Concistori di Benedetto XVI

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Concistoro del 24 novembre 2007)

Questa pagina contiene la lista dei concistori convocati da papa Benedetto XVI con gli elenchi dei cardinali creati.

In tutto ci sono state novanta creazioni in cinque concistori.

Concistoro del 24 marzo 2006

Il 24 marzo 2006, durante il suo primo concistoro, papa Benedetto XVI creò 15 nuovi cardinali (12 elettori, ossia porporati con meno di 80 anni che hanno il diritto di entrare in Conclave, e tre ultraottantenni). Con la creazione dei nuovi 12 cardinali elettori il numero dei cardinali elettori è arrivato a 120, limite massimo fissato da papa Paolo VI nel 1973, senza pertanto alcuna deroga come invece più d'una volta era accaduto con Giovanni Paolo II. I dodici nuovi porporati furono:

  1. (1) bandiera Stati Uniti · William Joseph Levada, prefetto della Congregazione per la dottrina della fede e arcivescovo emerito di San Francisco;
  2. (2) bandiera Slovenia · Franc Rodé, prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata;
  3. (3) bandiera Italia · Agostino Vallini, prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica;
  4. (4) bandiera Venezuela · Jorge Liberato Urosa Savino, arcivescovo di Caracas;
  5. (5) bandiera Filippine · Gaudencio Borbon Rosales, arcivescovo di Manila;
  6. (6) bandiera Francia · Jean-Pierre Ricard, arcivescovo di Bordeaux;
  7. (7) bandiera Spagna · Antonio Cañizares Llovera, arcivescovo di Toledo;
  8. (8) bandiera Corea del Sud · Nicholas Cheong Jin-Suk, arcivescovo di Seul;
  9. (9) bandiera Stati Uniti · Sean Patrick O'Malley, arcivescovo di Boston;
  10. (10) bandiera Polonia · Stanisław Dziwisz, arcivescovo di Cracovia (già segretario di papa Giovanni Paolo II);
  11. (11) bandiera Italia · Carlo Caffarra, arcivescovo di Bologna;
  12. (12) bandiera Hong Kong · Joseph Zen Ze-Kiun, vescovo di Hong Kong.

Oltre ai dodici cardinali elettori ha creato altri tre cardinali ultraottantenni in considerazione del servizio da essi reso alla Chiesa con esemplare fedeltà ed amorevole dedizione. Essi sono:

  1. (13) bandiera Italia · Andrea Cordero Lanza di Montezemolo, arciprete della basilica di San Paolo fuori le mura in Roma;
  2. (14) bandiera Ghana · Peter Poreku Dery, arcivescovo emerito di Tamale
  3. (15) bandiera Francia · Albert Vanhoye, S.I. (già benemerito rettore del Pontificio Istituto Biblico e segretario della Pontificia Commissione Biblica).

All'inizio del concistoro è il neo cardinale William Joseph Levada, primo in ordine di precedenza tra i nuovi cardinali, a promettere la propria fedeltà e quella degli altri 14 neo cardinali a Benedetto XVI.

Imponendo la berretta ai nuovi porporati il Papa ricordò loro che questo segno della dignità cardinalizia significa che dovranno «essere pronti a comportarsi con fortezza, fino all'effusione del sangue, per l'incremento della fede cristiana, per la pace e la tranquillità del popolo di Dio e per la libertà e la diffusione della Santa Romana Chiesa».

Come da tradizione ad ogni cardinale viene assegnata la titolarità di una chiesa di Roma come simbolo dell'unione dei cardinali con il Papa.

La novità di questo concistoro è certamente il ridotto numero di nuovi cardinali scelti tra i capi dicastero della Curia Romana. Nell'elenco, infatti, compaiono soltanto tre di loro: Levada, Rodé, e Vallini; ha inoltre destato una qualche sorpresa il fatto che tra i nuovi porporati non vi fosse il nuovo arcivescovo di Parigi, mons. André Vingt-Trois (Parigi, infatti, è considerata tradizionalmente sede cardinalizia).

È da segnalare la creazione di tre nuovi cardinali asiatici, tra cui il vescovo di Hong Kong, che a causa della sua battaglia per la libertà di culto è mal tollerato dal governo di Pechino.

Concistoro del 24 novembre 2007

Il 24 novembre 2007, nel concistoro ordinario, Benedetto XVI ha ristabilito il numero pieno di 120 cardinali elettori con la creazione dei seguenti cardinali:

  1. (16) bandiera Argentina · Leonardo Sandri, prefetto dellaCongregazione per le Chiese Orientali;
  2. (17) bandiera Stati Uniti · John Patrick Foley, gran maestro dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme;
  3. (18) bandiera Italia · Giovanni Lajolo, presidente della Pontificia Commissione e del Governatorato delloStato della Città del Vaticano;
  4. (19) bandiera Germania · Paul Josef Cordes, presidente del Pontificio Consiglio "Cor Unum";
  5. (20) bandiera Italia · Angelo Comastri, arciprete della Basilica vaticana, vicario generale per lo Stato della Città del Vaticano e presidente dellaFabbrica di San Pietro;
  6. (21) bandiera Polonia · Stanisław Ryłko, presidente del Pontificio Consiglio per i Laici;
  7. (22) bandiera Italia · Raffaele Farina, archivista e bibliotecario di Santa Romana Chiesa;
  8. (23) bandiera Spagna · Agustín García-Gasco Vicente, arcivescovo di Valencia (Spagna);
  9. (24) bandiera Irlanda · Seán Baptist Brady, arcivescovo di Armagh (Irlanda);
  10. (25) bandiera Spagna · Lluís Martínez Sistach, arcivescovo di Barcellona (Spagna);
  11. (26) bandiera Francia · André Vingt-Trois, arcivescovo di Parigi (Francia);
  12. (27) bandiera Italia · Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova (Italia) e Presidente dellaConferenza Episcopale Italiana;
  13. (28) bandiera Senegal · Théodore-Adrien Sarr, arcivescovo di Dakar (Senegal);
  14. (29) bandiera India · Oswald Gracias, arcivescovo di Bombay (India);
  15. (30) bandiera Messico · Francisco Robles Ortega, arcivescovo di Monterrey (Messico);
  16. (31) bandiera Stati Uniti · Daniel N. DiNardo, arcivescovo di Galveston-Houston (Stati Uniti d’America);
  17. (32) bandiera Brasile · Odilo Pedro Scherer, arcivescovo di San Paolo (Brasile);
  18. (33) bandiera Kenya · John Njue, arcivescovo di Nairobi (Kenya).

Oltre a questi diciotto, il Pontefice ha innalzato alla dignità cardinalizia "tre venerati presuli e due benemeriti ecclesiastici, particolarmente meritevoli per il loro impegno al servizio della Chiesa" che non entreranno a far parte dei cardinali elettori:

  1. (34) bandiera Iraq · Emmanuel III Delly, patriarca di Patriarcato di Babilonia dei Caldei (Iraq);
  2. (35) bandiera Italia · Giovanni Coppa,nunzio apostolico emerito in Repubblica Ceca;
  3. (36) bandiera Argentina · Estanislao Esteban Karlic, arcivescovo emerito di Paraná (Argentina);
  4. (37) bandiera Spagna · Urbano Navarrete, già rettore della Pontificia Università Gregoriana;
  5. (38) bandiera Italia · Umberto Betti, già rettore della Pontificia Università Lateranense.

Inoltre Benedetto XVI ha reso noto che avrebbe voluto concedere assieme a questi ultimi, la porpora cardinalizia anche a Ignacy Ludwik Jeż, vescovo emerito di Koszalin-Kołobrzeg, (Polonia), deceduto però il 16 ottobre 2007, giorno precedente all'annuncio [1].

Al termine dell'annuncio dei nuovi porporati, Benedetto XVI ha lasciato intendere il desiderio di procedere in futuro a nuove nomine cardinalizie, dichiarando: "Altre persone vi sarebbero, a me molto care, che per la loro dedizione al servizio della Chiesa ben meriterebbero di essere elevate alla dignità cardinalizia. Spero di avere in futuro l'opportunità di testimoniare, anche in questo modo, ad esse ed ai Paesi a cui appartengono la mia stima ed il mio affetto"[2].

Concistoro del 20 novembre 2010

Il 20 ottobre 2010 fu pubblicata la notizia della convocazione del terzo concistoro, per il seguente 20 novembre. Benedetto XVI creò 24 nuovi cardinali:

  1. (39) bandiera Italia · Angelo Amato, S.D.B., Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi
  2. (40) bandiera Egitto · Antonios Naguib, Patriarca di Alessandria dei Copti (Egitto)
  3. (41) bandiera Guinea · Robert Sarah, Presidente del Pontificio Consiglio "Cor Unum"
  4. (42) bandiera Italia · Francesco Monterisi, Arciprete della Basilica di San Paolo fuori le Mura
  5. (43) bandiera Italia · Fortunato Baldelli, Penitenziere Maggiore
  6. (44) bandiera Stati Uniti · Raymond Leo Burke, Prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica
  7. (45) bandiera Svizzera · Kurt Koch, Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani
  8. (46) bandiera Italia · Paolo Sardi, Vice Camerlengo di Santa Romana Chiesa
  9. (47) bandiera Italia · Mauro Piacenza, Prefetto della Congregazione per il Clero;
  10. (48) bandiera Italia · Velasio De Paolis, C.S., Presidente della Prefettura degli Affari Economici della Santa Sede
  11. (49) bandiera Italia · Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura
  12. (50) bandiera Zambia · Medardo Joseph Mazombwe, Arcivescovo emerito di Lusaka (Zambia)
  13. (51) bandiera Ecuador · Raúl Eduardo Vela Chiriboga, Arcivescovo emerito di Quito (Ecuador)
  14. (52) bandiera Rep. Dem. del Congo · Laurent Monsengwo Pasinya, Arcivescovo di Kinshasa (Repubblica Democratica del Congo)
  15. (53) bandiera Italia · Paolo Romeo, Arcivescovo di Palermo (Italia)
  16. (54) bandiera Stati Uniti · Donald William Wuerl, Arcivescovo di Washington (Stati Uniti d'America)
  17. (55) bandiera Brasile · Raymundo Damasceno Assis, Arcivescovo di Aparecida (Brasile)
  18. (56) bandiera Polonia · Kazimierz Nycz, Arcivescovo di Warszawa (Polonia)
  19. (57) bandiera Sri Lanka · Albert Malcolm Ranjith Patabendige Don, Arcivescovo di Colombo (Sri Lanka)
  20. (58) bandiera Germania · Reinhard Marx, Arcivescovo di Monaco e Frisinga (Germania)
  21. (59) bandiera Spagna · José Manuel Estepa Llaurens, Arcivescovo Ordinario Militare emerito (Spagna)
  22. (60) bandiera Italia · Elio Sgreccia, già Presidente della Pontificia Accademia per la Vita (Italia)
  23. (61) bandiera Germania · Walter Brandmüller, già Presidente del Pontificio Comitato di Scienze Storiche (Germania)
  24. (62) bandiera Italia · Domenico Bartolucci, già Maestro Direttore della Cappella Musicale Pontificia (Italia)

L'annuncio di S.S. Papa Benedetto XVI precisa che gli ultimi quattro (Estepa, Sgreccia, Brandmüller, Bartolucci) "si sono distinti per la loro generosità e dedizione nel servizio alla Chiesa"[3].

Concistoro del 18 febbraio 2012

Durante l'Angelus del 6 gennaio 2012 il Benedetto XVI ha annunciato un quarto concistoro per il 18 febbraio, con la creazione di ventidue nuovi cardinali:

  1. (63) bandiera Italia · Fernando Filoni, prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli
  2. (64) bandiera Portogallo · Manuel Monteiro de Castro, penitenziere maggiore
  3. (65) bandiera Spagna · Santos Abril y Castelló, arciprete della Basilica Papale di Santa Maria Maggiore
  4. (66) bandiera Italia · Antonio Maria Vegliò, presidente del Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti
  5. (67) bandiera Italia · Giuseppe Bertello, presidente della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano e presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano
  6. (68) bandiera Italia · Francesco Coccopalmerio, presidente del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi
  7. (69) bandiera Brasile · João Bráz de Aviz, prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica
  8. (70) bandiera Stati Uniti · Edwin Frederik O'Brien, pro-gran maestro dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme
  9. (71) bandiera Italia · Domenico Calcagno, presidente dell'Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica
  10. (72) bandiera Italia · Giuseppe Versaldi, presidente della Prefettura degli Affari Economici della Santa Sede
  11. (73) bandiera India · George Alencherry, arcivescovo maggiore di Ernakulam-Angamaly dei Siro-Malabaresi (India)
  12. (74) bandiera Canada · Thomas Christopher Collins, arcivescovo di Toronto (Canada)
  13. (75) bandiera Repubblica Ceca · Dominik Duka, arcivescovo di Praga (Repubblica Ceca)
  14. (76) bandiera Paesi Bassi · Willem Jacobus Eijk, arcivescovo di Utrecht (Paesi Bassi)
  15. (77) bandiera Italia · Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze
  16. (78) bandiera Stati Uniti · Timothy Michael Dolan, arcivescovo di New York, (Stati Uniti d'America)
  17. (79) bandiera Germania · Rainer Maria Woelki, arcivescovo di Berlino, (Germania)
  18. (80) bandiera Hong Kong · John Tong Hon, vescovo di Hong Kong (Cina)


Oltre a questi diciotto, il Pontefice ha elevato alla dignità cardinalizia "un venerato Presule, che svolge il suo ministero di Pastore e Padre di una Chiesa, e tre benemeriti Ecclesiastici, che si sono distinti per il loro impegno a servizio della Chiesa" e che non entrano a far parte dei cardinali elettori perché già ultraottantenni:

  1. (81) bandiera Romania · Lucian Mureşan, arcivescovo maggiore di Făgăraş e Alba Iulia dei Romeni (Romania)
  2. (82) bandiera Belgio · Julien Ries, presbitero della diocesi di Namur e professore emerito di storia delle religioni presso l'Università Cattolica di Louvain
  3. (83) bandiera Malta · Prosper Grech, O.S.A., docente emerito presso varie Università pontificie e consultore presso la Congregazione per la Dottrina della Fede
  4. (84) bandiera Germania · Karl Becker, S.I., docente emerito della Pontificia Università Gregoriana, già consultore della Congregazione per la Dottrina della Fede.

Con il concistoro del 18 febbraio 2012 il Sacro Collegio ha raggiunto il numero di 213 cardinali viventi (compresi i non elettori), provenienti da 70 nazioni, nuovo record storico, mai raggiunto prima nella storia della Chiesa cattolica. Dal 18 febbraio 2012 la maggioranza assoluta dei cardinali elettori è costituita da porporati creati da papa Benedetto XVI.

Concistoro del 24 novembre 2012

Il 24 ottobre 2012 il Benedetto XVI ha annunciato un quinto concistoro per il 24 novembre, con la creazione di sei nuovi cardinali:

  1. (85) bandiera Stati Uniti · James Michael Harvey, prefetto della Prefettura della Casa Pontificia
  2. (86) bandiera Libano · Béchara Boutros Raï, O.M.M., patriarca di Antiochia dei Maroniti, Libano
  3. (87) bandiera India · Baselios Cleemis Thottunkal, arcivescovo maggiore di Trivandrum dei siro-malankaresi, India
  4. (88) bandiera Nigeria · John Olorunfemi Onaiyekan, arcivescovo di Abuja, Nigeria
  5. (89) bandiera Colombia · Jesús Rubén Salazar Gómez, arcivescovo di Bogotá, Colombia
  6. (90) bandiera Filippine · Luis Antonio Gokim Tagle, arcivescovo di Manila, Filippine

Si tratta del primo concistoro dal 24 marzo 1924 in cui non sono creati nuovi cardinali europei. Era inoltre dal 1929 che non c'erano più state in uno stesso anno due differenti creazioni cardinalizie. Con Giovanni XXIII ci furono due concistori a soli tre mesi e mezzo di distanza, ma in anni solari diversi (14 dicembre 1959, 28 marzo 1960).

Note
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.