to search
Umberto Betti, O.F.M.
Brasão Card. Betti.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

BETTI UMBERTO (+2009).jpg

{{{didascalia}}}
Dilexi Ecclesiam
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 87 anni
Nascita Pieve Santo Stefano
7 marzo 1922
Morte Fiesole
1º aprile 2009
Sepoltura
Appartenenza Ordine francescano dei frati minori
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa 31 dicembre 1943
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 5 aprile 1946
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
24 novembre 2007 da Benedetto XVI (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Errore Lua in package.lua alla linea 80: module 'strict' not found.
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Biografia su vatican.va
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Umberto Betti (Pieve Santo Stefano, 7 marzo 1922; † Fiesole, 1º aprile 2009) è stato un cardinale italiano creato da Papa Benedetto XVI. Appartenente all'ordine francescano dei frati minori, è stato Rettore della Pontificia Università Lateranense.

Biografia

La formazione e il ministero sacerdotale

marzo 1922, Pieve San Stefano, diocesi di Arezzo, Italia. Figlio di Giuseppe Betti, operaio, ed Ermelinda Valenti.

Formazione e ministero sacerdotale

Entrato nell'Ordine dei Frati Minori (Francescani), iniziò il noviziato nella provincia di San Francesco Stigmatizzato, Toscana, il 23 luglio 1937; emise la prima professione il 2 agosto 1938 e la professione solenne il 31 dicembre 1943; è stato ordinato sacerdote il 6 aprile del 1946.

Conseguì il dottorato in teologia dogmatica presso il Pontificio Ateneo "Antonianum" (oggi Università) nel 1951; fece due anni di studi specialistici presso l'Università Cattolica di Lovanio, Belgio, 1952-1954. Ha conseguito il dottorato in teologia presso il Pontificio Ateneo Antoniano) ed è stato docente di teologia dogmatica ed educatore negli studi teologici di Siena e Fiesole, 1949-1963.

Professore di teologia al Pontificio Ateneo "Antonianum", luglio 1964-1991; Preside della Facoltà di Teologia, 1966-1969; rettore, 1975-1978; professore emerito dal 1991. Professore di questioni ecclesiastiche all Pontificia Università Lateranense nel 1961; Consultore della Commissione Teologica Preparatoria del Concilio Vaticano II, 1961; perito della stessa durante il consiglio, 1963; consigliere teologico dell'arcivescovo di Firenze Ermenegildo Florit durante il concilio; è stato uno dei collaboratori attivi delle Costituzioni dogmatiche Lumen gentium e Dei verbum.

Nel 1964 divenne qualificatore dell'allora Suprema Sacra Congregazione del Sant'Offizio, nel 1968 consultore della Congregazione per la Dottrina della Fede e nel 1984 consultore della Segreteria di Stato. Fu nominato consultore della Congregazione per i Vescovi nel 1988.

Per quattro anni, dal 1991 al 1995, è stato Rettore della Pontificia Università Lateranense. Nel 1995 Papa Giovanni Paolo II gli ha conferito la Croce ''pro Ecclesia et Pontifice''.

Ordinario accademico della Pontificia Accademia Teologica Romana; membro della Commissione "Fede e Costituzione" del Consiglio Ecumenico delle Chiese; ora accademico emerito della Pontificia Accademia Romana di Teologia. Insignito del Fiorino d'oro , nel Salone de'Dugento , Firenze, come teologo personale del cardinale Ermenegildo Florit, arcivescovo di Firenze.

Ha scritto diversi libri importanti tra cui "Summa de sacramentis Totus homo" (1955); "La Costituzione dommatica Pastor aeternus" del Concilio Vaticano II (1961); "La dottrina sull'Episcopato del Concilio Vaticano II" (1984); e "La dottrina del Concilio Vaticano II sulla trasmissione della Rivelazione".

Il cardinalato

Papa Benedetto XVI lo ha innalzato alla dignità cardinalizia nel concistoro del 24 novembre 2007, assegnandogli la diaconia dei Santi Vito, Modesto e Crescenzia; ricevette la berretta rossa e la diaconia nello stesso concistoro. Il suo motto cardinalizio era Dilexi Ecclesiam. Chiese di essere dispensato dall'obbligo dell'ordinazione episcopale e la dispensa gli fu concessa da papa Benedetto XVI. Aveva più di ottant'anni al momento della promozione cardinalizia e quindi poteva partecipare a un conclave.

Morte

In gravi condizioni di salute già al tempo della sua creazione a cardinale, si spense serenamente all'età di ottantasette anni, nel Convento di San Francesco a Fiesole il 1º aprile 2009. Dopo aver appreso la notizia della morte del cardinale, Papa Benedetto XVI ha pregato per l'eterno riposo della sua anima e ha inviato un telegramma di condoglianze al ministro generale dell'Ordine dei Frati Minori, padre José Rodríguez Carballo.

La messa funebre, presieduta dal cardinale Giovanni Battista Re, prefetto della Congregazione per i Vescovi, è stata celebrata il 3 aprile, alle 16, nella cattedrale di Fiesole. La sepoltura è seguita nel cimitero dell'ordine francescano nel Santuario della Verna, sabato 4 aprile, dopo la celebrazione di un'altra messa da requiem, alle 11, presieduta dal cardinale Cláudio Hummes, O.F.M., prefetto della Congregazione per il Clero.

Pubblicazioni

È autore di numerose pubblicazioni:

  • Summa de sacramentis Totus homo (1955);
  • La costituzione dogmatica "Pastor aeternus" del Concilio Vaticano II (1961);
  • La dottrina sull'episcopato del Concilio Vaticano II (1984);
  • La dottrina del Concilio Vaticano II sulla trasmissione della rivelazione.

Successione degli incarichi

Predecessore: Rettore della Pontificia Università Lateranense Successore: Ombrellino-keys.svg
Pietro Rossano 1991 - 1995 Angelo Scola I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Pietro Rossano {{{data}}} Angelo Scola
Predecessore: Cardinale diacono dei Santi Vito, Modesto e Crescenzia Successore: Kardinalcoa.png
José María Bueno y Monreal
Vacante dal 1987 al 2007
24 novembre 2007 - 1º aprile 2009 Giuseppe Bertello I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
José María Bueno y Monreal
Vacante dal 1987 al 2007
{{{data}}} Giuseppe Bertello
Voci correlate
Collegamenti esterni