Concilio di Westminster (1138)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Westminster (Westmonasteriense)

[[File:|250px]]

Concili non ecumenici della Chiesa cattolica
Data 1138
Convocato da
Presieduto da

Alberico di Beauvais

Partecipanti 18 vescovi
Argomenti Vari
Documenti 17 canoni
Gruppi scismatici
Concilio precedente {{{precedente}}}
Concilio successivo {{{successivo}}}

Il Concilio di Westminster (Concilium Westmonasteriense) è un sinodo locale che si è tenuto a Westminster (Inghilterra) nel 1138, con la partecipazione di 18 vescovi presieduti da Alberico di Beauvais, legato di papa Innocenzo II.

Il concilio ha eletto come vescovo di Canterbury Teobaldo di Bec e ha promulgato diciasssette canoni relativi a vari temi, per esempio: vieta di chiedere offerte per la somministrazione dei sacramenti; vieta l'investitura episcopale di laici; contro i chierici vaganti, vieta di esercitare il ministero senza permesso del vescovo; impone il celibato ecclesiastico; scomunica chi commette violenze su chierici e religiosi o ruba beni ecclesiastici; vieta la costruzione di luoghi religiosi senza il permesso del vescovo; vieta a chierici il porto d'armi e il combattimento; impone il pagamento delle decime.

Bibliografia
  • (EN) Edward H. Landon, A Manual of Councils of the Holy Catholic Church, John Grant, Edimburgo 1909, vol. 2, p. 281-82, online


Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.