Calendario Ambrosiano Comune

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Il Calendario Ambrosiano Comune è il calendario universale di tutte le chiese di Rito Ambrosiano. Le Solennità, le Feste e le Memorie iscritte in questo calendario si celebrano in tutte le parrocchie di Rito Ambrosiano, ad eccezione dei giorni evidenziati:

Per ciascuna celebrazione è riportato il grado attribuitogli secondo il Calendario Comune. Dove non esplicitamente segnalato in nota, quando le feste cadono di Domenica non sono celebrate.

Gennaio

Febbraio

Marzo

Aprile

Maggio

Giugno

Luglio

Agosto

Settembre

Ottobre

Novembre

Dicembre

Note
  1. Se cade di Domenica, la celebrazione è posticipata al lunedì 20, sempre che quest'ultimo giorno non sia parte integrante della Settimana Santa o cada nel sabato in Traditione Symboli, in tal caso la solennità è posticipata al martedì della II settimana di Pasqua.
  2. Se cade di Domenica, la celebrazione è posticipata al lunedì 26, sempre che quest'ultimo giorno non sia parte integrante della Settimana Santa, dell'Ottava di Pasqua o cada nel sabato in Traditione Symboli, in tal caso la solennità è posticipata al lunedì della II settimana di Pasqua.
  3. Se cade di Domenica si celebra il 25 giugno.
  4. Se cade di Domenica si celebra il 30 giugno.
  5. Se cade di Domenica si celebra il 16 agosto.
  6. Se cade in domenica, questa festa è celebrata il giorno 1° settembre.
  7. Se cade di Domenica è celebrata il 9 settembre.
  8. Considerando l'importanza del santo patrono, la Domenica ha la precedenza su questa festa.
  9. Se cade di Domenica si celebra il 31 ottobre.
  10. Questa Commemorazione ha la precedenza sulle Domeniche.
  11. Se cade di Domenica si celebra il 5 novembre.
  12. Se cade di Domenica è celebrata il sabato 6 dicembre.
  13. Se cade di Domenica è celebrata il 9 dicembre.
  14. San Carlo, nell'ambito della riforma del Rito Ambrosiano da lui promossa, collocò la festa di San Giuseppe a metà dicembre, come preludio alle feste natalizie. Quando il Calendario ambrosiano si adeguò a quello romano, si spostò tale festa al 19 marzo. Il Calendario ambrosiano promulgato il 1° aprile 2010, riagganciandosi alla decisione di san Carlo, istituì, per il 16 dicembre, la Commemorazione dell'annuncio a san Giuseppe con sue proprie letture bibliche: in questo modo la figura dell'«uomo giusto», chiamato da Dio ad essere custode del Messia e della Vergine Madre si collega direttamente al mistero natalizio e inaugura i giorni dell'Accolto (che iniziano con il 17 dicembre).
  15. Questa festa ha la precedenza sulla Domenica.
  16. Questa festa ha la precedenza sulla Domenica.
  17. Questa festa ha la precedenza sulla Domenica.
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.